www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

DECRETO SICUREZZA. SOLDATI PER LE STRADE: VIGILERANNO ANCHE SULLE DISCARICHE

Posted by irpinianelmondo su giugno 13, 2008

13.6.2008-Il ministro dell’Interno Roberto Maroni e il collega alla Difesa Ignazio La Russa  hanno trovato un’intesa per inserire nel decreto legge sulla sicurezza un emendamento che prevede l’impiego di militari in squadre miste di pubblica sicurezza. Lo ha annunciato lo stesso La Russa, a Bruxelles per partecipare al Consiglio Atlantico della Nato.

“Abbiamo discusso molto – ha detto – e ora abbiamo preparato un emendamento a 4 mani, io e Maroni, annunciato al Consiglio dei Ministri. Il ministro dell’Interno, se lo vorrà, potrà avere a disposizione 2.500 militari”. I soldati, ha detto La Russa, potranno essere utilizzati per il pattugliamento e la perlustrazione delle metropoli e delle aree circostanti, e avranno qualifica di agenti di pubblica sicurezza, operando insieme ad agenti di polizia e carabinieri.

“Tutto questo – ha detto La Russa a Bruxelles – è stato annunciato come intesa al Consiglio dei Ministri. Nei prossimi giorni verrà presentato questo emendamento che consentirà per sei mesi rinnovabili al ministro dell’Interno di avvalersi, se lo vorrà, di un contingente massimo di 2.500 militari che potranno, secondo le modalità che verranno impartite, essere utilizzati nelle aree metropolitane o comunque a forte densità, insieme alle forze dell’ordine”.

Ciò, ha sottolineato ancora il ministro, “rendendo possibile che si realizzi quell’obiettivo che avevo prefigurato, e cioè di passare dal poliziotto di quartiere di giorno a una pattuglia mista nelle ore prevalentemente serali, quando maggiori saranno le esigenze di sicurezza”. Comunque, ha sottolineato il ministro della Difesa, “le modalità saranno decise dal ministro dell’Interno”, i prefetti avranno compito di coordinamento.

Si tratta, ha aggiunto ancora La Russa, “in qualche modo di un sacrificio per le forze armate che non abbondano di personale, ma lo facciamo molto volentieri“. Del resto tale disponibilità, ha detto il ministro, “aumenta i meriti dei nostri soldati”. La Russa ha affermato infine che “nelle scelte dei 2.500 sarebbe un peccato se non si utilizzassero coloro che hanno avuto esperienza di missione di pace, dove molti hanno svolto compiti di polizia”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: