www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

CASO MORO.DOPO TRENT’ANNI CIRO CIRILLO:”MOLTI NON VOLEVANO CHE SI SALVASSE”

Posted by irpinianelmondo su Maggio 19, 2008

19.5.2008  Per il rilascio di Aldo Moro si sarebbe dovuto trattare. Lo ha detto oggi a Napoli Ciro Cirillo, sequestrato dalle Brigate Rosse nell´81 a Torre del Greco, in occasione di un incontro nell´Universita´ Suor Orsola Benincasa nel corso del quale e´ stata proiettata in anteprima nazionale la puntata su ´´Il caso Cirillo´´ realizzata da Gianni Minoli per ´´La storia siamo noi´´. ´´Secondo me – ha detto l´ex esponente della Dc – ci sono stati interventi da varie parti perche´ Moro venisse fatto fuori. In quella occasione si sbaglio´ – ha continuato Cirillo – bisognava trattare, anche se le Br volevano perseguire un obiettivo politico diverso da quello che riguardo´ il mio sequestro´´.

Il terrorismo non e´ ancora finito. Lo sostiene l´ex esponente Dc sequestrato dalle Br nell´81, Ciro Cirillo, in un intervento nell´universita´ Suor Orsola Benincasa di Napoli, in occasione della proiezione in anteprima nazionale della puntata su ´´Il caso Cirillo´´ realizzata da Gianni Minoli per ´´La storia siamo noi´´. ´´Dico ai giovani – ha esordito l´ex assessore all´Urbanistica della Regione Campania – di stare sul chi va la´, perche´ il terrorismo non e´ ancora finito. Dopo Carlo Alemi (il giudice istruttore che si occupo´ del suo sequestro, ndr) – ha continuato Cirillo – si e´ abbassata la guardia sul terrorismo, ma a mio parere bisogna stare ancora attenti´´.

Intervistato al termine della proiezione del documentario dal direttore del Corriere del Mezzogiorno, Marco Demarco, e da uno degli autori del servizio televisivo, Piero Corsini, Cirillo ha raccontato della sua esperienza in prigionia, durata tre mesi. ´´Cosa sapeva degli altri sequestri in corso?´´, gli ha domandato Corsini.

´´Tutto – ha risposto Cirillo – perfino che i brigatisti erano agitati per altri fatti di cronaca, come il bambino caduto nel pozzo a Vermicino, che distoglievano l´attenzione dell´opinione pubblica dall´operato delle Br´´. Anche dal pubblico qualcuno ha preso la parola, come l´ex parlamentare Mimmo Pinto, secondo il quale ´´a partire dal sequestro Cirillo non e´ piu´ la camorra a chiedere favori, ma il contrario, e la criminalita´ organizzata si trasforma in camorra di affari´´.

 

da metropoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: