www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ALITALIA. BILANCIO 2007 CHIUSO IN ROSSO CON CIRCA 500 MILIONI DI EURO DI PERDITE

Posted by irpinianelmondo su Maggio 28, 2008

28.5.2008-Alitalia ha chiuso il bilancio 2007 con un rosso di 495 milioni di euro: ha perso circa un milione e 350 mila euro al giorno. Un risultato migliore rispetto all’anno precedente, quando le perdite erano state di 626 milioni. Il cda  ha confermato l’esigenza di una ricapitalizzazione in tempi brevisssimi.

Sul filo del rischio commissariamento, con l’approvazione dei conti la compagnia supera un passaggio delicatissimo. Resta in  una “significativa situazione di incertezza aziendale” dopo il fallimento del progetto di integrazione in Air France Klm, ma per il consiglio di amministrazione l’intervento del governo e’ servito, “al momento”, a mantenere in piedi il delicatissimo equilibrio dei conti.
  
Dopo il primo decreto che ha stanziato un prestito di 300 milioni, e l’articolo inserito nel decreto fiscale che ne dispone l’utilizzo a copertura delle perdite, Alitalia puo’ temporaneamente contare su “una importante consistenza di liquidita”‘. La scelta di andare avanti senza arrendersi, sostenendo che la compagnia puo’ ancora avere un futuro e che non e’ quindi venuto meno il requisito della continuita’ aziendale, e’ sorretta anche dalla “fiducia, anche del legislatore, sulla possibilita’ di completamento del processo di privatizzazione e di risanamento della compagnia” come emerge, indica il cda di Alitalia, dalle relazioni che accompagnano i due decreti.
  
Resta la necessita’ “di una ricapitalizzazione da effettuarsi in tempi strettissimi”, con l’ingresso di un nuovo azionista: la compagnia sta lavorando per la ricerca di una soluzione, rivela che anche in questa fase i vertici stanno sondando delle opportunita’, ma deve attendere che il Tesoro decida in che modo riavviare la privatizzazione. “Attende – si legge nel comunicato diffuso dopo la riunione del cda – le indicazioni di contesto che l’azionista di riferimento vorra’ formulare, nel cui ambito dette eventuali opportunita’ dovranno inquadrarsi”. Intanto il cda prende atto che e’ ormai risolto l’accordo che la compagnia aveva siglato con Air France nel 2002 e che era stato rafforzato con uno scambio azionario del 2%.   

Sui conti del 2007 ha inciso anche l’aumento del prezzo per il carburante, che pesa sui bilanci di tutte le compagnie aeree, ed una svalutazione del valore della flotta per 97 milioni.
  
Dopo 24 ore di sospensione, il cda e’ tornato ad esaminare i risultati dell’esercizio 2007 in seguito all’intervento del governo che ha indicato una soluzione per tamponare l’eventuale rischio di una erosione del capitale al di sotto del minimo legale.   

Circostanza che spalancherebbe la porta alla liquidazione per l’obbligo di immediata ricapitalizzazione che il Tesoro, con le mani legate dai vincoli di Bruxelles sugli aiuti di Stato, non avrebbe potuto assolvere: un articolo del decreto fiscale disciplina l’utilizzo del prestito ponte del governo ad Alitalia per 300 milioni, indicando che va utilizzato “per far fronte alle perdite che comportino una diminuzione del capitale versato e delle riserve al di sotto del livello minimo legale”. La compagnia, con le perdite del primo trimestre 2007 cumulate al rosso del 2006, aveva gia’ da tempo fatto scattare l’allarme (e le procedure previste dal codice civile) per perdite oltre un terzo del capitale.
  
Intanto il Consiglio di Stato ha ribadito che va ripetuta la gara del gruppo in amministrazione straordinaria Volare per la cessione della low cost Volare Web e la compagnia charter Air Europe, anche se si tratta di attivita’ gia’ acquisite da Alitalia nel 2006. I giudici di Palazzo Spada, che avevano preso la decisione dopo un ricorso di AirOne, hanno fissato un tempo strettissimo, 15 giorni, ed hanno investito “del compito di rinnovare la gara” il direttore generale per la politica industriale del ministero dello Sviluppo.

3 Risposte a “ALITALIA. BILANCIO 2007 CHIUSO IN ROSSO CON CIRCA 500 MILIONI DI EURO DI PERDITE”

  1. l
    LOS ANGELES SETTEMBRE 20.2008.
    Opinioni di un cittadino in merito al salvataggio Alitalia.E’ assolutamemte ridicolo che i massimi vertici debbano trattare con un figlio di papa’senza esperienza sia politica eindustriale.Tutti si sono prodigati e tutti pendono dalle labbra di un incompetente.Ed e’
    c’e un patrimonio non indifferente di mezzi, esperienza,strutture,contratti,mercati disponibili ecc.
    Perche’ e’ stata presa in considerazione solo la soluzione attuale.Oppure perche’non e’ stato possibile fare una gara onesta
    e publica senza buste chiuse.
    I sindactati assolutamente debbono richiedere il tempo necessario
    per una sistemazione ottimale e reale,senza favorire nessuno.
    Con una societa’ pulita cosa manca?Liquidita’ed esperienza nel
    settore,i candidati all’acquisto mancano della piu’ elementare
    esperienza,ed i capitali sono publici.Vorrei sapere esattamente
    quale e’ cifra reale per un anno o due di gestione .Il nuovo
    gruppo non dispone neanche dei soldi per il carburante.Quindi quale sicurezza offre.Pagare il resto con le entrate?Per questo non c’e’ bisogno di queste entita’ presenti ovunque e in qualunque attivita’ finanziata con denaro publico.Il mondo
    e’ pieno di Italiani e fra questi ci sono molti imprenditori,i quali sarebbero lieti con un investimento di partecipare alla salvezza della compagnia di Bandiera.La ns/societa’puo’ partecipare al fabbisogno di carburante per un anno o due con
    dettagli da studiare e definire nell’interesse di tutti.Servono ancora le spese generali,da stabilire l’ammontare.Resterebbero le entrate, non indifferenti,per far quadrare il bilancio di una societa’ senza debiti per i due anni ed ecco che l”Alitalia e’ salva.Poi quando ci saranno partner stranieri,in quel caso,le condizioni le detteranno i nuovi vertici.E’ assolutamente necessario che al vertice si ponga qualcuno con esperienze specifiche,non necessariamente Italiano,ma con una esperienza
    di successo in ristrutturazione aziendali internazionali. Con questi tre passi si salva l”Alitalia,rimane di bandiera Italiana.
    Successivamente dopo aver sanato la situazione debitoria alle stesse condizioni concesse concesse al gruppo Italiano si avra’ a’breve termine una azienda attiva ed e’ facile immaginare che chiunque lavorera’ per se stesso si impegnera’ al massimo o sara’ estromesso.ottemendo cosi una compagnia internazionale efficinete e ristrutturata.Cosa
    offrono gli imprenditori con a capo un giovane capriccioso e uterino che gioca a fare il grande?Nulla,Nulla,Nulla.C’e il
    tempo per il salvataggio,nelle condizione di accontentare tutti. Solo lostinaaione e l’interesse a voler regalare questa
    gloriosa compagnia che ha l’unico torto di essere stata gestita da
    incompetenti che si sono anteposti per i loro interessi,ora e’ arrivato il momento di attuare”CHI SBAGLI PAGA”si risana un azienda e si da’ un esempio a livello mondiale,in quanto con gli stessi mezzi offerti di gia’si realizzerebbe una classica soluzione commerciale,ma per primo”ONESTAMENTE”
    Aldo Caretti
    President $ CEO
    CARETTI FAMILY GROUP INC
    Green for ever
    USA-ITALY-HONG KONG-MEXICO-BRASIL-
    investiments@cfgi.biz
    Tel:(001)319 316 7883

  2. Ancora non si publica copia della transazione Cai,Alitalia,intendiamo vedere come e’ avvento il pagamento fatti non promesse di pagamento,un contratto senza l’avvenuto pagamente non dovrebbe essere valido.Della tanta decantata trasparenza
    al momento non esite traccia.E.possibile conoscre con quale denaro lA Cai -Alitalia(sic) affrontera’ l’inizio attivita’.Un bilancio preventivo sarebbe opportuno visionarlo publicamente.
    Speriamo di vedere esauditi i ns/diritti>
    Aldo Caretti

  3. Grazie di tutto al condannato sig.Silivo Berlusconi gli affari buoni li fa’ per per la sua banda bassotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: