www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

AVELLINO .TRUFFA DA 8 MILIONI DI EURO. ARRESTATI DUE PROMOTORI FINANZIARI IRPINI

Posted by irpinianelmondo su novembre 4, 2008

promotori04.11.008-Gli agenti della Squadra Mobile di Avellino e del Commissariato di polizia di Ariano Irpino hanno arrestato Antonio Lo Conte di 64 anni ed il figlio Giorgio di 40. I due sono destinatari di una richiesta d’arresto a scopo d’estradizione da parte dell’autorità giudiziaria Svizzera perché ritenuti responsabili di appropriazione indebita, frode, gestione infedele e falsificazione.

Padre e figlio, in concorso tra loro, agendo quali promotori finanziari, si sarebbero appropriati indebitamente del denaro dei loro clienti che veniva investito in transazioni speculative senza il loro consenso e contro le scelte di investimento dettate dai risparmiatori. I Lo Conte si sarebbero appropriati del denaro imitando le firme dei clienti al fine di trasferire il denaro dai loro conti sui propri, causando un danno ammontante a circa 1,2 milioni di euro.

Ma il totale dei danni quantificati, secondo i magistrati inquirenti, è di molto superiore ed ammonta ad oltre 12 milioni di Chf equivalenti a più di 8 milioni di euro. Nel raggiro organizzato dai due promotori finanziari sarebbero coinvolti circa 200 risparmiatori. Gli arrestati sono stati associati, in attesa di estradizione, presso la casa circondariale di Ariano Irpino.Campaniareport ( foto archivio)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: