www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

LA RICERCA: IN SPAGNA IL 60% DEI GIOVANI CON SPERMA DI BASSA QUALITA’

Posted by irpinianelmondo su ottobre 3, 2008

3.10.2008-Quasi il 60% dei giovani spagnoli hanno uno sperma di bassa qualità, anche se non necessariamente questo si ripercuoterà sulla loro possibilità di avere prole. E’ quanto emerge da uno studio dell’Institut Marques di Barcellona, specializzato in riproduzione assistita, che rivoluziona le teorie sulla sterilità maschile, puntando il dito soprattutto contro l’inquinamento industriale. Il 57,8% dei 1239 giovani spagnoli fra 18 e 30 anni analizzati dallo studio presentano uno sperma di qualità inferiore allo standard dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms). Secondo l’Oms, uno sperma “di qualità” dovrebbe avere un volume di più di due millilitri, una mobilità superiore al 50% e una concentrazione di più di 20 milioni di spermatozoi per centimetro cubico. Non vuol dire che tutti siano sterili, ma che tarderanno di più a ottenere una gravidanza, ci vorrà più tempo quando decideranno di voler essere padri, tenendo anche conto dell’età e fertilità della compagna”, ha spiegato il ricercatore Manel Elbaile nel presentare lo studio alla stampa. Le differenze geografiche fanno ritenere ai ricercatori dell’Istituto barcellonese che l’inquinamento sia tra i fattori principali dell”indebolimento’ dello sperma: in regioni semirurali come la Galizia il fenomeno è molto meno accentuato che nelle comunità di Valencia, Catalogna o Paesi Baschi, regioni industrializzate dove la percentuale dei giovani con sperma di cattiva qualità è intorno al 20%. Lo studio – i cui risultati sono anche pubblicati sulla rivista ‘Andrologia’ – mette in dubbio alcune teorie che finora vedevano ai primi posti fra le cause della scarsa fertilità maschile l’età, lo stress o il consumo di fumo, alcol e droghe. Molto più di questi fattori, infatti, influirebbe l’esposizione ad agenti chimici, attivi anche mentre gli uomini sono ancora feti nel grembo materno: ad esempio alcuni pesticidi, dissolventi, disinfettanti o componenti per la fabbricazione di moquettes, sedili o lattine. Noti come “perturbatori endocrini”, si tratta di centinaia di sostanze, di difficile e lenta biodegradabilità, che si trasmettono attraverso i grassi come il latte materno, e agiscono sui testicoli come ormoni “femminili”. La discreta qualità dello sperma nella regione di Madrid, dove l’inquinamento è alto ma la presenza di industrie è limitata (ancor più nei decenni passati), sarebbe secondo lo studio un’ulteriore prova di questa teoria. Apcom

Una Risposta a “LA RICERCA: IN SPAGNA IL 60% DEI GIOVANI CON SPERMA DI BASSA QUALITA’”

  1. Salvatore Emmanuele said

    Si è sicuri che i Campi ElettroMagnetici, CEM, debilitano il sistema immunitario, agiscono in modo particolare sulle cellule di nuova formazione come gli spermatozoi. Hanno un ruolo determinante sulla sterilità in aumento. I giovani tengono il cellulare nella tasca dei pantaloni, in generale.
    Pare siano responsabili della morte di molti insetti, per la ridotta quantità di tessuto molle, comprese le api e le lucciole. I CEM, tra gli inquinanti, sono il peggiore.
    Salvatore Emmanuele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: