www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

VERONA. GIOVANE PICCHIATO: SI COSTITUISCE UNO DEGLI AGGRESSORI (ULTRAS NEOFASCISTA)

Posted by irpinianelmondo su Maggio 4, 2008

4.5.2008 – Si è costituito questa mattina presso la Digos della questura di Verona uno dei responsabili dell’aggressione a Nicola Tommasoli, avvenuta il primo maggio scorso nel capoluogo veneto. L’uomo, che si è presentato accompagnato dal suo avvocato, si legge in una nota della Questura, ha reso davanti al pm titolare dell’indagine, Rombaldoni, una piena confessione. Per lui è stato disposto il fermo. Il primo maggio scorso Nicola Tommasoli, 29 anni, era stato picchiato selvaggiamente da un gruppo di 5 ragazzi a Verona solo perchè aveva rifiutato da dare loro una sigaretta. Ora il giovane è ricoverato in condizioni disperate presso l’ospedale di Borgo Trento. In una nota la Questura di Verona precisa che “è stata decisiva l’individuazione degli ambienti in cui gravitano i presunti responsabili dell’aggressione”, operata grazie “all’incessante attività investigativa da parte della Digos della Questura di Verona, che già lo scorso anno si era occupata proficuamente del fenomeno delle aggressioni nel centro storico veronese”. “La pressante azione di accerchiamento condotta ha fatto sì che, nella mattinata odierna – precisa la Questura – uno dei responsabili, sentitosi braccato, si costituisse presso la Digos della Questura di Verona, alla presenza dell’avvocato di fiducia”. “La piena confessione dei fatti è stata resa davanti al pm titolare dell’indagine, Rombaldoni, che ha disposto lo stato di fermo”.

Il Giovane è un ultras neofascista che ha confessato l’aggressione. Era già stato responsabile di aggressioni a sfondo razzista e violenze negli stadi. Il giovane sarebbe di una famiglia benestante della città. In passato, a quanto si è appreso, era stato sottoposto a Daspo. La polizia è arrivata al giovane, secondo quanto si apprende da fonti investigative, indagando su ‘ambienti politicizzati’ della città scaligera sui quali la stessa Digos aveva chiuso un’indagine pochi mesi fa. Indagine che aveva portato all’iscrizione nel registro degli indagati di 17 giovani resisi responsabili di aggressioni analoghe, di stampo razzista, a quella in cui è rimasto vittima Nicola Tommasoli.

DUE AGGRESSORI FUGGITI ALL’ESTERO

Sono stati individuati dalla polizia ma sono già fuggiti all’estero, a quanto si apprende negli ambienti investigativi, altri due giovani che la notte del primo maggio hanno partecipato all’aggressione con il ventenne fermato oggi. Il fermato è stato condotto in carcere a Montorio. La questura di Verona ha convocato per domani alle 11 una conferenza stampa congiunta Polizia e Carabineri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: