www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

GOVERNO. ARRIVA LA NORMA ” SALVA PREMIER”. BERLUSCONI : ” E’ PER TUTTI I CITTADINI”

Posted by irpinianelmondo su giugno 16, 2008

L’emendamento sul cosiddetto decreto sicurezza presentato questa mattina dai senatori Berselli e Vizzini “stabilisce criteri di priorità per la trattazione dei processi più urgenti e che destano particolare allarme sociale”.

 Lo afferma in una lettera inviata al presidente del Senato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi spiegando che in tale emendamento “si statuisce l’assoluta necessità di offrire priorità di trattazione da parte dell’Autorità Giudiziaria ai reati più recenti”.

 Questa sospensione di un anno, aggiunge Berlusconi nella lettera, “consentirà alla magistratura di occuparsi dei reati più urgenti e nel frattempo al Governo e al Parlamento di porre in essere le riforme strutturali necessarie per imprimere un’effettiva accelerazione dei processi dei processi penali, pur nel pieno rispetto delle garanzie costituzionali”.

 

Anche alla luce di questo, informa Berlusconi, “i miei legali mi hanno informato che tale previsione normativa sarebbe applicabile ad uno fra i molti fantasiosi processi che magistrati di estrema sinistra hanno intentato contro di me per fini di lotta politica”.

 

Silvio Berlusconi intende proporre al Consiglio dei ministri “di presentare un disegno di legge per evitare che si possa continuare ad utilizzare la giustizia contro chi è impegnato ai più alti livelli istituzionali nel servizio dello Stato”. Così, in una lettera inviata al presidente del Senato, Renato Schifani, il premier conferma l’intenzione del Governo di dare vita ad un provvedimento che ricalchi il cosiddetto ‘lodo Schifani’.

 

Nella stessa lettera Berlusconi difende a spada tratta l’emendamento al dl sicurezza presentato oggi in Senato dai relatori di maggioranza che blocca per un anno i processi per reati meno gravi. “Proporrò al Consiglio dei ministri – afferma infatti – di esprimere parere favorevole sull’emendamento in oggetto”. La sospensione dei processi per un anno “consentirà alla magistratura di occuparsi dei reati più urgenti”. Lo dice il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in una lettera inviata al presidente del Senato, Renato Schifani.

 

Per Berlusconi “nel frattempo” il Governo e il Parlamento “porranno in essere le riforme strutturali necessarie per imprimere una effettiva accelerazione dei processi penali, pur nel pieno rispetto delle garanzie costituzionali”.

 

Silvio Berlusconi torna a parlare della persecuzione giudiziaria che, a suo giudizio, è in atto nei suoi confronti. Nella lettera inviata al presidente del Senato, Renato Schifani, dice infatti di essere stato “aggredito con infiniti processi e migliaia di udienze che – ha sottolineato – mi hanno gravato di enormi costi umani ed economici”.

 

Per questo il premier si dice convinto “che sia indispensabile introdurre anche nel nostro Paese quella norma di civiltà giuridica e di equilibrato assetto dei poteri che tutela le alte cariche dello Stato e degli organi costituzionali, sospendendo i processi e la relativa prescrizione per la loro durata in carica. Questa norma – ha scritto il premier nella lettera – è già stata riconosciuta come condivisibile in termini di principio anche dalla nostra Corte Costituzionale”.

 

L’emendamento presentato questa mattina dai senatore Berselli e Vizzini “è un provvedimento di legge a favore di tutta la collettività”. Lo afferma in una lettera inviata al presidente del Senato, Renato Schifani, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che contesta all’opposizione la voglia di persecuzione nei suoi confronti. L’emendamento, secondo il premier, “consentirà infatti di offrire ai cittadini una risposta forte per i reati più gravi e più recenti”. Mentre, secondo l’opposizione, non dovrebbe essere approvato “solo perché si applicherebbe anche ad un processo nel quale sono ingiustamente e incredibilmente coinvolto”.

 

Silvio Berlusconi ricuserà il Tribunale che si sta occupando del processo Mills. E’ lo stesso premier a renderlo noto con una lettera l presidente del Senato, Renato Schifani. “Proprio oggi, infatti, mi è stato reso noto, e ciò sarà oggetto di una mia immediata dichiarazione di ricusazione, che la presidente di tale collegio – scrive il premier – ha ripetutamente e pubblicamente assunto posizioni di netto e violento contrasto con il Governo che ho avuto l’onore di guidare dal 2001 al 2006, accusandomi espressamente e per iscritto di aver determinato atti legislativi a me favorevoli, che fra l’altro oggi si troverebbe a poter disapplicare”. “Ho quindi preso visione della situazione processuale – prosegue il premier – ed ho potuto constatare che si tratta dell’ennesimo stupefacente tentativo di un sostituto procuratore milanese di utilizzare la giustizia a fini mediatici e politici, in ciò supportato da un Tribunale anch’esso politicizzato e supinamente adagiato sulla tesi accusatoria”.

 

L’EMENDAMENTO

 Presentato in commissione Giustizia di Palazzo Madama l’emendamento al decreto legge sulla sicurezza che prevede la sospensione per un anno dei processi penali per fatti commessi fino al 30 giugno 2002 e riguardanti delitti di non rilevante gravità, cioè con pene detentive inferiori ai 10 anni.

 L’opposizione l’ha già ribattezzata legge ‘salva-premier’ e Veltroni minaccia di far saltare il tavolo del dialogo tra maggioranza e opposizione. Proseguono le polemiche per il provvedimento annunciato dal ministro La Russa di mettere a disposizione 2500 soldati per la sicurezza nelle grandi città. “Se il Governo e la sua maggioranza continueranno con questo atteggiamento tenuto in queste settimane, cioè una sequenza di incidenti assolutamente eccessivi ed inaccettabili”, ultimo il tentativo di “inserire surrettiziamente il lodo Schifani nel pacchetto sicurezza”, sarà “a rischio il dialogo”. Queste le parole del leader del Pd, Walter Veltroni al quale fa eco il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro: “Come volevasi dimostrare anche questa volta Berlusconi ci riprova con le sue leggi ad personam. Evidentemente non aveva ancora finito di sistemare i suoi affari personali”.

 Dalla maggioranza si alza la voce di Gaetano Quagliariello, presidente vicario del gruppo del Pdl al Senato: “Non abbiamo presentato nessun lodo Maccanico o lodo Schifani. Noi diamo la precedenza a quei reati che hanno a che fare con l’allarme sociale. D’altra parte utilizzeremo questo tempo, affinchè, se il Parlamento sarà d’accordo, vi possa essere un provvedimento che consenta alle 5 cariche dello Stato di operare senza avere impunità ma potendo rispondere alla giustizia alla fine del loro mandato”.

Allo stesso tempo continua il dibattito sull’uso dell’esercito nelle città italiane. “Non ci sarà alcuna militarizzazione delle città”. Così il ministro dell’Interno Roberto Maroni, dopo un incontro con il ministro della Difesa La Russa, cerca di stemperare i toni. “Il Consiglio dei Ministri ha approvato un emendamento che prevede la possibilità per il ministro dell’Interno, su richiesta dei prefetti, di utilizzare fino a 2.500 militari, accanto alle forze dell’ordine, in alcune aeree e in alcune situazioni.Quindi non c’è alcuna militarizzazione delle città, ma un potenziamento dell’attività di controllo e di presidio notturno in alcune zone particolarmente a rischio di notte”.

L’opposizione non si arrende e con Silvana Mura, deputata dell’Idv chiede che il governo riferisca immediatamente al Parlamento “quali sono le motivazioni che lo hanno indotto ad adottare tale misura di carattere emergenziale e che produce notevoli costi per lo stato”.

ADNKROINOS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: