www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

BENEVENTO. BIMBO AGGREDITO E SBRANATO DA CANI RANDAGI

Posted by irpinianelmondo su ottobre 5, 2008

5.10.2008– Ansa – Si stanno compiendo in una vasta area le ricerche del cane che ieri ha ucciso il piccolo Mattia Maddalena. Secondo quanto dichiara Fiorentino Sateriale, responsabile del servizio veterinario dell’Asl di Benevento nessuno dei cani randagi finora sequestrati avrebbe ucciso il piccolo Matteo.

Gli esperti non escludono che ad aggredire il piccolo sia stato un cane di grossa taglia.

In attesa dell’autopsia, il Pm titolare dell’inchiesta assegnera’ l’incarico soltanto domani, nei prossimi giorni il servizio veterinario effettuera’ una serie di analisi su una decina di cani randagi della zona e sul maremmano di proprieta’ della famiglia Maddalena per cercare di risalire all’animale responsabile dell’aggressione.

Sulla tragedia indagano i Carabinieri.

Proprio il cane di famiglia, un maremmano di quattro anni, è stato trovato a vegliare ill corpo senza vita del piccolo. E’ stato proprio l’animale, abituale compagno di giochi del bambino, a richiamare l’attenzione del padre sull’accaduto. La circostanza e’ stata riferita dallo zio del piccolo, Giuseppe Maddalena, fratello del padre Maurizio.

 ”Stava li’ a guardare – racconta riferendosi al cane di Mattia – e poi guardava il papa’ come a dire guarda che e’ successo. Non puo’ essere stato lui, certamente e’ opera di randagi”. Secondo la testimonianza di un altro zio il cane avrebbe anche cercato di scuotere con il muso il corpo esamine del bambino. E’ inconsolabile il dolore della famiglia del piccolo Mattia: ”con mio fratello – aggiunge zio Giuseppe – non ho ancora trovato la forza di parlare. Non so molto di quello che e’ successo, so solo che quando e’ accaduto il fatto mio fratello stava lavorando con una motosega e percio’ non ha sentito subito le grida. Mattia – e’ il ricordo dello zio – era molto legato al papa’ e amato da tutti”.

MARTEDI’ SARA’ ESEGUITA L’AUTOPSIA
Due lacerazioni profonde al capo, morsi al collo, lesioni all’addome e alle gambe oltre a numerosi graffi: e’ quanto emerge dell’esame esterno effettuata dal medico legale, professor Fernando Panarese, sul corpo del piccolo Mattia Maddalena, ucciso ieri sera a Circello, nel beneventano, da uno o, forse, piu’ cani, considerato l’elevato numero di graffi rinvenuti sul corpicino della vittima. Il magistrato di turno del tribunale di Benevento che sta seguendo la vicenda, Urbano Mozzillo, ha intanto disposto l’esame autoptico che verra’ eseguito martedi’ prossimo presso l’ospedale ”Rummo” di Benevento.

PARROCO ALLA MESSA, PER ME COME UN FIGLIO
E’ una domenica diversa, per i fedeli della parrocchia Ss.Annunziata di Circello, il comune in provincia di Benevento dove ieri sera un bimbo di nove anni, Mattia Maddalena, e’ morto dissanguato dopo essere stato azzannato dai cani. E’ toccato a don Antonio Cerrone, il parroco di Circello, rompere il silenzio carico di commozione che regnava stamani in chiesa prima e durante la messa. ”C’era un silenzio irreale – ha detto il parroco dopo essersi recato a casa dei genitori di Mattia per esprimere loro la sua vicinanza – e allora ho detto, rompo questo silenzio per dare voce al nostro dolore per la perdita di Mattia”. Don Antonio conosceva Mattia fin dalla nascita: ”Ne ricordo il battesimo, il 1 maggio 1999. Eravamo alla vigilia della beatificazione di Padre Pio e percio’ gli fu imposto il nome di Antonio Pio Mattia. Era un bambino gioioso – ricorda il parroco – tranquillo, sereno, bravo, sempre accanto ai genitori. Sarebbe dovuto venire in gita con gli altri bambini che hanno ricevuto la prima comunione quest’anno. Ricordo ancora quel giorno, era l’8 giugno. Quella di ieri – ha concluso il parroco – e’ stata una tragedia di fronte alla quale la nostra piccola comunita’ ha trovato la forza di stringersi attorno alla famiglia. Per me non e’ morto solo un bimbo, e’ morto un figlio”

8 Risposte a “BENEVENTO. BIMBO AGGREDITO E SBRANATO DA CANI RANDAGI”

  1. serena said

    Mi rivolgo alla famiglia, del povero Mattia….
    Sapete ieri quando ho sentito la notizia al telegiornale, non ci volevo credere, io ho un fratello di 8 anni! Penso che se era successa a me una cosa del genere…Sarei morta dentro dal dolore…anche se non è mio fglio(ma mio fratello)..!!!!!
    Spero che il cane che a fatto tutto questo venga trovato e ammazzato; però devono pagare anche i padroni, perchè si sa i cani di grossa taglia devono stare in casa o nel giardino, NO DI SICURO PER LE STRADE O LASCIATI LIBERI! Faccio le mie più sentite condoglianze alla famiglia.

    Serena

  2. ambra said

    io sono ancora piccola ho solo 13 anni però vorrei dire la mia.
    Io ho un cagnolino, un barboncino, è l’ anno scorso nella mia città sono stata agredita da un meticcio di pittbull e pastore tedesco.credo!! il randagio era attratto dal mio cagnolino. per mia fortuna niente di grave solo qualche graffio in faccia e tre morsi alle gambe. a me è andata bene però vorrei dire allo stato di occuparsene di piu’ perchè poi CI VANNO SEMPRE DI MEZZO I BAMBINI!
    Alla famiglia… Condoglianze… mi dispiace…

  3. federica said

    la tragedia che si è consumata a circello ha stravolto il sannio,e sicuramente anche una parte dell’italia..quando ho saputo dell’accaduto ci sono rimasta molto male anche se nn conoscevo il piccolo mattia,da oggi quel bambino non cè più e per colpa di chi?di quel maledetto cane..voglio sia fatta giustiza per mattia, per la sua mamma per il suo papà per le sue sorelle che nn le abbraccerà mai piu..da oggi mattia è un angelo che veglierà su di noi..resterai per sempre nei nostri cuori..PICCOLO ANGELO..

    Le più sentite condoglianze alla famiglia maddalena,visiamo vicino in questa terribile tragedia..

  4. Mena said

    Credo che non ci siano parole per descrivere il dramma che ha colpito la famiglia Maddalena e l’intera comunità di Circello. In queste occasioni non si sa mai cosa dire, qualsiasi parola appare vuota di senso di fronte ad un dolore così grande, ma io credo che i bambini non muoiono per sempre solo si allontanano….lo sentiremo sempre nel nostro cuore, ciao piccolo Mattia.

  5. ANTONIO said

    La morte del piccolo Mattia mi ha profondamente scosso, io ho un figlio di 8 anni e se penso che Mattia aveva la sua stessa eta’ mi vengono i brividi.Ai genitori non si puo’ dire niente, perdere un figlio e’ il dolore piu’ grande che si possa provare, prego Dio affinche’ in qualche modo possa alleviare loro quest’immane sofferenza.Riguardo l’animale che ha ucciso Matteo, se davvero e’ stato un randagio io non sono daccordo nel sopprimerlo.Provate voi a stare senza acqua e cibo, scacciati appena si avvicinano a qualche casa, i responsabili sono chi li abbandona a se stessi senza scrupoli, ecco loro sono i veri animali responsabili di queste tragedie.

  6. Annamaria said

    Sono davvero addolorata per ciò che è successo.Ma penso anche io che se l’azione davvero fosse stata di un cane randagio questo non dovrebbe essere soppresso!La colpa è del padrone…che sicuramente avrà maltrattato il cane!!!Ma naturalmente non è detto che sia un cane,non voglio giungere già a conclusioni ma da poco è stata avvistata una pantera nelle circostanze e c’è chi ha ipotizzato che essa sia la causa della morte del bambino!!!Una morte simile la meriterebbero,le persone in possesso di questo animale,anzi meriterebbero di essere torturati!!!

  7. sarah said

    a me dispiace molto x il piccolo mattia,x la brutta fine che ha fatto anche se non lo conoscevo! .spero ci sia giustizia x tutto cio’. e spero che tutto finisca x il meglio.
    le più sentite condoglianze alla famigla che conosco. so che tutti loro non meritavano questa tragedia perchè sono persone gentili oneste e davvero buone. mattia comunque rimarra’ sempre nei nostri cuori!!!!!!!

    sarah

  8. vitalino said

    spero ch tutti i parnti della vittima, e in particolare i gentori, possano trovare pace nel loro cuore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: