www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

AVELLINO .DE LIETO (PENSIONATI) : ” TROPPE FAMIGLIE POVERE AD AVELLINO”

Posted by irpinianelmondo su agosto 28, 2009

28.08.2009-Altro che gabbie salariali: c’è bisogno di un piano straordinario di sostegno alle  centinaia di migliaia di famiglie  meridionali che sono oramai oltre la soglia di povertà e proprio Avellino – ha dichiarato il Segretario Provinciale dei “Pensionati per l’Irpinia” Antonio de LIETO  –  spicca nella poco invidiabile classifica per numero di famiglie ultrapovere e questo deve far profondamente riflettere  non solo la classe politica e le  istituzioni tutte, ma  tutti i cittadini. E’ necessario reagire, è necessario che i cittadini facciano sentire la loro voce – ha continuato de LETO – e prendano coscienza di una situazione che va degenerando giorno dopo giorno. L’ottimismo berlusconiano si scontra con una realtà fatte di quotidiane chiusure di attività industriali, commerciali, artigianali, l’aumento costante del numero dei disoccupati, sta mettendo in ginocchio una economia già debole e stressata. L’economia meridionale ed  Avellinese, sta scontando, oltre alle negative congiunture internazionali e nazionali, anche decenni di pressappochismo, di cattedrali nel deserto, di clientelismo, di rassegnazione, di donnabbondismo: ora ognuno è chiamato a fare la propria parte – ha rimarcato l’esponente dei “Pensionati per l’Irpinia” – per uscire da una situazione che  potrebbe riproporre  la pratica della massiccia emigrazione dei nostri giovani   di cui, fra l’altro, vi sono già le prime avvisaglie. E’ necessario che Governo nazionale, regione, province comuni, si uniscano, per far fronte comune, per fronteggiare una emergenza  che per un territorio debole come il nostro, potrebbe rivelarsi  pesantemente drammatica. E’ necessario difendere il lavoro, aiutare la piccola e media industria, l’artigianato, il piccolo commercio , è necessario non mettere in ginocchio piccole attività commerciali con lavori  “eterni”, in sintesi, è necessario difendere il lavoro e creare nuove occasioni occupazionali. I cittadini in situazione di disagio, a giudizio dei “Pensionati per l’Irpinia” aumenteranno sempre di più e sino a quando e sino a che punto sarà possibile assicurare  un significativo aiuto? Con la crisi in atto anche le entrare  del Comune e non solo, diminuiranno sensibilmente e quindi, come rispondere  ad un prevedibile aumento di  richieste  di interventi di carattere sociale? L’unica speranza è il lavoro, quello vero, e non solo l’occasione di una remunerazione. Avellino non ha bisogno di “protettori, ma di rimboccasi le maniche e mettere in campo le enormi energie  che  è in grado di esprimere, con dignità, capacità, orgoglio: la povertà può e deve essere sconfitta. Non servono  né beghe, né primedonne, serve la consapevolezza  delle proprie responsabilità e chiunque è stato eletto, in qualsiasi ruolo, deve tenere sempre presente di essere al servizio della collettività ed agire di conseguenza. E’ una situazione  che deve preoccupare – ha concludo de LIETO- e tutti sono chiamati a fare la loro parte, per sconfiggere povertà, disoccupazione  ed incertezza.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 70 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: