www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

CRONACA . 30ENNE MILANESE STUPRA E METTE INCINTA 13ENNE MAROCCHINA

Posted by irpinianelmondo su giugno 5, 2008

5.6.2008 -Violentata e messa incinta a 13 anni da un uomo di 30, milanese, abituale frequentatore di ambienti in cui cercava di adescare ragazzine. E quanto accaduto a una tredicenne marocchina, studentessa di una scuola media a Milano. Il presunto stupratore, Gaetano Colicchio, 30 anni, è stato arrestato dalla Squadra Mobile e rinchiuso a San Vittore. E’ accusato anche di altri due episodi di violenza sessuale ai danni di due minorenni italiane. La violenza, secondo quanto riferito dagli investigatori, è avvenuta a casa dell’arrestato nel febbraio scorso. L’uomo avrebbe attirato il 7 febbraio a casa sua la tredicenne marocchina, conosciuta frequentando la zona della scuola media in cui la ragazzina è iscritta. Sembra che il trentenne fosse solito fingersi più giovane della sua età e frequentare, oltre che alcune scuole medie, anche alcune parrocchie e oratori in cui faceva conoscenza con ragazzine minorenni

L’uomo era stato presentato alla ragazzina marocchina da un’amica, e più volte lo aveva poi intravisto fuori da scuola. A febbraio l’uomo invita la minorenne a casa sua, in zona Gratosoglio, facendole credere che in casa ci siano anche sua madre e suo fratello. Ma nell’appartamento non c’é nessuno: la ragazzina viene aggredita e violentata, e le viene anche intimato di “tenere il segreto”. Quando la giovane torna a casa, non dice nulla alla madre (il padre lavora all’estero).

Ma col passare delle settimane mostra segni evidenti di sofferenza psicologica e fisica. Si scopre che é incinta, e la madre, una colf di 42 anni, decide di portarla al consultorio. Qui emerge il dramma della ragazza, che poi abortirà, e parte l’inchiesta.Le indagini portano all’ identificazione e oggi all’arresto di Gaetano Colicchio, già sospettato di violenza ai danni di due ragazzine italiane. Domani l’uomo sarà interrogato dal gip. Dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata e spaccio di stupefacenti. Le due presunte vittime italiane, adescate tra fine 2007 e inizio 2008, sarebbero state infatti attirate anche col pretesto di fumare uno spinello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: