www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

POLITICHE 2008. BERLUSCONI: “SCHEDE IRREGOLARI,RISCHIO VOTO”. AMATO: “FATTE SECONDO LA TUA LEGGE”

Posted by irpinianelmondo su aprile 6, 2008

6.4.2008 -ministero dell’Interno ha predisposto le schede elettorale sulla base di un decreto legge dell’8 marzo 2006 “che reca la firma del presidente Berlusconi e del mio predecessore, (Giuseppe Pisanu, ndr)”. E’ quanto ha detto il ministro dell’Interno Giuliano Amato, in risposta alla preoccupazione segnalata dal candidato premier del Pdl Silvio Berlusconi in una lettera al capo dello Stato, Giorgio Napolitano, sulla regolarità del voto alle elezioni del prossimo 13 aprile. “Non mi aspetto che tutti conoscono le leggi italiane – ha detto Amato – me lo aspetto però da quelli che le hanno fatte”. “La scheda elettorale è minuziosamente regolata dalla legge, fino all’ultimo dettaglio”, ha sottolineato Amato nel corso di una conferenza stampa convocata al Viminale. “Quello che abbiamo potuto fare è distanziare di più i simboli dei partiti non collegati”.

 “Non sono a capo di una banda di furfanti. E non ho bisogno di essere messo sotto tutela“. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Giuliano Amato, nel corso della conferenza stampa convocata al Viminale rispondendo a una domanda sulla ipotesi di possibili brogli nel voto all’estero. “E l’Italia – ha sottolineato Amato – non ha bisogno di essere dipinto come un paese di brogli quotidiani”.

 

Il ministro dell’Interno, Giuliano Amato, riguardo all’ipotesi di modificare le schede elettorali, che “vi è una impossibilità a modificarle anche per lo stesso Parlamento perché i nostri militari hanno già votato sulla base delle schede esistenti”. “E’ bene che si sappia – ha sottolineato Amato – che le schede elettorali sono quelle che corrispondono alla legge vigente. Nessuno ha esercitato fantasie nel predisporle”. Sono state stampate le schede? “In parte lo sono state e per altre è in corso la stampa”, ha risposto il ministro alle domande dei giornalisti durante la conferenza stampa convocata in risposta alla preoccupazione segnalata dal candidato premier del Pdl Silvio Berlusconi in una lettera al capo dello Stato, Giorgio Napolitano, sulla regolarità del voto alle elezioni del prossimo 13 aprile.

 

NAPOLITANO

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in relazione all’appello rivoltogli – oggi anche dall’onorevole Silvio Berlusconi- perchè intervenga sulla questione dei rischi che comporterebbe l’attuale conformazione delle schede predisposte dal ministero dell’Interno per le elezioni del 13 Aprile, ha invitato il ministro competente, onorevole Giuliano Amato, a fornire ai rappresentanti delle forze politiche e all’opinione pubblica tutti i chiarimenti opportuni. Lo rende noto un comunicato ufficiale della Presidenza della Repubblica. Com’è noto – prosegue la nota – al Capo dello Stato non spetta alcun ruolo nelle procedure di organizzazione della consultazione elettorale.

 

BERLUSCONI

 

“Rivolgo un appello al Capo dello Stato perché intervenga immediatamente a difesa della credibilità delle istituzioni democratiche e del diritto degli italiani a un regolare svolgimento delle elezioni”. Lo afferma in una nota il leader del Pdl, Silvio Berlusconi, che denuncia: “Le schede elettorali, infatti, così come sono state predisposte dal Ministero dell’Interno, non offrono garanzia alcuna che sia rispettata la volontà degli elettori e inducono più facilmente all’errore che all’espressione di un voto regolare”.
“In particolare – osserva il candidato premier del Pdl – le forze politiche che si presentano alleate, le più rappresentative degli elettori, rischiano di vedere i loro voti resi nulli da una disposizione dei simboli confusa e che confonde, l’esatto opposto di come dovrebbe essere una scheda elettorale. Con la conseguenza di esporre le prossime elezioni al rischio di innumerevoli contestazioni nelle oltre sessantamila sezioni elettorali”.
“Nonostante le numerose sollecitazioni che da ieri sono state rivolte al governo, nulla ancora è stato fatto. Confido nella sensibilità democratica del Presidente della Repubblica – conclude Berlusconi – per porre immediato rimedio a questa grave situazione”.

5 Risposte a “POLITICHE 2008. BERLUSCONI: “SCHEDE IRREGOLARI,RISCHIO VOTO”. AMATO: “FATTE SECONDO LA TUA LEGGE””

  1. Giulia Numa said

    Il programma del PDL esiste?

    Parla solo:
    male di Veltroni
    male di Napolitano
    male delle schede fatte dal suo governo e,,,,,
    male del suo ministro dell’interno Pisanu che ha permesso i brogli
    ma il programma è questo?

  2. Giulia Numa said

    DECRETO RELATIVO ALLE SCHEDE
    Decreto legge 8 marzo 2006, n.75 Modificazioni alla composizione grafica delle schede per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. testo in vigore dal: 9-3-2006 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione; Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di facilitare la lettura della scheda elettorale e l’espressione del voto in occasione dell’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica; Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione dell’8 marzo 2006; Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro dell’interno; E m a n a il seguente decreto-legge: Art. 1. Schede per l’elezione della Camera dei deputati 1. Il primo periodo del comma 2 dell’articolo 31 del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei deputati, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, come modificato dall’articolo 1, comma 8, della legge 21 dicembre 2005, n. 270, é sostituito dal seguente: «Sulle schede i contrassegni delle liste collegate appartenenti alla stessa coalizione sono riprodotti di seguito, in linea orizzontale, uno accanto all’altro, su un’unica riga.».

  3. Sergio said

    Ho seguito l’intervista di stamane con Corradino Mineo in RAI ed ho dedotto che il programma futuro di Berlusconi, in caso di sconfitta, è quello di fare il “CRAVATTARO” perchè pare (detto da lui stesso) che gli riesce molto bene!!!

  4. Marco said

    Veltroni vincerà per il solo fatto che la maggior parte degli italiani è ancora, per fortuna, capace di intendere e di volere.
    Berlusconi a casa!

  5. antgri said

    Lodevole l’iniziativa di rendere chiare, non ambigue e di facile uso uno strumento così importante che il popolo ha come le schede elettorali. Lodevole ma…
    Sarebbe LODEVOLE altrettanto vedere la stessa attenzione volta alla politica stessa. La stessa volontà a rendere la politica chiara, non ambigua di facile uso…anche la POLITICA è uno strumento importante epr il popolo “sovrano”…
    a tal proposito c’è un articolo sul mio blog
    http://antoniogrillo.wordpress.com/2008/04/06/ma-la-politica-e-usabile/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: