www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

POLITICA.LA REPLICA DI VELTRONI AL DISCORSO DI BERLUSCONI: “troppo facile parlare adesso di dialogo”.

Posted by irpinianelmondo su Maggio 14, 2008

 14.5.2008 -“Rischia di essere troppo facile quando si e’ all’opposizione o in campagna elettorale usare toni esasperati e poi, quando si e’ al governo, usare parole tolleranti e di dialogo. Ma io prendo per buone le sue parole e le assicuro che da parte nostra conoscera’ un’opposizione seria, forte e responsabile, che avanzera’ proposte e si opporra’ quando non e’ d’accordo”. A garantirlo e’ il leader del Pd, Walter Veltroni, nel suo intervento in aula alla camera, rivolgendosi al presidente del Consiglio, Silvio Berlusocni. Veltroni garantisce che il Pd non mettera’ maiin scena quanto si e’ visto nella scorsa legislatura, nelle aule parlamentari, “merende e brindisi con champagne”

Riforme e servizio pubblico radiotelevisivo saranno “il primo banco di prova” per verificare l’effettiva disponibilita’ al dialogo tra maggioranza e opposizione.Ha ribadito Walter Veltroni  .
  “L’Italia deve cambiare pagina e ciascuno deve dare il suo contributo , io raccolgo il suo invito e vorrei che si partisse subito con le misure per rendere piu’ efficiente la macchina dello Stato, la riduzione del numero dei parlamentari, la riduzione dei costi della politica, l’autonomia e la liberta’ di informazione, a partire dall’indipendenza della Rai. Qui – scandisce Veltroni – vedremo subito se il dialogo e’ vero o meno”.
  Il segretario del Pd suggerisce quindi di ripartire subito dal “pacchetto di proposte su cui lavorava la commissione presieduta da Luciano Violante nella scorsa legislatura” e invita il governo a “ratificare subito il Trattato di Lisbona” per le politiche sociali.
  “La vera sfida tra noi sara’ sui grandi temi sociali. Il paese ha bisogno di grandi cambiamenti”.

Infine l’ ammonimento : “Non pensiate di avere il Paese in mano, come qualcuno ha detto”.
  Veltroni ricorda che il 47 per cento degli italiani non ha votato per il centrodestra e da qui il segretario dei democratici fa discendere la conseguenza del cambio di tono usato da Berlusconi nel suo discorso di ieri e nelle repliche di oggi: “Nasce da questo elementare dato la decisione di usare il tono che lei ha utilizzato ieri”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: