www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

MATRIMOMIO GAY.ILPRIMO IN ITALIA:DOPO 4 ANNI GIA’ DIVORZIANO

Posted by irpinianelmondo su settembre 12, 2008

12.9.2008-Si è ‘spaccata’ la prima coppia gay italiana a usufruire dei Pacs, anche se secondo diritto francese. Alessio De Giorgi, consigliere per le differenze in Regione Toscana e Christian Panicucci, sposi nell’ambasciata di Francia nel 2004 e primi coniugi gay italiani, hanno deciso di divorziare.

Divorziare, secondo i Pacs francesi, significa mandare una raccomandata al tribunale di Parigi per rendere nullo il legame economico e burocratico instaurato nel 2004 con le nozze. Niente, in confronto al calvario di carte e bolli di un divorzio ‘normale’. “Ma pesante da un punto di vista emotivo – ha detto De Giorgi – esattamente come in una coppia etero”.

De Giorgi fa fatica a parlare di quello che oggi è “un amore finito” perché, pur consapevole che la vicenda personale si intreccia con rivendicazioni di tipo sociale e politico, “la cosa è pur sempre inerente la sfera assolutamente intima, privata”. “Che vi devo dire, a un certo punto ci siamo accorti che l’ amore non c’era più – ha detto De Giorgi -. Abbiamo provato a rimettere insieme i cocci, ma non c’é stato nulla da fare”.

La storia di Alessio e Christian è quella di una coppia innamorata: si sono conosciuti 14 anni fa e innamorati “quasi subito”. Dopo una lunga convivenza, il matrimonio. “Il coronamento di una storia d’amore” dice Alessio, perché “non c’è nulla di diverso tra una coppia gay e una etero. Differenze, sì certo ma nessuna diversità”. Dopo il clamore suscitato dalla loro decisione, e cioé sposarsi secondo i Pacs francesi, dopo le foto sui giornali sulla carrozzella con i cavalli, i fiori bianchi e la torta con i due sposi in tight in cima, la quiete della routine.

 “Un anno fa, dopo 14 anni di vita insieme, ci siamo accorti che la vita di coppia era diventata impossibile. Abbiamo deciso di separarci. Ma ancora non abbiamo spedito la raccomandata in tribunale a Parigi per sciogliere il matrimonio”. Consiglierebbe ancora un matrimonio a una coppia, gay o etero che sia? “Assolutamente si. Sono convinto che l’amore debba portare al matrimonio, perché è la destinazione finale di un sentimento importante e totale”. Ma voi avete avuto problemi di geslosia, tradimenti…. “No, niente di tutto questo. C’è stato solo un esaurimento del sentimento”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: