www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

SICUREZZA. AMNESTY INTERNATIONAL BOCCIA L’ITALIA IN TEMA DI DIRITTI UMANI E ASILO: ECCO LE CONTESTAZIONI

Posted by irpinianelmondo su Maggio 28, 2008

28.5.2008-L’Italia non passa l’esame di Amnesty International in tema di diritti umani. Il Rapporto 2008 sulla situazione nel mondo dedica quattro delle 590 pagine al nostro Paese. Eccone una sintesi:
– GUERRA AL TERRORE: le autorità italiane non hanno collaborato pienamente alle indagini nel contesto della “guerra al terrore” e sono state criticate dal Parlamento europeo per il loro coinvolgimento nel programma delle ‘rendition’ (sequestri, detenzioni e trasferimenti illegali di prigionieri verso Paesi dove possono essere sottoposti a tortura). Il Rapporto ricorda anche il caso Abu Omar con un riepilogo dell’iter giudiziario nel 2007.
– DECRETO PISANU: l’Italia ha mantenuto il cosiddetto “decreto Pisanu”, riguardante misure urgenti per la lotta al terrorismo, che prevede l’espulsione di migranti, regolari o irregolari, anche in assenza di una condanna o di un’accusa per reati di terrorismo, senza garantire una tutela efficace contro il rimpatrio forzato in Paesi in cui potrebbero essere sottoposti a gravi violazioni dei diritti umani.
– FORZE DI POLIZIA E DI SICUREZZA E MALTRATTAMENTI IN CARCERE: l’Italia non si è dotata di un meccanismo efficace per il riconoscimento delle responsabilità delle forze dell’ordine. Il Rapporto cita l’uccisione di Gabriele Sandri da parte di un agente di polizia e la morte in carcere di Aldo Bianzino e ricorda le prime sentenze di risarcimento e i processi penali in corso nel 2007 per gli scontri avvenuti durante il G8 di Genova.
– COMITATO DELLE NAZIONI UNITE CONTRO LA TORTURA (Cat): il Cat ha raccomandato all’Italia di inserire nel diritto interno il reato di tortura.
– DIRITTI DI MIGRANTI E RIFUGIATI: l’Italia non si è dotata di una legge sull’asilo, specifica e organica, in linea con quanto prevede la Convenzione delle Nazioni Unite sui rifugiati. Il Cat ha invitato l’Italia ad adottare misure per garantire che la detenzione di richiedenti asilo e altri cittadini stranieri sia applicata soltanto in circostanze eccezionali e come ultima risorsa e comunque per il breve periodo possibile.
 – DISCRIMINAZIONE E ROM: il 2 novembre 2007 è entrato in vigore un decreto legge urgente che consente l’espulsione di cittadini dell’Unione europea sulla base di un pericolo di sicurezza pubblica. Durante tutto l’anno, le autorità italiane hanno intrapreso sgomberi su larga scala di comunità rom, in violazione degli standard internazionali sui diritti umani. Diversi esponenti politici hanno di primo piano hanno usato un linguaggio discriminatorio.

Una Risposta a “SICUREZZA. AMNESTY INTERNATIONAL BOCCIA L’ITALIA IN TEMA DI DIRITTI UMANI E ASILO: ECCO LE CONTESTAZIONI”

  1. mcz06 said

    Siamo in buona compagnia:

    Nella nuova normativa europea in fase di discussione (presentata da Frattini nel 2005) ci sono questi punti:

    [b]la decisione di espulsione[/b] dovrebbe avvenire entro 30 giorni massimi, durante i quali il clandestino può decidere se tornare volontariamente al proprio Paese.
    Per Repubblica ceca e Ungheria tale periodo è troppo lungo.

    [b]Il soggetto oggetto di espulsione[/b] può fare appello con assistenza gratuita dello Stato.
    Germania, Austria, Grecia, Lettonia e Malta si oppongono all’assistenza gratuita.

    [b]La detenzione amministrativa[/b] dei clandestini è prevista per un massimo di 6 mesi, estensibili a 18 qualora il clandestino rifiuti di identificarsi.
    Nove Paesi (Finlandia, Svezia, Olanda, Gran Bretagna, Irlanda, Danimarca, Grecia, Estonia e Malta) hanno stabilito di poter trattenere gli extra comunitari senza limiti di tempo.
    La Lettonia per 20 mesi.
    L’Ungheria e la Polonia per un anno.
    La germania per 18 mesi.

    [b]Previsto infine[/b] un fondo per il rimpatrio (676 milioni di cui all’Italia toccherebbero curca 5 milioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: