www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

TELECINCO: LA GIUSTIZIA SPAGNOLA ASSOLVE BERLUSCONI

Posted by irpinianelmondo su luglio 25, 2008

25.7.2008-Partita chiusa anche per Telecinco, la rete tv spagnola sulla quale il giudice Baltasar Garzon aveva indagato coinvolgendo nell’inchiesta anche manager Fininvest e lo stesso Silvio Berlusconi. La parola fine, confermando le assoluzioni per otto tra manager italiani e spagnoli e imprenditori iberici decise dall’Audiencia Nacional, l’ha scritta il Tribunale supremo, cioé la “cassazione” spagnola. Il premier non è tra gli assolti perché il processo contro di lui, di fatto, non si è mai svolto. Il procedimento nei suoi confronti venne infatti sospeso nel 1999 per l’immunità di cui godeva come deputato europeo prima e come presidente del Consiglio poi. Nel settembre del 2006 Garzon aveva annunciato la riapertura del procedimento contro Berlusconi che però, nel frattempo, era diventato membro del Consiglio d’Europa. A poche ore dal disco verde per il ‘Lodo Alfano’, l’iter seguito dalla vicenda spagnola ripropone il sistema di garanzie nei confronti di chi ha alte cariche istituzionali. Ma l’assoluzione ora piena degli otto imputati, per Berlusconi e per il suo legale – il parlamentare Pdl Niccolò Ghedini – segna di fatto anche la conclusione della vicenda processuale del premier.

E la stessa Fininvest saluta la sentenza con soddisfazione e ricordando come l’inchiesta spagnola sia stata “uno dei principali cavalli di battaglia utilizzati per denigrare l’immagine della Fininvest e del suo fondatore Silvio Berlusconi”. Ma ora “chi risarcirà la mia immagine sporcata per dieci anni su tutti i giornali del mondo? Dopo dieci anni di persecuzioni e di fango gettato addosso a me, ai miei uomini e al mio gruppo nel processo di Garzon, su spinta materiale della procura milanese, voglio vedere ora chi dirà qualcosa…” ha detto oggi il Cavaliere. La complessa vicenda giudiziaria spagnola prende le mosse nel 1997 da una “costola” dell’inchiesta milanese su Fininvest. Le ipotesi di reato formulate da Garzon sono sostanzialmente di evasione per una cifra attorno ai 26 milioni di euro e di falso in operazioni societarie, che avrebbero consentito a Fininvest di ottenere il controllo del 65% delle azioni di Telecinco in modo “clandestino”, aggirando la legge spagnola che fissa al 25% la massima quota di partecipazione di ogni socio. I manager e gli imprenditori assolti sono l’ex-vicepresidente di Telecinco Santiago Munoz, Miguel Duran Campos, Francisco Javier de la Rosa Martì, Rafael Alvarez-Buiza Diego, Angel Medrano Cuesta, gli italiani Alfredo Messina e Giovanni Acampora, Juan Carlos Lopez-Cid Fuentes. Contro la loro assoluzione da parte dell’Audiencia Nacional aveva presentato ricorso l’Avvocatura dello Stato, sostenendo in particolare che non erano state valutate le perizie dei funzionari dell’Agenzia tributaria. Ma la ‘cassazione’ spagnola lo ha rigettato, confermando in pieno la decisione dei giudici del precedente grado di giudizio, secondo i quali non era stata provata neanche l’accusa secondo la quale l’imprenditore spagnolo Javier De La Rosa avrebbe svolto il ruolo di prestanome, per di più dichiarando una cifra inferiore a quella corrisposta per l’acquisto di azioni di Telecinco.

ansa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: