www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

GOVERNO. CRESCE FIDUCIA PER BERLUSCONI CHE ARRIVA ADDIRITTURA AL 70%. BENE TREMONTI E GELMINI

Posted by irpinianelmondo su ottobre 13, 2008

 13.10.2008-QN – La fiducia nel Presidente del Consiglio ha raggiunto il livello record del 70%. In crescita anche l’esecutivo. È Giulio Tremonti il ministro più amato dagli italiani, bene anche Mariastella Gelmini. Il Pdl sfiora il 43%, la Lega oltre il 9. Il Pd sotto il 30%, sale l’Italia dei Valori, giù l’Udc.

 Sono i risultati principali del sondaggio telefonico realizzato il 10-11 ottobre su un campione di 1.000 cittadini italiani aventi diritto al voto rappresentativi dell’Universo di elettori intervistati da Euromedia Research e pubblicato in esclusiva da Affaritaliani.it.

 “Il dato principale che si evince dalla nostra ricerca – spiega Alessandra Ghisleri, numero uno di Euromedia Research – è la grande fiducia nell’attività di Governo. Quello che sta emergendo, infatti, è che siamo di fronte ad un incremento costante della fiducia sia nel Presidente del Consiglio, sia nei confronti dell’esecutivo. Il consenso nel Governo è oggi arrivato al 63%, un valore ancora in salita. Sette italiani su dieci dichiarano poi, la propria fiducia nell’attuale Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Un incremento legato da una parte alla grande operosità dei primi 6 mesi di questo esecutivo, dall’altra anche a questa particolare situazione globale di crisi finanziaria”.

2 Risposte a “GOVERNO. CRESCE FIDUCIA PER BERLUSCONI CHE ARRIVA ADDIRITTURA AL 70%. BENE TREMONTI E GELMINI”

  1. Enzo said

    Come può il Governo Berlusconi godere di tanto credito quando la maggior parte ella gente comune non arriva più neanche alla terza settimana per garantire a se stessi e ai figli una vita quantomeno dignitosa?
    Certo, la colpa di quanto succede non può essere attribuita a Berlusconi.
    La colpa della persistente situazione di grave disagio per le famiglie, però, è certamente di questo governo, perchè non ha mantenuto le promesse fatte in campagna elettorale in materia di aumenti salariali, con interventi mirati di politica economica volti ad un innalzamento delle detrazioni per carichi di famiglia e per lavoratori dipendenti che, notoriamente, sono quelli che pagano le tasse .
    La colpa è di questo governo se le famiglie versano in condizioni pietose, specie se si guardano i provvedimenti in materia di aumenti salariali, legati alla detassazione dello straordinario, inteso come strumento di aumento di produttività.
    C’è un errore di fondo nel ragionamento fatto da Tremonti e company: per evitare la spirale prezzi-salari, ma per favorire al comtempo un aumento salariale, si ragiona in termini di aumento di produttività. E fin qui il ragionamento è giusto!
    Ciò che non esiste è il ricorso alla detassazione dello straordinario come strumento che permette un aumento dei salari ( attraverso un aumento della produttività ).
    Lo straordinario, infatti, è uno strumento cui fanno ricorso le aziende: non è una prerogativa dei lavoratori!
    In altri termini l’aumento salariale è incerto e non consente realmente una ripresa dei consumi perchè appannaggio di pochi.
    Perchè, a questo punto, il Governo non consente una detrazione del 25% di tutto ciò che si acquista attraverso il rilascio degli scontrini fiscali e/o delle fatture?
    Non pensate che in questo modo tutti dovrebbero pagare quelle tasse che consentirebbero di ripianare in parte il debito pubblico e di rimborsare le detrazioni di cui sopra alle famiglie italiane?
    In questo caso ci sarebbe un vero aumento dei salari!
    Certamente, però, ci vorrebbe anche una previsione di tabelle massimali entro cui i professionisti o i commercianti dovrebbero muoversi, in modo che un aumento indiscriminato dei prezzi non faccia ricadere sui consumatori l’importo delle tasse evase che necessariamente divrebbero essere pagate da chi sarebbe costretto a rilasciare ricevute fiscali e/o fatture!

  2. farbizio said

    Ma Alessandra ghisleri non è quella che si occupa della strategia di Berlusconi ?
    Non mi sembra una fonte molto attendibile!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: