www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

SCUOLA. PERSONALE AMM.VO, ASSISTENTI TECNICI,COLLABORATORI SCOLASTICI: AVVIATO CONFRONTO AL MINISTERO

Posted by irpinianelmondo su settembre 12, 2008

12.09.2008–  Nella giornata di oggi si è avviato il
confronto al ministero per dare attuazione alle procedure attuative della
sequenza Ata sottoscritta in via definitiva il 25 luglio 2008.
Questi i temi della discussione:
• la ripartizione tra i profili (tecnici/amministrativi) per le ulteriori
posizioni economiche di prima fascia (ex art. 7) sia dell’area A che B e per le
nuove posizioni economiche di seconda fascia dell’area B;
• le procedure per attribuire le nuove posizioni economiche di seconda fascia
dell’area B;
• le procedure per attivare i corsi-concorsi per i passaggi all’area
superiore (mobilità professionale verticale);
• il concorso ordinario per DSGA;
• i criteri per distribuire alle scuole i fondi rimanenti (53,2 mil) delle ex
funzioni aggiuntive a partire dal 1.9.2008;
• l’utilizzo delle economie per il periodo gennaio-agosto 2008 (gli 8/12)
derivanti dalle risorse destinate all’attivazione delle nuove posizioni
economiche (disponibili dal 1 gennaio 2008) le quali però, per effetto di
quanto stabilito nella sequenza, decorrono dal 1 settembre 2008.

L’informativa del Miur:
E’ intenzione del Miur procedere nel più breve tempo possibile all’attuazione
della sequenza Ata; tuttavia durante l’incontro l’amministrazione ha
evidenziato alcuni problemi legati ai tempi tecnici per la ricognizione dei
dati, completa di quelli sul personale (pensionamenti, dimissioni,
trasferimenti, ecc). Essi sono la base necessaria per procedere alla
ripartizione tra i vari profili delle nuove posizioni organizzative.
Inoltre, i dirigenti ministeriali hanno rappresentato la necessità di tempi
tecnici necessari per aggiornare precedenti testi di lavoro. Vedi ad esempio la
bozza del concorso ordinario per Dgsa.

La FLC ha chiesto di procedere a ritmo serrato nell’applicazione alla
sequenza Ata con le seguenti priorità:
1) estensione dell’art. 7
2) definizione dei parametri per l’invio alle scuole dei finanziamenti per
gli incarichi specifici
3) nuove posizioni economiche per amministrativi e tecnici, passaggio ai
profili superiori e concorso ordinario per Dgsa.

A nostro parere la definizione dei primi due punti non solo è di immediata
attuazione (le procedure sono già codificate) ma soprattutto è indispensabile
per il buon funzionamento della scuole alle prese con la contrattazione di
istituto.
Infine, la FLC ha chiesto di procedere subito allo scorrimento delle
graduatorie provinciali dell’art. 7 per coprire le posizioni economiche
lasciate libere dai pensionati al 1.9.2008.
Il Miur si è impegnato a fare nel più breve tempo possibile la ricognizione
di tutti dati necessari al prosieguo della trattativa riservandosi di valutare
le indicazioni sulle priorità del lavoro da fare rappresentato sia dalla FLC
che dagli altri sindacati scuola.
Unico fatto certo: a breve verrà emanata la circolare che invita gli uffici
scolastici regionali a scorrere le posizioni dell’art. 7 in numero pari ai
beneficiari pensionati, dimessi o che hanno ottenuto il passaggio ad altre
qualifiche il 1 settembre 2008.

Si è trattato di un primo e positivo confronto cui ne dovranno seguire altri
in tempi brevi anche perché tutti i sindacati hanno posto con forza l’esigenza
di concludere in fretta per consentire alle singole scuole di avere un quadro
di certezze per definire, attraverso la contrattazione, sia il piano delle
attività che l’attribuzione dei vari incarichi.
I lavori sono stati aggiornati a martedì della prossima settimana.
Rubrica a cura di Raffaele Calvano  RSU – UIL Scuola

9 Risposte a “SCUOLA. PERSONALE AMM.VO, ASSISTENTI TECNICI,COLLABORATORI SCOLASTICI: AVVIATO CONFRONTO AL MINISTERO”

  1. angelo said

    Sono un Ass.Tecn. precario, ma di ruolo come Coll. Scolastico, vorre sapere che speranze ci sono, riguardo il punto: le procedure per attivare i corsi-concorsi per i passaggi all’area
    superiore (mobilità professionale verticale), essendo questa la strada più breve da perseguire nel mio caso ( ruolo come Ass. Tecn.). Ciao e grazie.

  2. patrizia said

    EGREGIO SIG. RAFFAELE,
    LE VOLEVO DIRE CHE NONOSTANTE ABBIA LA 104 SUPERIORE AI DUE TERZI NON POSSO BENEFICIARE DEI TRE GIORNI DI PERMESSO MENSILI PERCHE QUESTI SPETTANO SOLO A CHI POSSIEDE LA 104 PER GRAVI PATOLOGIE.PERTANTO I CONTROLLI CHE SONO COSTRETTA A FARE PER VERIFICARE L’INSORGERE O MENO DELLA NEOPLASIA(SEGUO UN PROTOCOLLO OSPEDALIERO INTERNAZIONALE)SONO CONSIDERATI VISITE SPECIALISTICHE SENZA DECURTAZIONE STIPENDIALE MA CONTEGGIATE COME MALATTIA.LEI, COME BEN SA, SI CUMULANO IN UN TRIENNIO.PENSI CHE I MIEI CONTROLLI SONO TRIMESTRALI E CERCO DI CENTELLINARLI AL MASSIMO E SPESSO MI PRESENTO AL LAVORO ANCHE CON FEBBRE O CON FORTISSIME EMICRANIE PER NON GRAVARE SUL CUMULO DELLA MALATTIA. ALCUNI DIPENDENTI CHE INVECE HANNO EREDITAO LA 104 DA PARENTI O AFFINI CHIEDONO I TRE GIORNI O PER RIPOSARSIO PER BREVI VACANZE PERSONALI. NON VEDO CHE TALE LEGGE SIA APPLICATA IN MODO IDONEO.”SOMMA GIUSTIZIA SOMMA INGIUSTIZIA” GRAZIE PER AVERMI ASCOLTATA.
    PATRIZIA

  3. raffaele said

    Egregio Sig. Angelo, come lei ben sa la figura dell’ A.T. per questi tagli previsti, e quella che ne soffrirà di più. Per quanto riguarda la pubblicazione di concorsi riservati per il passaggio al profilo superiore, se ne parla ma purtroppo non c’è niente di definito. Comunque per tre anni ha la possibilità di accettre incarico di profilo superiore con la speranza che entri nella prima fascia e poi partecipi al concorso per soli titoli.
    Per adesso come le dicevo di altre novità non ne sono a conoscenza.
    Grazie Raffaele RSU Scuola.

  4. raffaele said

    Egregia Sig. Patrizia,capisco il suo stato d’animo, quello che le posso consigliare è di rivolgersi ad un buon legale del lavoro e farsi riconoscere la malattia come grave patologia.
    Auguri.
    Grazie Rag. Raffaele

  5. rosa said

    volevo sapere cortesemente riguardante la malattia che cosa intendono per secondo evento?
    se io usufruisco di 15 giorni di malattia e subito dopo con un’altro certificato medico continuo la malattia per altri 15 giorni, la decurtazione verrà fatta solo per i primi 10 giorni solamente ho verrà fatta 10 giorni per il primo certificato e 10 giorni per il secondo certificato (torno ha ripetere la malattia viene considerata continuativa ho no) grazie

  6. raffaele said

    Egregia Sig.Rosa, per ogni evento è da indendersi per ogni certificato medico, i primi 10 gioni di ogni certificato vengono decurtatai. Se è un solo certificato a prescindere da quanti gioni i primi 10 sono decurtati.
    Grazie Raffale RSU Scuola.

  7. Amalia said

    sono un’assistente amministrativa operata di tumore al seno nel 2000 ho un’invalidità del 100%, e nel 2008 mi hanno tolto la legge 14 art. 33 comma 3 e mi hanno dato comma 1 art. 2, dato che ancora deve effettuare i controlli oncologici, vorrei sapere se questi controlli che devo fare verranno accumulati come malattia e perciò decurtati. Graziein anticipo. Amalia

  8. Maria said

    Sono collaboratrice scolastica in terza fascia presso una scuola elementare con nomina fino al 30 giugno a causa di depressione e attacchi di panico sono in malattia da circa un mese ma dovrò prolungarla. Vorrei sapere cortesemente quanto tempo posso stare in malattia e come verrà retribuita.Grazie Maria

  9. marina said

    Quando ci sarà l’aggiornamento per il personale ata della 3° fascia?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: