www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

SICUREZZA E RIFIUTI. BRUXELLES : “L’ITALIA CI NOTIFICHI DECRETI E VALUTEREMO COMPATIBILITA’ CON DIRITTO COMUNITARIO”

Posted by irpinianelmondo su Maggio 22, 2008

22.5.2008 – Il Governo Italiano dovrà notificare a Bruxelles il decreto sulla sicurezza. E’ quanto ha dichiarato Friso Roscam-Abbing, uno dei portavoce della Commissione europea, il quale ha sottolineato che l’esecutivo Ue esaminerà la compatibilità del provvedimento adottato ieri nel corso del Cdm di Napoli, con il diritto comunitario. “Non abbiamo ricevuto alcuna informazione ufficiale – ha detto il portavoce – quello che sappiamo lo abbiamo appreso dalla stampa”

Comunque, ha precisato, per la parte che tocca le norme Ue sulla libera circolazione dei cittadini, “ci attendiamo che le Autorità italiane ci notifichino i dettagli del decreto, quindi noi li esamineremo per determinare la loro compatibilità con il diritto comunitario”. Il portavoce ha sottolineato che la Commissione si attende una notifica “il più presto possibile”.

Lo stesso dovrà avvenire con il disegno di legge una volta approvato. “Bisognerà attendere l’iter democratico con il passaggio in Camera e Senato – ha commentato ancora Roscam-Abbing – ma quando sarà diventato ufficialmente legge ci aspettiamo che il governo ce lo notifichi”. Per quanto riguarda invece le parti del pacchetto che non toccano la direttiva sulla libera circolazione delle persone “la Commissione – ha concluso il portavoce – non è coinvolta e non è richiesta alcuna notifica”.

La Commissione europea sta valutando anche le misure prese dal governo in favore di Alitalia. “Siamo sempre in corso di valutazione delle azioni intraprese dalle autorità italiane”, ha detto la portavoce della commissione Ue Pia Ahrenkilde rispondendo a una domanda sulla decisione del governo di convertire il prestito ponte in patrimonio netto.

Bruxelles ha ricordato che “il termine ultimo entro cui l’Italia dovrà comunicare tutte le informazioni è il 30 maggio, dunque al momento non commentiamo” la nuova misura per convertire il prestito in patrimonio. Il provvedimento non è ancora giunto presso l’esecutivo Ue. “Non abbiamo ancora ricevuto informazioni su questa misura”, ha concluso la portavoce.

Non manca poi l’intervento sulla crisi dei rifiuti in Campania. Il problema strutturale, ha detto Barbara Hellferich, portavoce del commissario europeo all’Ambiente Stavros Dimas, “resta nonostante le misure d’emergenza annunciate ieri dal governo Berlusconi“. Quelle decise dal Consiglio dei ministri a Napoli, ha affermato la portavoce sono “misure di emergenza adottate dal governo italiano. Speriamo che abbiano un effetto positivo anche se non sta a noi giudicare se funzioneranno

In ogni caso, ha aggiunto, “vedremo se sono compatibili con il diritto comunitario”. “Speriamo – ha proseguito – che l’Italia adotti al più presto misure di gestione dei rifiuti” e “applichi il più rapidamente possibile le norme Ue” in materia. “Fatemi ricordare – ha concluso – che il 6 maggio scorso la Commissione europea ha deciso di deferire l’Italia alla Corte europea di giustizia per non aver rispettato la legislazione comunitaria sulla gestione e sullo smaltimento dei rifiuti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: