www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

LETTERA DI UN AGENTE DI POLIZIA .” stipendio ridicolo, turni massacranti e pericoli per la vita.Non siamo noi statali il male del paese”

Pubblicato da irpinianelmondo su marzo 23, 2009

polizia23.03.2009- Pubblichiamo  l’intervento di un agente di PS che  rappresenta quanti e quali sono le difficoltà  del loro lavoro. Senza  tutele professionali ne’ economiche.Lavorano veramente in condizioni  estreme sotto tutti i pnti di vista.

“Sono un agente della Polizia di Stato, stipendio ridicolo paragonandolo alle grosse responsabilità e alle mansioni a cui si è tenuti ad adempire (retribuzione di circa un 1/3 inferiore rispetto ai colleghi europei francesi, tedeschi, inglesi ecc…), turni che coprono le 24 ore, tutti i festivi a lavoro, compresi Natale, Pasqua e Capodanno compatibilmente al proprio turno e salvo eventuali sostituzioni di terzi, sacrifici enormi , pericoli per la propria vita ogni volta che si esce per lavoro, sempre al servizio per la sicurezza e la tutela altrui, turni che diventano sempre più lunghi (la mancanza delle nuove leve si fa sentire), straordinari spesso obbligatori, quasi sempre senza copertura finanziaria, quindi non retribuiti regolarmente nelle mensilità con arretrati vecchi più di un anno o due, in occasione dei servizi per l’ordine pubblico si resta sempre più spesso coinvolti in scontri fisici con conseguenti lesioni personali create da altri incontrollabili scalmanati, contratto collettivo scaduto nel 2006 coperto da una misera indennità di vacanza contrattuale vecchia di tre anni, si lavora al caldo al freddo con pioggia neve e altro, personalmente negli ultimi due anni lavorativi ho usufruito solamente di 10 giorni di malattia,………….E, se mi dovessi ammalare dopo una giornata passata sotto il sole a 40 gradi o sotto la pioggia o la neve , magari per soccorrere un utente stradale ferito e rilevarne l’incidente, che faccio ci rimetto pure i soldi…?! ..e allora vuol dire che non conviene più farsi il proprio dovere, avere sani ideali di altruismo e giustizia ma prevale il fatto che devo tutelare principalmente la mia salute, anche nelle situazioni più banali, soprattutto per le diagnosi più lievi nelle quali mi decurtano un tot relativo ai primi 10 gg di malattia, quindi se bisogna intervenire durante le giornate con intemperie, almeno aspettare che spiova…….E se proprio capitasse di ammalarsi, allora visto che ormai ci siamo, altro che 10gg, minimo devono essere (20;30gg) così oltre alla cura della patologia, visto che si paga, pensiamo anche ad ottenere un meritato riposo al calduccio, tra le coccole delle nostre amate famiglie, per chi può ancora permettersi una famiglia e riesce a sostenerla con il proprio ridicolo stipendio!!! Tanto se per altro non ci meritiamo nemmeno un adeguato rinnovo contrattuale tanto vale starsene a casa, almeno risparmiamo sulla benzina che giorno per giorno si fa sempre più cara perché si adegua al reale costo della vita, e che per noi pendolari “forzati” in quanto non ci è dato nemmeno scegliere la sede lavorativa più vicina alla nostra abitazione ma questa ci viene imposta da esigenze di organici e di raccomandazioni varie…!ed è per questo che Ho appena formulato la disdetta al mio sindacato, e se almeno tutti, come me, lo facessero almeno temporaneamente, anche i relativi rappresentanti capirebbero cosa significhi non ricevere l’adeguato compenso per il proprio servizio e magari imparano a tutelarci meglio!!! Cari cittadini, ma sapete poi quele sarebbe il mio misuratore di produttività e quello dei ?mio o meglio quello legato ai colleghi che fanno Polizia Stradale? Viene calcolato e inviato ai vari signori ministri in base alle sanzioni che affliggiamo a voi ignari Utenti, e se per caso un giorno si rientra in caserma con il blocchetto verbali non usato sono rimproveri e provvedimenti ricattatori su concessioni di ferie e permessi vari… perchè se la pattuglia rientra senza verbali il comandante non ci fa bella figura nei confronti delle statistiche e del suo redditometro!!!! beati voi che ce l’avete con tutti gli statali e pensate che siano loro il male dello spreco del Paese!

About these ads

27 Risposte a “LETTERA DI UN AGENTE DI POLIZIA .” stipendio ridicolo, turni massacranti e pericoli per la vita.Non siamo noi statali il male del paese””

  1. nicola ha detto

    Io sono un vigile del fuoco e concordo pienamente con il mio collega della polizia, abbiamo anche noi gli stessi trattamenti dal nostro governo,dopo 34 anni di servizio con non più di 40 gg di malattia di cui 30 di infortunio mi sento proprio tradito da questo governo, i sacrifici durante tutti questi anni ne ho fatti anche troppi, alluvioni. terremoti e svariati interventi giornalieri sotto intemperie rischiando anche molte volte la mia vita, non siamo noi quelli che roviniamo lo stato…………

  2. alessandra ha detto

    Come ti capisco!!!! Sono un’insegnante e vivo a contatto con i ragazzi. Quando si lavora col pubblico, e specialmente in strutture che ti fanno stare in continuo contatto in ambienti relativamente piccoli, con altre persone, è facile prendersi i virus che girano stagionalmente. Ci dicono di fare il vaccino però l’unica volta che io l’ho fatto sono dovuta rimanere a casa 2 giorni perchè ho avuto una reazione spiacevole e poi mi sono anche presa l’influenza successivamente. Spesso noi insegnanti siamo costratti a viaggiare e spendere parte del nostro magro stipendio in benzina e manutenzione dell’auto. Perchè dico auto? Perchè capitano spesso cattedre impossibili. Quest’anno io, ad es, ho avuto 3 scuole 2 a Roma ed una a Tivoli e ho dovuto correre da una parte all’altra come una trottola. Se avessi dovuto usare i mezzi pubblici non sarei riuscita a compiere il mio dovere….insomma che vogliono da noi? Il martirio? Oppure non abbiamo diritto ad essere umani?

  3. alessandro ha detto

    Sono Un agente di polizia locale, svolgo nel mio Comando turni su h24, sole, pioggia, neve stesse tue problematiche, se ci ammaliamo ci tolgono pure i soldi equiparandoci a chi lavora sempre in ufficio.Arrivo a casa con la divisa che sa di smog, come i miei polmoni. Aspettiamo una legge che ci dica chiaramente che tipo di competenze abbiamo perchè facciamo di tutto, pubblica sicurezza, rilevamento sinistri, strada ecc.. il mio stipendio con moglie e figlia a carico è di 1290 euro netti comprensivi servizi notturni ecc..Non è vittimismo, purtroppo è la realtà: Stiamo arrivando ad essere terzo mondo….Ma continuiamo a fare missioni umanitarie all’estero, quando dovremmo farle qui in Italia.

  4. Giosuè GIANDOMENICO ha detto

    sONO UN EX APPARTENENTE ALLA POLIZIA DI STATO, EX RAPPRESENTANTE SINDACALE DI QUELLI CHE SI DEFINIREBBERO ” DA COMBATTIMENTO “.-
    Non riesco a comprendere come ancora oggi le forze rappresentative del Personale,possano non esercitare il diritto ad usufruire delle ore annuali per tutto il personale, finalizzate a essere presenti ad assemblee sindacali di ogni sigla sindacale, contestualizzate in una unica giornata, a distanza di due ore ogni una su tutto il territorio nazionale. E’ un legittimo diritto?, perchè le org. sindacali non lo attuano?, che significherebbe per l’amministrazione della Pubblica Sicurezza garantire tale concessione di tale diritto? di ogni specialità? Rifletteteci e forse rivendicherete con sicuro ottenimento diritti costituzionalmente riconosciuti ed istituzionalmente previsti da tempo. Quali? Ne cito alcuni :Diritto alla sciopero?, 14° ma?, Equindennizzo e riconoscimento dell Caus. di Serv. nei tempi previsti ” Subito” ed in aspettativa pagata e non con rimessa in servizio previo compilaz. dei pseudo Modelli e forse un premio produzione non per pubblicità come si diceva, ma per impegno e risultati riconosciuti e economicamente. Scusate la franchezza e l’amerezza di un ex collega.- per contatti 347/5966917

  5. Giosuè GIANDOMENICO ha detto

    per il commento precedente.-

  6. luigi ha detto

    Sono un Poliziotto, vesto quella divisa con orgoglio da molto tempo, ho cercato sempre di dare il massimo e quasi sempre voleva dire inventare la polizia, criticavo che era sempre in malattia o chi aveva l’unicvo scopo di imboscarsi in ufficio. Credo che nel mio prossimo futuro lavorativo sarò la fotocopia di quelli che criticavo. Uno stipendio ridicolo che alle volte non mi permette di pagare le bollette, non ho la tranquillita di comprare i libri per mia figlia perchè i soldi non bastano mai, sempre ammesso che non si abbiano problemi di salute, è un lusso andare da uno specialista. Sono stanco e stufo di farmi il culo di prendere rischi e di regalare il tempo che posso dare ai miei figli ad uno stato ingrato e fatto di drogati ( vedi serviozio delle iene) di bugiardi ( vedi promesse elettorali, daltronde i drogati sono bugiardi )di gente senza dignità, che in un momento in cui le famiglie italiane vivono sulla soglia della povertà sanno solo togliere dai loro assurdi stipendi 1000 euro.

    • danilo ha detto

      sig.luigi,mi permetto di farle presente che molti padri di famiglia si fanno il culo,come dice lei,per 700/800 euro al mese,lavorando 8/9 ore al giorno(io,per esempio),e quando arrivano i figli anche le mogli vanno a lavorare(la parita’e’questa),laddove in media un poliziotto guadagna sui 1200/1300 euro al mese(se sbaglio mi corregga).io ho un parente ex poliziotto in pensione(in pensione a 57 anni,insomma,con quasi mezza vita davanti,ed e’un privilegio tutto vostro,o sbaglio?),il quale soggiornava in caserma(non so se a pagamento,spero di non averglielo pagato io con le mie tasse),aveva i buoni pasto per la spesa,il cinema ecc…non entro in merito ad alcuni comportamenti tenuti poi da alcuni suoi colleghi,che mi fanno riflette su quali siano i criteri di assunzione nelle forze dell’ordine,ma insomma..a volte veramente le vostre lamentele sembrano un offesa a chi se la passa veramente male..stiamo tutti nella stessa barca,sull’ultima parte della sua nota non posso che essere daccordo,ma in fin dei conti io,come molti altri,le assicuro,non credo che siate voi quelli che stanno peggio..

  7. agostino ha detto

    io voi statali o comunali ke vi lamentate sempre nn vi capisco. qua’ c’e gente ke a 50 anni ancora nn ha un contratto a tempo indeterminato, c’e gente ke sta in cassa d’integrazione perche’ le aziende falliscono. voi questi problemi non li avete, e anche se prendete poco cmq sono garantiti a vita fino alla pensione. quindi piantatela tutti qua. se volete di piu’ studiate e fate carriera, e mandate le mogli a lavorare.

    • Alessandro ha detto

      per quanto mi riguarda sig. Agostino posso risponderle che credo di capire molto il disagio di chi a 50 anni non ha ancora un contratto a tempo indeterminato e ti consiglierei di leggere bene i commenti fin qui scritti prima di dare giudizi: insegnante precaria (non ha un contratto a tempo indeterminato e chissà se mai lo avrà con la riforma gelmini) molti “vigili” hanno contratti a termine (io per 3 anni ho lavorato come stagionale), e quel poco che prendiamo…se ti informassi..non è garantito visto che ci sono aziende ospedaliere e comuni che non hanno pagato stipendi per mesi. Senza contare le ore e ti garantisco che alla fine sono giorni, di straordinari non pagati.qui nessuno si lamenta..qui c’è solo esasperazione.Non ci sono i buoni o i cattivi, ci sono lavoratori onesti che si confrontano, il titolo dovrebbe farti capire perchè lo facciamo, non di certo per commiserarci.

    • Axel ha detto

      Mi piacerebbe sottolineare che anche una parte di statali è a contratto determinato..c’è chi indossa una divisa per 1 anno soltanto, chi per 2 e chi magari vince un concorso per restarci 4.. senza che nessuno comunque gli garantisca un posto fisso..si perchè se si raggiungono 8 anni di servizio a tempo determinato ( e credetemi non è impossibile che accada..) ti devono sbattere fuori senza se e senza ma! indubbiamente in questi anni stipendio e ferie sono garantite è vero..ma 900 1000 euro non bastano per tornare a casa quando se ne spendono 200 o 300 al mese in biglietti del treno e aereo e non sono proporzionati per servire il proprio paese h 24 sotto pressione e gerarchie varie festivi compresi e spesso in condizioni esasperate, lontani da casa, amici, famiglia e affetti vari! e non creda che siamo buoni solo a piangerci addosso molti studino e cercano di fare carriera..ma con tutto il dovuto rispetto sig. Agostino anche la mia o meglio la nostra categoria potrebbe invitarla a fare altrettanto! e poi le mogli non sono oggetti da “mandare” a lavorare..sono libere di lavorare nessuno se le tiene incatenate a casa

      • alex ha detto

        Alex
        Come appartenente alla Polizia Stradale, concordo con il collega ed aggiungo : indennita’ notturne e festive (statino 2002) ed indennita’ notturne e festive (statino 2012) UGUALI ! ! ! ………..10 ANNI FA SI RIUSCIVANO A PAGARE 2 BOLLETTE….ADESSO A MALAPENA IL PIENO DI BENZINA ! ! !

  8. Alex ha detto

    Sono daccordo con il collega della Polizia (sono un CC) eccezion fatta per le contravvenzioni, noi non siamo moralmente pressati in questo avendo la più totale discrezione ed arbitrarietà.

  9. sONO QUEL COLLEGA EX DELLA pOLIZIA DI STATO EX SINDACALISTA DA COMBATTIMENTO COME ERA CONSUETUDINE DEFINIRE, MI RIMETTO ALLA PIù TOTALE DISPONIBILITà DI QUALSIVOGLIA ORG.NE SINDACALE E/O POLITICA, AL FINE DI POTER FUNGERE DA REFERENTE DI COLLEGHI INDERVIZIO E NON DISPOSTI A METTERSI IN GIOCO SERIAMENTE, PONENDOSI E PONENDO LE PROBLEMATICHE ED IL DIRITTO CHE PARADOSSALMENTE ANCOR’OGGI PER L’OPERATORE DI POLIZIA NON è DEL TUTO MESSO AL PARI DI ALTRI CHE SVOLGONO ATTIVITA’ CON MAGGIORI GRATIFICAZIONI ANCHE IN SEMPLICI ESERCIZI COMMERCIALI.-
    sONO A V.S DISPOSIZIONE ANCHE PER CONVENZIONI E ATTIVITà DI INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE, ARCHITETTURA ED INGEGNERIA ATTIVITA’ DI CUI MI OCCUPO E CHE PONGO A TOTALE DISPONIBILITA’ DI TUTTI I M IEI EX COLLEGHI.-
    CORDIALITA’.- PER CONTATTI 347/5966917 – TEL/FAX 080/4683991

  10. Daniele Pompignoli ha detto

    Io sono un normalissimo cittadino… ma dal mio piccolo punto di vista non posso far altro che dire GRAZIE a tutte quelle persone come VOI che ogni giorno rischiano la vita per far si che io non incontri per strada un pazzo che mi ruba qualcosa. Ogni tanto capita, questo è vero, ma è una questione di cultura.

    La rovina dell’Italia non siete VOI, VOI siete quello che ci fa sentire ancora orgogliosi di far parte di questa Grande Nazione, che in questo momento è ammalata, e il suo virus si chiama POLITICA e POLITICI.

    Io credo che nessuno di VOI, e tantomeno chi vi dà certi ordini, sia felice di picchiare chi protesta per i propri diritti. Credo che in quei momenti sia come picchiare VOI stessi e non oso immaginare nei VOSTRI cuori cosa potete provare in quei momenti.

    Ripeto, dal mio piccolo punto di vista, dal piccolo punto di vista di un cittadino qualunque, non posso far altro che dirvi GRAZIE, e di continuare a lottare per i VOSTRI sacrosanti diritti.

    Se fossi sicuro che i soldi delle mie trattenute sullo stipendio andassero veramente a VOI sarei il primo ad accettare di buon grado un aumento di tasse.. il problema, però, è che i miei soldi vanno a finire chissà dove….

    • danilo ha detto

      oddio mio sig.daniele,forse meno”studio aperto”e piu’vita reale le farebbe bene..lei e’davvero convinto che i poliziotti che picchiano la gente lo facciano tutti a malincuore?e’mai stato in uno stadio o in un corteo?guardi che la polizia quando viene ripresa mentre picchia la gente col telefonino picchia anche chi li riprende..lei sarebbe felice di veder aumentare le tasse per pagare di piu’questi soggetti,tra i quali vi sono,mi creda,facinorosi ed esaltati che usano la divisa per superare le proprie frustrazioni,e cio’mi fa riflettere su come la tv possa far passare una realta’che realta’non e’;semmai diciamo che sarebbe il caso che diminuissero le assunzioni e rivedessero i criteri di selezione..io non mi capacito al pensiero che certe persone(alcuni anche amici miei)possano girare armati,eppure e’cosi;spesso ai posti di blocco vengo fermato da agenti che parlano solo in dialetto,usano atteggiamenti intimidatori senza motivo solo perche’hanno la divisa,e lei e’contento se ci aumentano le tasse per aumentargli lo stipendio..come in tutti i campi,anche tra loro ci sono brave persone e incapaci,e dalla vita di tutti i giorni constato che non sono molte le capacita’richieste per entrare in polizia..ogni tanto si faccia un giro, allo stadio per esempio,veda come lavorano le forze dell’ordine,poi mi dice se quello che vede la rende orgoglioso,saluti,danilo.

  11. adelchi ha detto

    signori miei parlo a nome dei contribuenti e vi dico:punto primo nessuno vi ha puntato la pistola alla tempia per farvi entrare per forza nelle f.o.; secondo chiamare stipendio ridicolo 1400-1600€ e’ da criminali in quanto un operaio lavora il doppio rispetto a voi e percepisce 1/3 del vostro stipendio!!e non parlatemi di rischio per favore;muoiono piu operai edili e non che cc e ps!!! per cui e concludo non lamentatevi troppo che ce pure chi sta peggio e se il vs lavoro non e’ tutelato il loro non e’ garantito!!!!! PRECARI per intenderci…..

    • Marco ha detto

      Concordo con quanto scritto sopra.. io ho 30 anni, piglio 950€ LORDE e vivo ancora con i miei perchè non posso permettermi di andare a vivere da solo.. con 1600€ farei capriole triple

  12. còs ha detto

    Ma andate tutti a cagare. Questa è la guerra fra i poveri. bisogna andare in parlamento e buttarli fuori e voi polizziotti dovreste avere il coraggio di lasciarci entrare, come hanno fatto per la rivoluzione delle primule…ma voi che cazzo ne sapete.

    • Giosuè ha detto

      Stai calmo amico, lecose vanno sapute fare con intelligenza e non a ca…. ok?
      Spaessi cosa sà il personale della Polizia di Stato,manca il giusto/ti rappresentanti.-
      Perchè nessuno protesta per i poliziotti ed i loro diritti costituzionalmente sanciti e dimenticati istituzionalmente creati ma resi limitati.-
      Combatiamo in sieme e poi chisà!!!!!

  13. Mauro ha detto

    Salve, sono un assistente della Polizia di Stato, vorrei innanzitutto fare i complimenti a tutti gli eminenti ignorantoni che fino ad adesso si sono sprecati a chi la sparava più grossa e si sono esercitati nel consueto scaricamerda sulle forze dell’ordine. Cmq, giusto per fare chiarezza, il punto non è che lo stipendio è una miseria, il ns salario è semplicemente fuori dagli schemi europei ai quali continuamente tutti i governi si richiamano quando si tratta di tasse o produttività. E questo è un discorso che vale per quasi tutti i lavoratori italiani. Per gli amici delle forza dell’ordine che si sono fin qui esibiti in varie espressioni dell’umana ignoranza invece, voglio ricordare che il famigerato rischio non è riferito alle statistiche di morti ammazzati ( grazie a Dio), bensì al fatto che nel corso di un turno di lavoro, io monto sulla volante da circa 12 anni, rischiamo l’incolumità continuamente andando, in città, a velocità da fuori di testa per cercare di arrivare quanto prima su interventi quali rapine, tentativi di stuproealtri caso in cui anche 30 secondi fanno la differenza. Capiamoci, non voglio compassione o carità cristiana, cerco solo di spiegare che, a differenza di un muratore, mio padre lo ha fatto per 30 anni, ok di un operaio, che applicando tutte le misure di sicurezza diradano del 90% la possibilità di un infortunio, nel nostro lavoro, anche con tutte le precauzioni del caso, c’è sempre un’alta possibilità di andare a schiantarsi con l’auto perché un vecchietto non sente la sirena o un idiota vuida disattento mentre parla al cellulare, oppure può capitare di beccarsi un fracco di mazzate, una coltellata o, molto raramente, un proiettile. Ultima precisazione: essendo un lavoro a cui si accede per concorso, é normale che il livello stipendiale parta leggermente più in alto rispetto agli altri salariati e cmq nei miei circa 1650€ dobbiamo mettere il grado (ci ho messo dieci ad avere 100€), i turni(6 sere e sei notti al mese), i festivi (4 al mese), gli straordinari (20 ore almeno mensili). Considerate. He fino a poco tempo fa (non scherzo) , eravamo gli unici lavoratori contattualizzati a guadagnare, di straordinario, meno che di una semplice ora lavorativa….considerate poi che lo straordinario lo facciamo quando capita, anche alle 21, quando a casa ti aspettano perché hai organizzato la serata e salta tutto per colpa tua…simpatico. Cmq, il mio era solo un intervento per cercare di fare chiarezza. A disposizione per qualsiasi cosa.

    • Giosuè ha detto

      Sono il collega Giandomenico, ex poichè in pensione con una pens totale e privilegiata, contattami sarebbe opportuno che le organ. sind. sia messe nelle condizioni di saperlo fare il sindacato se lo si vuole.-
      Diriitti, rivedicazioni, nulla se non si raggiunge un potere contrattuale, politico o dic capacità org. va.-
      Dove sono i campi scuola per giovani sindacalisti?
      ci sarebbe tanto da diri e da fare.-
      sono all’emali: giandomenico61òlibero.it
      mandami un tuo pensioro/considerazionesu quanto detto.-

  14. pietro ha detto

    Ciao a tutti,mi chiamo Pietro rossi,e faccio il tassista a Roma,visto che si parla di stipendi di statali, o quantomeno fissi per l’appunto ridicoli vorreiprecisare che perlomeno nel mio settore,anche noi in crisi,e’ la stessissima minestra! abbiamo le tariffe ferme dal 2006,il gasolio e’ aumentato e sapete bene di quanto,e il credito imposta di rimborso e’ rimasto uguale,poi manutenzione auto a carico nostro e se la devi tenere come si tiene bene una autovettura sapete bene i costi.le ferie? non sono pagate,la malattia? e’ meglio che nn ti ammali senno devi pagare il sostituto di cooperativa ,sempre se lo trovi,dopo mille telefonate,e diciamo nn ci rimetti ma vai paro con le spese!i pericoli? a iosa,ma tanti proprio,situazioni che si sommano ad altre una dopo l’altra e devi gestirle col tuo buon senso,senno se incappi nella miriade di regolamenti sul ns comportamento passi solo ke i guai! non parlo di notti di seminotti di festivi,di quando piove e vai a predere il cliente sotto casa in una strada stretta e devi aspettarlo e ti suonano dietro,o di quando lo riaccompagni e di fronte alla sua entrata ti paga con 100 euro sani,ti kiede la ricevuta….e dietro ti suonano maledicendoti poi le spese sono fisse lavori o nn lavori,i clientiinvece nn sono fissi x niente alle volte c’e pochissimo movimento…..poi dobiamo avere a ke fare con la peggiore delle polizie quella municipale,che sono, salvo alcuni, un branco di idioti montati di testa,e sembra si divertano a multarti,come se lo facessimo apposta a fare l’infrazione! non parlo dei pedoni ke ti attraversano venendo davanti alla macchina diagonalmente o spuntando tra due autobus all’improvviso.corriamo troppo? quando prendi la chiamata radio e dai i minuti,devi rispettarli senno hai la sospensione di due giorni radio…etc etc…..lo so non credevate era cosi difficile eh?e tante tante altre situazione di chi sta in mezzo alla strada a lavorare a guadagnarsi il pane!capisco i poliziotti,volevo farlo ankio il poliziotto pensate! pero ho sempre lavorato sulla strada,prima guidavo i bus turistici,turni di 15/18 ore e pericoli sulla strada anke li! quindi volevo solo dire ke se avete un piccolo stipendio fisso cercate di capire ke ci sono altre categorie che stanno come voi…o forse peggio…….!

  15. Federica ha detto

    Al caro Danilo…sono un agente della Polizia di Stato, orgogliosa di indossare la mia divisa, una divisa che ci fa onore. Forse sei tu che non sei mai andato allo stadio oppure ad una manifestazione, visto che i primi ad essere colpiti sono sempre i poliziotti. Ti farei provare cosa significa avere 4 costole rotte, oppure sentire un coltello che ti entra nella carne. Sono orgogliosa dell’amministrazione a cui appartengo, sono orgogliosa dell’onore e del coraggio della parte più nobile e volenterosa della Polizia di Stato. Troppo facile parlare senza sapere, mio caro.

  16. giuseppe ha detto

    e per fortuna che un posto di lavoro tu c’è l’hai…ci sono persone che darebbero l’anima per avere il tuo lavoro….

  17. Antonia ha detto

    Danilo questa cosa che le mogli dei poliziotti non lavorano dove l’hai pescata???
    Sono moglie di un poliziotto, si’…. sono moglie di uno di quegli uomini che tu dici che vengono pagati troppo per rischiare la vita…troppo per stare lontano da mogli e figli…troppo per essere spediti dall’altra parte dell’italia solo perchè una legge vieta di esercitare per i primi 4 anni (che poi si allungano solo a 10-11-12 anni), nel loro paese di appartenenza….troppo per fare 1000 km a settimana…ah già ma potrebbero anche non tornare a casa ed evitare tutti questi km (senza rimborso ovviamente)…peccato che pero’ hanno figli e moglie che (talvolta) lavorano…e mica sono affari dello stato se queste mogli sono professioniste che dopo anni di duro studio hanno avuto la “sfortuna”di trovare un posto di lavoro nella loro città di appartenenza…e ci scusiamo se noi mogli non troviamo posti di lavoro in quelle cittadine “sperdute” dove talvolta vengono “sbattutti”.
    Hai ragione forse, effettivamente vengono retribuiti troppo per non vedere i propri figli crescere, per non trascorrere le vacanze natalizie in famiglia…effettivamente vengono pagati troppo per fare ferragosto in un commissiariato mentre gli altri trascorrono le vacanze a mare con moglie e figli …effettivamente vengono pagati troppo…quando dopo 10 anni (se va bene) tornanano nei loro paesi d’origine con qualche capello bianco in piu’ e con i figli che avevano lasciato all’asilo e si ritrovano alle scuole medie…..Hai ragione vengono pagati troppo….o forse pagano troppo??????

  18. Matteo ha detto

    Io rispetto il lavoro delle forze dell’ ordine e vi ringrazio del servizio che svolgete, ma vi lamentate troppo! Avete lo stipendio fisso e diverse agevolazioni, ma che cosa volete di piu!! Persone altamente qualificate, con laurea e master in ingegneria vivono da precari!! Mettetevi bene in testa che se non riparte il paese, se non si investe sulle imprese (e fidatevi, davvero oggi gli imprenditori sono degli eroi) e sui cervelli, voi restate una categoria fortunata!!! Perche’ c’e gente che per il vostro stipendio lavora 10 ore e non 6!!! E ripeto…Lavora!! E se non fa il suo dovere…la lasciano a casa!!

    • Giosuè ha detto

      Prova a documentarti meglio sulmestirere del polizziotto, e dai una mano a spianargli la strada con supporto politico e creativo, forse se risolve lui risolvi tu.-
      Giosuè ex Poliziotto reso tale da un’istituzione che lo voleva fuori.
      Chissa!!!!!
      Giandomenico61@libero.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 69 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: