www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

IMMIGRAZIONE. FAMIGLIA CRISTIANA ATTACCA ANCORA IL GOVERNO :”CALPESTATI I DIRITTI UMANI “

Posted by irpinianelmondo su settembre 30, 2008

30.9.2008-“Non servono a nulla le misure di frontiera, anche le più dure. Calpestare i diritti umani è anche un crudele boomerang”: dura condanna di ‘Famiglia Cristiana’ alle misure governative sull’immigrazione. Dopo le critiche di monsignor Marchetto sulla Radio Vaticana, e di don Nozza sull”Osservatore Romano’, anche il settimanale dei Paolini dedica un editoriale alla questione sicurezza e immigrazione. “Nei confronti degli extracomunitari più che a una politica d’accoglienza e integrazione – scrive il settimanale di don Sciortino – assistiamo oggi a un programma di indesiderabilità che mira all’espulsione. Lo si vede dalla mano pesante nell’impedire i ricongiungimenti familiari o nell’ostacolare le richieste di asilo”. “Purtroppo, la ‘tendenza è al ribasso’, come ha detto monsignor Marchetto, segretario del Pontificio consiglio per i migranti, che ha criticato la politica verso gli immigrati dell’attuale Governo e dell’Unione europea. Ma, ancora una volta, le sue denunce sono state rispedite al mittente ‘per insufficienza di argomenti’, addirittura da un ministro ‘cattolico’ che, senza pudore, ha accusato il cattolicesimo italiano di non avere ‘mai avuto storicamente una proposta per combattere la povertà e la fame nel mondo'”. “La politica, come ha scritto don Nozza, direttore della Caritas, sull”Osservatore Romano’ – prosegue ‘Famiglia Cristiana’ – deve operare ‘affinché si determinino cambiamenti nell’opinione pubblica imperante’. Invece, è accaduto che la politica intercetti e manipoli gli umori della gente, finendo per amplificare paure e insicurezze. Oggi la gente applaude alle sanzioni, vuole i clandestini in galera o respinti alle frontiere. Per convenienza, però, è disposta a chiudere un occhio sulle badanti. Come dire, gli immigrati che ci servono li teniamo, purché si rassegnino alla condizione di ‘servi’… L’immigrazione romena da sola produce 2,2 miliardi di euro della nostra ricchezza nazionale'”. Dunque: “Più che demonizzarla, l’immigrazione va governata e gestita senza aggressività, trasformando ‘lo choc in una chance’, come dice lo storico Andrea Riccardi. Non servono a nulla le misure di frontiera, anche le più dure. Calpestare i diritti umani è anche un crudele boomerang”. Ssa -apcom

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: