www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

EMERGENZA RIFIUTI: LA CAMPANIA NEL CAOS. PROROGA PER DE GENNARO FINO AL 26 MAGGIO

Posted by irpinianelmondo su Maggio 3, 2008

3.5.2008 -È sempre caos in Campania sul fronte dell’emergenza rifiuti. Gli impianti di Cdr regionali funzionano a rilento da alcuni giorni e le ecoballe sono ammassate nelle piazzole in attesa di essere trasferite altrove. In sofferenza anche i siti di trasferenza, come quello gestito dal Consorzio di bacino Salerno 2 che “ormai è saturo” avverte il presidente Dario Barbirotti. Situazione difficile anche sul versante delle discariche, con i residenti che protestano un po’ in tutte le province campane.

Tensione a Chiaiano dove continua la mobilitazione contro la megadiscarica da un milione di tonnellate di spazzatura che dovrebbe essere allestita nella cava di Cinque Cercale. Con un’ordinanza firmata dal premier uscente Prodi viene stabilita l’apertura immediata del sito di Chiaiano, ma il vicino Comune di Marano ha già annunciato ricorso al Tar del Lazio contro il provvedimento. Proteste anche in Irpinia, nel Sannio e nel casertano dove è intervenuta anche la magistratura. La discarica di Ferrandelle, in provincia di Caserta, lavora soltanto a mezzo regime. La procura di Santa Maria Capua Vetere, infatti, dopo il sequestro di martedì scorso, ha disposto la parziale riapertura delle piazzole riscontrando fuoriuscita di percolato e presenza di materiale pericolosi.

Completamente fermo dallo scorso 29 aprile, l’impianto di stoccaggio di ecoballe di Pianodardine, in provincia di Avellino, dopo la decisione della locale Procura che ha riscontrato irregolarità nelle misure di sicurezza e di previsione antincendio. Sempre in Irpinia sono sul piede di guerra gli abitanti di Savignano che anche ieri sono scesi in piazza per ribadire il no al sito di stoccaggio in località Pustarza. Proteste anche a Sant’Arcangelo Trimonte, in provincia di Benevento, dove il commissariato di governo ha deciso di costruire una discarica capace di accogliere circa 900mila tonnellate di rifiuti.

Intanto e’ stato prorogato fino al 26 maggio prossimo il mandato del commissario straordinario per l’emergenza rifiuti in Campania, Gianni De Gennaro. Il premier uscente Romano Prodi ha firmato l’ordinanza che contiene anche l’autorizzazione per realizzare la discarica a Napoli, nel quartiere di Chiaiano. “Si tratta di una proroga tecnica – spiega De Gennaro – perché la crisi dei rifiuti è ancora in atto”. Il commissario ritiene necessaria la discarica di Chiaiano che diventerà operativa “tra due mesi”, garantendo alla città di Napoli di avere strade pulite “per circa due anni”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: