www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

EMERGENZA DIOSSINA IN CAMPANIA.CONTROLLI SU 400 CASEIFICI DI AVELLINO CASERTA E NAPOLI. DOPO TOCCHERA’ A BENEVETO E SALERNO

Posted by irpinianelmondo su marzo 31, 2008

31.3.2008 – Controlli ufficiali nei circa 400 caseifici delle province di Caserta, Avellino e Napoli che trattano latte di bufala, divieto di commercializzare il latte fino all’esito favorevole delle analisi e un’analisi epidemiologica per individuare esattamente l’estensione del fenomeno.È quanto prevede il programma di controlli predisposto dal ministero della Salute insieme all’Unione Europea e reso noto ieri dal ministero. Il «programma straordinario per la ricerca delle diossine», rende noto il ministero della Salute, «dovrà essere adottato dalla Regione Campania al fine di garantire la salubrità dei prodotti lattiero- caseari posti in commercio ». Si compone di due fasi. La prima consiste in un controllo ufficiale su tutti i caseifici che trattano latte di bufala. «Sarà prescritto — rileva il ministero — il divieto di commercializzazione del latte e dei relativi prodotti fino ad esito favorevole dell’analisi. In caso di esito sfavorevole, si procederà al prelievo di latte nei singoli allevamenti il cui latte faceva parte del campione. Tali allevamenti non potranno conferire latte fino all’esito favorevole delle analisi».

Saranno inoltre controllate le aziende limitrofe, nel raggio di tre chilometri. Il latte ed i prodotti lattiero caseari, bloccati in attesa dell’esito delle analisi, in caso di esito sfavorevole del campione non verranno commercializzati. Entro metà aprile, prosegue la nota, i risultati delle analisi saranno messi a disposizione della Commissione Europea. Conclusa la prima fase, saranno controllati con lo stesso approccio i caseifici delle province di Benevento (25) e Salerno (185). I risultati di questi ulteriori controlli saranno comunicati alla Commissione entro il 25 aprile. Attualmente, rileva il ministero, i laboratori ufficiali italiani sono in grado di eseguire 150 analisi in circa 15 giorni. I laboratori di riferimento europei, indicati dalla Commissione Ue, analizzeranno il resto dei campioni in modo che i risultati possano essere disponibili nel più breve tempo possibile (10-15 giorni a partire dall’inizio del campionamento). Nella seconda fase, una volta disponibili i risultati analitici, «sarà fatta una analisi epidemiologica per la individuazione della estensione del fenomeno e sarà resa disponibile una mappa rappresentativa della situazione, in modo da poter procedere ad eventuali ulteriori controlli».

Una Risposta a “EMERGENZA DIOSSINA IN CAMPANIA.CONTROLLI SU 400 CASEIFICI DI AVELLINO CASERTA E NAPOLI. DOPO TOCCHERA’ A BENEVETO E SALERNO”

  1. antonio said

    per me i prelievi vanno bene ma eviterei la chiusura dei caseifici in attesa dei risultati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: