www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

BRUNETTA D.L. 112 /2008 : CIRCOLARE ESPLICATIVA PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI (n° 8)

Pubblicato da irpinianelmondo su settembre 11, 2008

11.9.2008-Nei primi dieci giorni di assenza è corrisposto il trattamento economico fondamentale con esclusione di ogni indennità o emolumento, comunque denominati, aventi carattere fisso e continuativo, nonché di ogni altro trattamento economico accessorio.
Ad entrare nel merito della nuova disciplina, introdotta dal D.L. 112 del 2008 (vedi Legge di conversione n. 133/2008) è il ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione Renato Brunetta intervenuto in tema di assenza dal servizio dei pubblici dipendenti, trattato dal decreto all’art. 71.
La circolare fornisce inoltre chiarimenti relativi alle assenze dovute a visite mediche specialistiche, ambito riguardo al quale il D.L. 112 non introduce modifiche del sistema d’imputazione delle assenze stesse; ma quanto alle modalità di certificazione, nel caso in cui le assenze vengano a coincidere con il terzo o successivo evento nell’arco di un anno solare (o se l’assenza dal lavoro per malattia si protrae oltre il decimo giorno), qualora il dipendente debba o voglia sottoporsi ad una prestazione specialistica presso una struttura privata dovrà produrre, insieme all’attestazione rilasciata da quest’ultima, anche la relativa prescrizione effettuata da una struttura pubblica o del medico convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale.
Oggetto della nota del ministro, sollecitata da richieste di chiarimenti sopraggiunte da più parti in seguito alla conversione del Decreto, è anche la questione dei permessi per i portatori di handicap, disciplinata dalla Legge 104/1992: sia i permessi previsti in favore delle persone con handicap in situazioni di gravità, che i permessi previsti a beneficio di coloro che assistono un portatore di handicap in situazioni di grave difficoltà, ai quali si affiancano poi i casi costituiti dai permessi circostanziati, dovuti a documentate ragioni personali e familiari, e quelli concessi a favore di un donatore di sangue e midollo osseo al fine di consentire la donazione.
Un richiamo finale la circolare lo indirizza poi alle amministrazioni, chiamate a cooperare al monitoraggio della corretta attuazione della Legge 104/1992 in materia di permessi di assenza dal lavoro, secondo il programma di controlli che il Ministero è intenzionato a portare a compimento, anche in vista – conclude la nota di Brunetta – di un eventuale riordino della disciplina finalizzato al pieno riconoscimento dei reali diritti di accesso alla 104.sole 24 ore

About these ads

31 Risposte a “BRUNETTA D.L. 112 /2008 : CIRCOLARE ESPLICATIVA PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI (n° 8)”

  1. giuseppe ha detto

    salve sono giuseppe vorrei saper quale trattamento è riservato ai dipendenti con patologie riconosciute da causa di servizio:possibilmente vorrei avere un riferimento cartaceo

  2. sergio ha detto

    SONO UN PAPà CHE ASSISTE IL FIGLIO DISABILE IN CONDIZIONE DI GRAVITA’, VORREI SAPERE SE CON L’INTRODUZIONE DELLA CIRCOLARE NR. 08 DEL DECRETO LEGGE 112/08 MI VERRA DECURTATO LO STIPENDIO QUANDO USUFRUISCO DEI PERMESSI MENSILI DELLA LEGGE 104

  3. giovanni ha detto

    sono un ragazzo dipendente delle amministrazioni scolastiche, usufrusco dei permessi legge 104/92art 33 e sono epilettico vorrei sapere se mi verranno decurtati dallo stipendio i 3 gg di permessi mensili.effettuo delle terapie gravate da effetti collaterali invalidanti.
    attendendo una risposta porgo distinti saluti.

  4. siro ha detto

    MALGOVERNO NELLA P:A:in quel di Castelraimondo serve maggiore vigilanza e controllo sul territorio.Dal febbraio 2002 l’amministrazione comunale tiene,illegittimamente demansionato,estromesso,eliminato dall’ufficio il comandante dei vv.uu;(uno dei quattro dipendenti comunali laureati,di ottima condotta morale e civile,incensurato,senza alcun procedimento penale o giudiziario a carico),sostanzialmente senza fare quasi niente,a spese del contribuente.(Vedere sentenza immediatamente esecutiva,in internet,alla voce DEMANSIONAMENTO CAMERINO)

  5. ELISABETTA ha detto

    CARO BRUNETTA VORREI DA TE UNA RISPOSTA SONO UNA DIPENDENTE REGIONALE DELLA LIGURIA E PRECISAMENTE GENOVA IL 31 AGOSTO SONO CADUTA IN UN DIRUPO E OLTRE A VARIE ESCORIAZIONI MI SONO ROTTA UNA VERTEBRA SONO STATA OPERATA A SAN MARTINO DAL DOTTOR FORMICA E DA QUALCHE GIORNO SONO A CASA CON UN BUSTO E TANTO DOLORE. QUESTA MATTIMA SONO ANDATA ALL’OSPEDALE CON L’AMBULANZA A FARE VISITA DI CONTROLLO E IL DOTTORE DELL’OSPEDALE CHE ERA IN SALA OPERATORIA MI HA DETTO CHE DEVO USCIRE ALMENO UN PAIO DI ORE AL GIORNO E CON LE STAMPELLE PROVARE A CAMMINARE ANCHE CON IL DOLORE PER FARE IL MODO CHE SI RISALDI LA MUSCOLATURA CHE DURANTE L’INTERVENTO E’ STATA SCOLLATA. MI HA FATTO UN FOGLIO IN CUI SCRIVE CHE DEVO USCIRE INDIPENDENTEMENTE DALL’ORARIO DELLA MUTUA. IN UFFICIO MI HANNO DETTO CHE QUEL CERTIFICATO NON HA VALORE COSA DEVO FARE? IO NON POSSO STARE SEGGREGATA A CASA TUTTI IL GIORNO E POI CREDO CHE BISOGNEREBBE VALUTARE CASO PER CASO. DOPO UNA COSA DEL GENERE CREDO CHE SI POSSA CAPIRE CHE NON SONO UNA FANNULLONA POI BASTA VEDERE LE ASSENZE FATTE NEGLI ANNI PRECEDENTI. IL FANNULLONE STA POCHI GIORNI A CASA POI RIENTRA E POI SI RIFERMA NON CREDE? COME POSSO FARE PER AVERE QUALCHE ORA DURANTE IL GIORNO PER USCIRE? ASPETTO RISPOSTA ELISABETTA.DRAGO@REGIONE.LIGURIA.IT

  6. antonio ha detto

    PURTROPPO NON SONO RIUSCITO A TROVARE UNA FONTE CHE MI CHIARISSE LE IDEE IN MERITO ALL’ART.71. LO CHIEDO CORTESEMENTE A LEI PRESIDENTE SE MI ILLUSTRA IN MODO MOLTO ELEMENTARE E PRATICO QUANTO SEGUE POSSIBILMENTE CON DEGLI ESEMPI PRATICI.

    RIPORTO IL COMMA 1 DELL’ART. 71: NEI PRIMI DIECI GIORNI DI ASSENZA E’ CORRISPOSTO IL TRATTAMENTO ECONOMICO FONDAMENTALE CON ESCLUSIONE DI OGNI INDENNITA’ O EMOLUMENTO, COMUNQWUE DENOMINATI, AVENTE CARATTERE FISSO E CONTINUATIVO, NONCHE’ DI OGNI TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO. LA NORMA PRESCIVE UNA DECURTAZIONE “PERMANENTE” NEL SENSO CHE LA TRATTENUTA OPERA PER OGNI EPISODIO DI ASSENZA(ANCHE DI UN SOLO GIORNO) E PER TUTTI I DIECI GIORNI ANCHE SE L’ASSENZA SI PROTRAE PER PIU’ DI DIECI GIORNI. PERTANTO, NEL CASO DI ASSENZA PROTRATTA PER UN PERIODO SUPERIORE A DIECI GIORNI (AD ESEMPIO PER UNDICI GIORNI O PIU’) I PRIMI DIECI GIORNI DEBBONO ESSERE ASSOGGETTATI ALLE RITENUTE PRESCRITTE MENTRE PER I SUCCESSIVI OCCORRE APPLICARE IL REGIME GIURIDICO-ECONOMICO PREVISTO DAI CCNL ED ACCORDI DI COMPARTO PER LE ASSENZE PER MALATTIA. IN SOSTANZA, I DIECI GIORNI NON SONO UN CONDINGENTE PREDEFINITO MASSIMO ESAURITO IL QUALE SI APPLICANO LE REGOLE CONTRATTUALI E L’ASSENZA PER MALATTIA CHE SI PROTRAE OLTRE IL DECIMO GIORNO NON CONSENTE LA CORRESPONSIONE DELLA RETRIBUZIONE CONTRATTUALE(INDIVIDUATA DAI CCNL E DAGLI ACCORDI DI COMPARTO) A PARTIRE DAL PRIMO GIORNO, MA IL TRATTAMENTO DEVE ESSERE COMUNQUE SCONTATO RELATIVAMENTE AI PRIMI DIECI GIORNI.

    SONO UN DOCENTE A TEMPO INDETERMINATO. CIRCA L’ART. 71 DEL D.L. 112/2008 PER ASSENZE CHE SUPERANO I 10 GIORNI COME AVVIENE LA TRATTENUTA?
    ES. ASSENZA DI 13GG. LA TRATTENUTA SI HA SUI 10GG. SOLTANTO E NON SUI GG. ECCEDENTI OSSIA SUI 3GG.
    INOLTRE SE SI DOVESSE VERIFICARE UNA SITUAZIONE DEL TIPO:
    ASSENZA DI 13GG. E DOPO 30GG. NUOVAMENTE ASSENZA DI 13GG.
    (EVENTO SEMPRE NELL’ANNO SOLARE 2008) COSA SUCCEDE DELLA
    RETRIBUZIONE PROFESSIONALE DOCENTE?
    VI PREGO DI ESSERE MOLTO CHIARI E PRECISI DI FARE I RIFERIMENTI
    ALLA CIRCOLARE N. 8 MAGARI CON ESEMPI CONCRETI
    GRAZIE
    ANTONIO PATIMO

  7. ernesto ha detto

    esprimo tutto il mio rispetto per i familiari di persone con handicap (104) e credo che ci siamo molta gente in difficolta per questo tipo di problema…ma come sempre c’è l’altro lato della medaglia..Molti furbastri e fannulloni hanno per lungo tempo approfittato fino alla vergogna di questa legge che tutela l’handicap.
    lavoro in una scuola e hanno TUTTI la 104 per un familiare…. fanno i loro comodi..credo che tutto questo debba veramente finire….sono tutti in 104 quando si deve lavorare..NO QUESTO NON é GIUSTO!
    per me attualmente do ragione a brunetta un giro di vite è necessario.anche se ritengo che poi si deve verificare e distinguere tra chi ha diritto davvero (e tutelarlo) e chi ha fatto TROPPO IL FURBO e va punito.
    sono con brunetta!

  8. sandro ha detto

    vorrei da lei chiarito il comma 5 dell’art.67 della legge 133. In particolare vorrei sapere se vale anche per gli enti locali.

  9. loredana ha detto

    Salve vorrei delle delucidazione in merito alla circolare n.8 del 5 settembre 2008 sulla malattia del personale della scuola Mi spiego se un collaboratore scolastico dal 01/10/2008 al 15/10/2008 prende malattia e poi fa una proroga dal 16/10/2008 al 30/10/2008 la trattenuta viene effettuata solo sui primi 10 giorni e sulla proroga no?? Se nei 10 giorni c’è un solo giorno di ricovero ospedaliero o day hospital la trattenuta viene effettuata?? Se invece prende 5 gg dal 10/10/2008 poi rientra e prende 15 gg dal 3/11/2008 al 18/11/2008 quante volte gli verrà fatta la trattenuta ?? Grazie spero di ricevere al piu presto delle risposte LOREDANA

  10. raffaele ha detto

    x il ricovero ospedaliero non viene effettuata decurtazione,sulla degenza post ricovero, non viene effettuata la decurtazione,sulla presentazione di ogni certificato medico, si effettua la trattenua dal fondo individuale accessorio.
    Raffaele.

  11. raffaele ha detto

    x la Sig.ra Loredana, il ricovero ospedaliero non viene effettuata decurtazione,sulla degenza post ricovero, non viene effettuata la decurtazione,sulla presentazione di ogni certificato medico, si effettua la trattenua dal fondo individuale accessorio.
    Raffaele.

  12. Rocco ha detto

    Se un insegnante viene ricoverato in ospedale per 3 gg. e poi deve rimanere a casa (post ricovero) per altri 20 gg. si devono effettuare le trattenute per la degenza post operazione?

  13. raffaele ha detto

    X IL Sig.Rocco,i giorni di ricovero ospedaliero, e la degenza posto ospedaliera con la diagnosi attinente al ricovero, non sono soggetti a decurtazione.
    Raffaele.

  14. Rocco ha detto

    Qual’è lart. che lo prevede? Non riesco a trovarlo…..

  15. silvia ha detto

    Sono coll. scolastica annuale “ricoverata 16 giorni per intervento chirurgico per protesi al ginocchio”,con post ricovero riabilitativo 30+30 giorni,vengono effettuate decurtazioni?

  16. loredana ha detto

    Scusi Raffaele quindi la trattenuta viene fatta anche se è una proroga di malattia???

  17. Rocco ha detto

    Qual’è l’art. che prevede che non ci sia riduzione sulla degenza post ricovero? Non riesco a trovarlo…..

  18. Raffaele ha detto

    X il Sig. Rocco, la nota è riferibile al parere n. 53/2008
    “Periodi di convalescenza post ricovero” 6-11-08.
    Raffaele.

  19. Raffaele ha detto

    X la Sig.ra Silvia, il ricovero ospedaliero, e la convalescenza attinente al ricovero non decurtabili da F.I.A.
    Raffaele

  20. Raffaele ha detto

    X la Sig. Loredana, per ogni evento di malattia (ogni qual volta si presenta un certificato medico), si effettua la trattenuta sui primi 10 giorni.
    Raffaele.

  21. Rocco ha detto

    <>

    Mi hanno detto da scuola che la nota 53/2008 è soltanto un parere e non una legge o un decreto.

  22. FABRIZIO ha detto

    Salve mi scusi del disturbo ma non sò chi a rivolgermi,sono un dipendente statale lavoro a scuola il mio direttore amm.vo mi vieta di usufruire la legge 104/92 a ore per mia figlia disabile ( devo aspettare i volontari cro che l’ha portano a scuola )perchè sostiene che posso solo usufruirle a giorni interi e non suddividerla a ore,ma è previsto o no usufrurila a ore per mia figlia??Mi pare che ci sono state delle modifiche recentemente per questo problema

    Cordiali saluti

  23. Raffaele ha detto

    X il Sig. Fabrizio.
    Da oggi solo uno dei due genitori potrà disporre di 3 giorni di permesso retribuito al mese per assistere un figlio con disabilità. Una persona disabile che, in passato, poteva contare su un’assistenza quasi continuativa nel corso del mese perché più persone, della sua famiglia, potevano accedere ai permessi per assisterlo, oggi può contare su un numero di ore molto ridotto di assistenza in presenza. Su questo punto si sono scatenate associazioni di categoria e famiglie di persone con disabilità che criticano profondamente un emendamento non in linea con lo “spirito” della legge 104 nella quale i permessi lavorativi sono concepiti come misura a favore della persona con grave disabilità e non dei lavoratori.
    2.3. Permessi per coloro che assistono le persone con handicap in situazione di gravità
    In base al combinato disposto dell’art. 33, comma 3, della l. n. 104 del 1992 e dell’art. 20
    della l. n. 53 del 2000, soggetti legittimati alla fruizione di permessi sono i genitori e i parenti o
    affini entro il terzo grado che assistono una persona con handicap in situazione di gravità,
    conviventi o, ancorché non conviventi, se l’assistenza è caratterizzata da continuità ed esclusività.
    Secondo l’art. 33, comma 3, della l. n. 104 in esame, i genitori di figli con handicap grave e
    gli altri soggetti legittimati possono fruire di tre giorni di permesso mensile. In questa ipotesi la
    legge non prevede alternativa rispetto alla tipologia di permesso, che è giornaliero. Tuttavia in
    alcuni contratti collettivi, per venire incontro alle esigenze dei lavoratori che prestano assistenza, è
    stato stabilito che tali permessi giornalieri possono essere fruiti anche in maniera frazionata, cioè ad
    ore, ed è stato fissato il contingente massimo di ore (18). Anche in questo caso vale il ragionamento
    sopra esposto: poiché questi permessi giornalieri sono disciplinati direttamente dalla legge, è la
    legge stessa che dovrà stabilire un eventuale monte ore, mentre il contingente delle 18 ore previsto
    dal CCNL vale solo nel caso in cui il dipendente opti per una fruizione frazionata del permesso
    giornaliero.
    Raffaele.

  24. Raffaele ha detto

    X il Sig. Rocco,la nota 53/2008, è un parere chiarificatore, fornito dalla FUNZIONE PUBBLICA e dagli appositi organi ministeriali,applicabile e applicato anche nel comparto scuola, come confermaro da numerose segreterie scolastiche.Se l’interessato, si vede leso da tale diritto, può tranquillamente presentare ricorso avverso.
    Raffaele

  25. FABRIZIO ha detto

    La rinfrazio della sua cordiale risposta sono andato a leggere il ccnl della scuola ma non trovo niente di scritto che è possibile usufruire a ore il permesso per chi assiste le persone riconosciute invalide con la legge 104/92 e sinceramnete non trovo neanche che cita dei 3 giorni.
    SEMPRE PIU’ CONFUSO.
    Mi chiedo non esiste un ufficio a Roma (scusate della mia insistenza) pe rsapere al 1000% se posso usufruire o no tale permesso a ore per chi lavora a scuola per chi assiste la propria figlia??

    Cordiali saluti

  26. james ha detto

    Brunetta non rompere i coioni con le tue leggi intervieni con chi realmente non fa nulla a lavoro non generalizzare tutti, per quanto riguarda la legge 104 se la togli sei solo un’infame!!!!!!

  27. FABRIZIO ha detto

    X SIG. RAFFAELE
    PER FAVORE MI RISPONDA

    GRAZIE

  28. :Marco ha detto

    Salve,vorrei porre 1 domanda,sono un disabile che lavora in una asl e utilizzo le legge 104 predendo 2 ore al giorno di permesso.la domanda è: se io mi ammalo,prendo un raffreddore devo stare a casa in mutua perchè no riesco a soffiarmi il naso da solo…mi decurtano lo stipendio?

    attendo risposta
    grazie

  29. Elena ha detto

    Posso fare una domanda? Devo sottopormi ad intervento chirurgico ad entrambi gli occhi con il laser. Effettuerò questo intervento presso un ambulatorio privato e quindi ovviamente non risulterà esserci un ricovero. Ovviamente per alcuni giorni non riuscirò a vedere quasi nulla e quindi non potrò andare a lavorare, è possibile che non essendoci stato un ricovero pur in presenza di operazione chirurgica mi verranno effettuate lo stesso le trattenute per i primi 10 giorni? C’è un modo per riuscire ad evitare di pagare anche per soffrire?
    Grazie

  30. anna ha detto

    Sono un’insegnante di scuola primaria, il 26 dicembre sono stata ricoverata in una clinica privata ma convenzionata, il 28 ho subito un serio intervento. Ci tengo a precisare che ho scelto questo periodo per no assentarmi troppo dalle lezioni. Il 7 gennaio sono stata medicata e il chirurgo ha richiesto 20 giorni di riposo domiciliare, e mi ha informato che duralte questo periodo eventualmente avrebbe rimosso i punti della ferita. Ho comunicato e inviato la relativa certificazione all’amministrazione scolastica. Qualche giorno fa il dirigente mi ha chiamato richidendo un’attestazione che dichiarasse l’autenticità della convenzione dell’ente ospedaliero e mi ha informato che mi avrebbero applicato le trattenute sullo stipendio e richiesto la visita fiscale. La comunicazione mi ha veramente sconcertato, ho comunque richiesto al chirurgo una nuova certificazione. Anche quest’ultimo è rimasto senza parole, non era mai accacuto un caso simile. Gradirei essere informata se le richieste del D.S. sono legittime.Grazie Anna

  31. angela dragone ha detto

    La sera del 3.3.2011, ho subito un incidente domestico con ustioni di I e II grado. Mi sono rivolta al Pronto Soccorso del locale Ospedale per le cure del caso. Non sono stata ricoverata, ma trattenuta in Pronto Soccorso per due ore.Mi è stata data dal medico di turno,una prognosi di gg.15. Vorrei sapere se, ai sensi dell’articolo 71 del D.L. 112/08, il certificato rilasciato dal Pronto Soccorso è equiparato a quello di ricovero ospedaliero, o meglio al day hospital, in virtù dei quali “resta fermo il trattamento più favorevole previsto dai contratti collettivi o dalle specifiche normative di settore per le assenze dovute a ricovero o a day hospital”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 69 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: