www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

CASSAZIONE. FARE L’AMORE IN AUTO E’ REATO :SI RISCHIA FINO A TRE ANNI DI CARCERE

Posted by irpinianelmondo su maggio 13, 2008

13.5.2008 -Appartarsi in auto per fare l’amore è un classico degli anni dell’adolescenza, consacrato da innumerevoli film romantici. Ma da oggi rischiano fino a tre anni di carcere le coppiette che si appartano in auto per fare l’amore.E il fatto che lo facciano tutti non è una giustificazione. Lo ha deciso la Cassazione che, con la sentenza 19189 di oggi, ha riaperto il caso di due ragazzi che amoreggiavano in macchina nel parcheggio di una discoteca alle 3 di notte. I due, sorpresi dai carabinieri, con altri giovani intorno all’auto che “assistevano allo spettacolo” si erano mostrati sorpresi e avevano detto alle forze dell’ordine: “Non facciamo nulla di male, non siamo né i primi né gli ultimi che fanno certe cose”. In primo grado se l’erano cavata con un mese di reclusione a seguito di un patteggiamento. Poi le cose erano andate meglio: il Gip del Tribunale di Arezzo li aveva assolti perché a suo parere la coppia non era consapevole dell’oscenità di quello che facevano. La Procura ha fatto ricorso in Cassazione e lo ha vinto: il caso è stato riaperto e tornerà al Tribunale di Arezzo per un nuovo esame. In particolare, ha motivato la terza sezione penale, “rientra nella più comune nozione che il compiere atti sessuali in luogo pubblico o aperto al pubblico costituisca un’offesa al pudore”. Non solo. La condotta dei ragazzi, secondo la Cassazione, non era neppure riconducibile alla disattenzione o all’imprudenza “atteso che il fatto, sia pure alle 3 di notte, avvenne nel parcheggio illuminato antistante il locale notturno e davanti a più persone che attorniavano la vettura per assistere allo spettacolo”.

10 Risposte a “CASSAZIONE. FARE L’AMORE IN AUTO E’ REATO :SI RISCHIA FINO A TRE ANNI DI CARCERE”

  1. franco said

    ma se uno e’su un viottolo chiuso (una strada di campagna) e’ reato anche per quello?

    • francesco said

      finchè non vengono i carabinieri a romperti i maroni puoi farlo hahahaha assurdooooooo
      ki invece ammazza la gente si ritrova con un mucchio di soldi grazie alle interviste e ai giornali, e una merda di tempo in carcere per poi uscire + pulito di prima, legge italiana vai a fanculo

  2. Simona said

    … a me sembra davvero assurdo… e chi non ha mai casa libera che deve fare..????? deve vivere di solo amore platonico?…. ma per favore… concentriamoci su problemi più seri…!!!!!!!!!!!!!!!

  3. irpinianelmondo said

    Leggendo le motivazioni della sentenza , il fatto e’ stato censurato percheè consumato in luogo aperto a pubblico. Si ritiene pertanto che appartarsi in macchina in luogo privato o comunque in luogo non aperto a pubblico, non possa configurare l’ipotesi di reato per “atti osceni in luogo pubblico “. Franco dovrebbe stare tranquillo .

  4. carlo said

    3 anni sono una cosa da medio evo..io credo che stiamo tornando ad una memtalità bigotta ed integralista….come pure la ”persecuzione”ai clienti delle prostitute!!
    lo specchietto delle allodole ( le prostitute) ”nude” non si cacciano perche servono per fermare i poveracci arrapati. per fare cassa e per rovinare una famiglia!!

  5. lorenzo said

    ma dai! È assurdo 3 anni di reclusione…nn li danno neanke a ki uccide…sn ragazzate ke al tempo di gg si commettono e secondo me nn dovrebbero essere puniti

  6. Franco said

    Giustamente stavano in un luogo esposto al pubblico come l’autovettura stante in un parcheggio con attorno della gente. La stessa Cassazione ha dichiarato con la Sentenza 37129/2003 che è reato di dolo eventuale se si compie un amplesso in un parcheggio senza luci dove in maniera altamente potenziale qualche altro veicolo può illuminare con i propri fari l’interno dell’auto-alcova ed in un parcheggio comune, anche se non illuminato, è facile che il detto mezzo possa entrare e rendere visibile l’amplesso in questione. Ciò è punito in maniera dolosa dall’articolo 527 comma primo del Codice Penale che fissa la reclusione da tre mesi a tre anni e dal secondo comma, introdotto di recente dalla Legge 94/2009, dove la pena è aumentata da un terzo alla metà se si sta in luogo abitualmente frequentato da minori o nelle immediate vicinanze e se sussiste il pericolo che questi vi assistano.
    A mio giudizio, se ci si apparta in una strada di campagna di notte dove potenzialmente non passa nessuno e quindi si cerca di non voler compiere i danni alla morale, dovrebbe essere configurabile la fattispecie colposa degli atti osceni prevista dal comma terzo dell’articolo 527 che dall’inizio del 2000 prevede l’applicazione della sola sanzione amministrativa fino ad euro 400,00.
    Da quello che ho compreso, il GIP dovrebbe aver ipotizzato l’ultima ipotesi da me suddetta, poiché i due distrattamente non pensavano di essere osservati e di nuocere alla moralità.
    Comunque la stessa Cassazione nella stessa sentenza 37129/2003 ha specificato che per evitare la violazione dell’articolo 527 del Codice Penale in caso si svolga del sesso in auto in pubblica zona ed in qualsiasi condizione, i vetri di questa devono essere appannati o interamente coperti; cioè non essere trasparenti al fine di non rendere esposto al pubblico ciò che avviene al suo interno.
    Naturalmente bisogna anche chiudere con la sicura tutte le portiere (bagalgiaiao compreso) ed alzare interamente i cristalli, altrimenti ci si ritrova in un luogo aperto al pubblico.

  7. mario said

    Ma si Giorgietto mi associo al tuo dio cane con un bel porco iddio!
    ma come non si può più tacconare in makkina!Ma andate a fare in culoooooo

  8. Vale said

    Lo trovo ridicolo…concentriamoci su problemi seri e non su baggianate adolescenziali…tutti l’hanno fatto almeno una volta nella vita, anche (e ne sono sicura) chi ha inventato questa nuova “legge scemenza”. scagli la prima pietra chi non ha peccato, giusto?

  9. Viola said

    Dormite sonni tranquilli: in Italia le sentenze della Cassazione non fanno stato e non sono precedenti vincolanti. In quel caso specifico la Corte ha deciso in quei termini ( non ho letto gli atti, ma probabilmente ci saranno state una serie di circostanze che facevano sì che sussistessero gli estremi d’una condotta dolosa in capo ai rei), ma sono sicura che potrete tranquillamente continuare a fare sesso in auto, senza rischiare nulla ( al massimo una sanzione amministrativa).
    Anche un ragazzo al bar che tira fuori le chiappe offende il pubblico pudore, ma nessuno mai denuncerà il fatto e remotissime saranno le possibilità di giungere ad una condanna penale.
    Si, insomma, non scaldiamoci troppo gli animi. Ridiamoci su. =)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: