www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

NAPOLI. CALCIO E VIOLENZA: CURVE DEL SAN PAOLO CHIUSE FINO AL 31 OTTOBRE

Posted by irpinianelmondo su settembre 8, 2008

8.9.2008-Il giudice sportivo della Lega calcio ha stabilito la chiusura delle curve dello stadio San Paolo di Napoli fino al 31 ottobre. Decisione presa in seguito ai gravi incidenti avvenuti a margine della trasferta di Roma dei tifosi del Napoli nella prima giornata del campionato di Serie A. Curva A e Curva B (quella dei tifosi azzurri) dello stadio San Paolo resteranno chiuse già questo weekend per Napoli-Fiorentina e poi anche per la quarta (Napoli-Palermo), per la settima (Napoli-Juventus) e per la nona giornata (Napoli-Reggina) di campionato. Il giudice ha inoltre inflitto al Napoli 10mila euro di multa.

 Il giudice sportivo ha preso in esame sia gli episodi avvenuti appena fuori e dentro lo stadio Olimpico, con i tifosi del Napoli accompagnati all’interno del loro settore dalla polizia fra esplosione di petardi, lancio di oggetti vari, accensione di bengala. Un “intollerabile comportamento” che ha prodotto come conseguenze “sette agenti di polizia e tre carabinieri contusi nel corso dell’iniziale accompagnamento, due carabinieri e due stewards lievemente feriti dallo scoppio di petardi, alcuni tifosi della Roma ricorsi alle cure del Pronto Soccorso per lesioni cagionate dal lancio di petardi nel settore loro riservato”.

 

Atti di violenza per i quali il giudice sportivo chiama a rispondere il Napoli “a titolo di responsabilità oggettiva”, tenendo anche conto della “particolare gravità dei fatti addebitati” e della “specifica recidività”. Alla chiusura delle curve dello stadio San Paolo, spiega poi il giudice, s arriva attraverso “l’evidente attribuibilità, in via esclusiva, delle violenze commesse a ben noti gruppuscoli di facinorosi, annidati nel mondo del ‘tifo organizzato’ (che) induce a ritenere equa l’inibizione agli spettatori soltanto di quei settori dello stadio partenopeo ove abitualmente si collocano questi protagonisti di intollerabili azioni delinquenziali, che nulla hanno a che vedere né con la passione sportiva né con la civile convivenza”.

 

LE REAZIONI

Tanta rabbia. E una gran voglia di lasciare perdere il calcio. Cosi’ Aurelio De Laurentiis ha reagito alla sentenza del giudice sportivo. “Ora basta”, ha confidato deluso e arrabbiato il presidente azzurro alla redazione di Radio Marte, la radio ufficiale del Napoli. Quindi ha fatto sapere di essere pronto a mollare tutto. Del resto l’aveva gia’ detto la scorsa settimana di ritenere “condivisibile bloccare le trasferte di persone non credibili come tifosi veri”, ma che fosse ingiusto “penalizzare uno stadio come il San Paolo in cui il 99% dei tifosi e’ sano” e quindi “non deve e non puo’ pagare per la violenza di quattro facinorosi che non hanno nulla da condividere con il calcio”.QN

Una Risposta a “NAPOLI. CALCIO E VIOLENZA: CURVE DEL SAN PAOLO CHIUSE FINO AL 31 OTTOBRE”

  1. gennaro said

    tosel lota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: