www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

REDDITI DEGLI ITALIANI. IL QUOTIDIANO “LIBERO” INIZIA DA OGGI LA PUBBLICAZIONE , SU CARTA E DVD, DI TUTTI GLI ELENCHI

Posted by irpinianelmondo su Maggio 3, 2008

3.5.2008 – “Ecco a voi le liste dei contribuenti”: così Libero Mercato intitola il primo dei due numeri speciali dell’inserto economico del quotidiano dedicati alla pubblicazione delle liste dei contribuenti pubblicate su Internet dall’Agenzia delle Entrate. Oggi e domani il giornale pubblica, in ordine alfabetico, gli elenchi dei più ricchi a Milano e Roma, scegliendo quelli con reddito imponibile superiore a 200mila euro. In seguito, come spiega l’editoriale di Oscar Giannino, “pubblicheremo tutto: tutti i contribuenti e le loro dichiarazioni, provincia per provincia, con appositi volumi e dvd allegati al giornale”. Il direttore Vittorio Feltri scrive che “abbiamo adottato la soluzione più giornalistica: non tenere nel cassetto nemmeno una virgola di interesse generale”. Anche “La Stampa” sceglie di pubblicare una lista di dichiarazioni dei redditi, privilegiando però nomi di riconosciuta notorietà nazionale. Criterio, precisa il quotidiano, condiviso anche dal Garante per la Privacy Pizzetti in una lettera inviata al giornale. Ci sono manager e imprenditori, politici, professionisti, calciatori, artisti e nobili, divisi per categorie. In un editoriale Mario Deaglio spiega: “Per evitare che vengano minate alcune regole basilari della convivenza civile, il principio che sembra più ragionevole è che l’interesse pubblico al reddito dei singoli contribuenti deve essere limitato ai personaggi pubblici e a coloro che intendono diventarlo. E’ ragionevole che sia reso noto a tutti il reddito di un ministro, di un parlamentare, di un sindaco o di quanti aspirano a tali cariche”.

Una Risposta a “REDDITI DEGLI ITALIANI. IL QUOTIDIANO “LIBERO” INIZIA DA OGGI LA PUBBLICAZIONE , SU CARTA E DVD, DI TUTTI GLI ELENCHI”

  1. I Bambini non si toccano caro Maroni!
    Non finirà mai di stupirci il nostro Governo, dopo il decreto Salva Berlusconi, ecco la schedatura dei bambini Rom, attraverso le impronte digitali.

    I nostri pensieri corrono veloci verso tempi che vorremmo dimenticare, prima le impronte e poi la stella gialla, anche i Rom hanno dato il loro contributo, caso mai qualcuno se ne fosse dimenticato, lo hanno dato nei forni crematori, e le loro ceneri si sono confuse con tutte le altre, non c’era differenza ad Auschwitz tra le ceneri di un ebreo e quelle di un Rom.

    Razzismo e xenofobia, vorremmo che fossero abolite dai vocabolari, perchè i nostri piccoli crescano senza conoscere l’oblio che genera i mostri… siamo noi i mostri, noi adulti, noi che pensiamo che i bambini sono diversi…….!

    Daphneonlus, chiede che vengano rispettati i trattati internazionali che vengano rispettati i diritti degli uomini, chiede che non si fomenti la violenza, chiede che si operi per la pace al di là di insani personalismi, chiede al nostro Governo che la legge sia uguale per tutti, che tuteli vittime ed inquisiti, che i processi siano veloci e paghi chi realmente deve pagare.

    “La legge è uguale per tutti” così si legge nei Tribunali, ma qualche volta abbiamo avuto qualche dubbio…..

    Daphneonlus, chiede che non si tocchino i bambini, qualunque colore e nazionalità abbiano, che si rispetti e si tuteli realmente l’infanzia, noi saremo nei campi Rom quando prenderanno le impronte ai piccoli e chiederemo che vengano prese anche le nostre impronte, perchè ci sentiamo anche noi colpevoli e come tali vogliamo essere schedati!

    Il direttivo di Daphneonlus

    Anna Maria Audino e Cosmina Talpos

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: