www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

PD AVELINO. LACERAZIONI INTERNE. I CIRCOLI PD CONTRO I BASSOLINIANI: ” POCHE PERSONE ALLA CORTE DI “RE BASSOLINO”

Posted by irpinianelmondo su novembre 15, 2008

Avellino 15.11.2008– Duro , anzi molto aspro,il comunicato  che segue , emanato da alcuni Circoli Comunali del PD contro gli ex DS di fede Bassoliniana. Il riferimento e’ chiaramente rivolto ai tre “Moschettieri Bassoliniani” : Adiglietti , Fierro e D’Amelio ( poche persone avidi di poptere alla corte di Re Bassolino). Il Comunicato  e’ in risposta all’altrettanto duro intervento che gli stessi Bassoliniani  hanno rifilato al segretario provinciale del PD Franco Vittoria nell’incontro teutosi ieri ,  non piu al centro sociale Samantha Della Porta  ( molto gande da riempire)  ma   nella piu’  ” abbordabile ” sala dell’ Hotel  de La Ville .”Se ne deve andare ” tuonavano i tre moschettieri rivolti al segretario Vittoria. Da qualche chilometro piu’ lontano ( da Pietradefusi) partiva un altro attacco  verso la dirigenza PD .Questa volta a sferrare l’attacco  l’ex Leader di Nusco in persona  on. Ciriaco De Mita , che  continua a riempire la sale ma non le urne elettorali  : “bisogna combattere  questi barbari della dirigenza del PD” .   Crediamo che queste   schermaglie  non appassionino  i piu’ .  Preferiremmo invece  che  i sigg.ri  moschettieri, gli ex Leader  e tutti gli altri  si decidessero a parlare di questioni serie ( rifiuti,  occupazione , scuola   etcc..)  piuttosto che lanciare anatemni e attacchi  che francamente  hanno stancato tutti?

Riportiamo il testo integrale dei Circoli  Comunali del PD

“Che Peccato -Il Partito Democratico, costituitosi appena un anno fa per superare vecchie logiche di vecchi partiti  anche minuscoli e, a volte, ad uso personale, oggi, ad appena un anno di vita, nella nostra provincia, sta vivendo un momento veramente drammatico.

Si assiste, per colpa di un gruppetto di persone avidi di solo potere e arruolati alla corte di “Re Bassolino”,  ad una lacerazione interna che mina le basi della democrazia, del partito democratico e produce sicuramente un doppio effetto: La debolezza interna del partito e il danno dovuto a una pessima immagine all’esterno verso  l’elettorato, non di destra, che avrebbe avuto nel partito democratico  un punto di riferimento politico,  per poter mandare a casa un governo di destra che tanti danni sta arrecando ai cittadini, ai lavoratori, ai giovani studenti e all’Italia intera.

L’entusiasmo di tanti, soprattutto giovani, senza alcuna etichetta di provenienza partitica, sta svanendo di giorno in giorno di fronte ad uno spettacolo indecoroso, desolante e di degrado morale che mai questa provincia ha assistito.

I sostenitori, della prima ora,  del partito democratico che, solo a parole,  invocavano il  superamento dei partiti tradizionali e pensavano alla costituzione di un grande e moderno partito, nel momento in cui gli è stato chiesto di mettersi da parte e dare spazio ai giovani per forgiare una nuova classe dirigente e dare il segno della novità e della modernità di un partito, si sono scagliati essi stessi contro il neonato partito democratico. Ciò,  per non perdere rappresentanza politica e istituzionale e per dirla, in modo un po’ più volgare, per non perdere il potere che hanno detenuto,  in particolar modo nella nostra provincia, per decenni e decenni.

Oggi, alcuni di questi personaggi, che non sono nuovi a queste incursioni finalizzate alla gestione del potere politico e istituzionale,  in seno ai partiti vecchi o nuovi che siano, stranamente, sostengono di essere “democratici” e pretendono di  essere  classe dirigente del partito si stanno comportando come se il vero nemico, politicamente inteso, fosse il partito democratico  e non gli altri partiti di centro destra.

Anzi, pur di affondare l’attuale classe dirigente del partito democratico e in particolar modo il segretario provinciale Franco Vittoria, sono disposti a intessere alleanze “larghe” come essi usano definirle che aggregano schieramenti  variegati a partire da rifondazione comunista sino ai popolari di centro di De Mita. Essi, minoranza all’interno del P.D. , stanno mettendo in pratica azioni e iniziative politiche antidemocratiche che nulla hanno a che vedere con il codice etico del nostro partito, nella speranza di poter capovolgere il quadro dirigente provinciale del partito democratico.

La cosa più grave proposta dalla minoranza del partito è l’auspicio a concorrere alle prossime elezioni amministrative con lise separate sotto il “cappello” del Partito Democratico.  Questa proposta serve non a vincere la competizione elettorale ma a ritagliarsi spazi per candidature personali.

I democratici  Irpini , indignati e amareggiati per simili squallidi comportamenti che gravemente danneggiano il partito, esprimono affettuosa solidarietà al Coordinatore Provinciale Franco Vittoria che ha dimostrato, in questi pochi mesi di dirigenza, lungimiranza politica ed ha dato un segno di freschezza e vitalità al partito.

– Francesco  Chieffo – coordinatore  del P.D. di Montella

– Angelo Capone – segretario amministrativo del P.D. di Montella ;

– Renato Pizza capogruppo  C. C. del P.D. di Montella;

– Felice Molinari  vice coordinatore del P.D. di Montella;

– Emiliano Gambone presidente del coordinamento del P.D. di Montella;

– Gianluca Volpe  – responsabile organizzativo del P.D. di Montella;

– Coordinamento del P.D. di Montella

– Andrea Forgione  – coordinatore del P.D. di Paternopoli e delegato regionale del P.D.

– Antonio Petruzzo –  delegato provinciale del P.D.   – Paternopoli;

– Gruppo Consiliare del P.D. di Paternopoli;

– Anna Rita Colantuono  – capogruppo del P.D. di Paternopoli;

– Coordinatore  dirigente del P.D. di Cassano Irpino.

– Aniello Memoli – coordinatore del P.D. di Bagnoli I.

– Antonella  Spagnoletti – coordinatore del P.D. di Nusco;

– Stefano Quaresimale consigliere comunale del  P.D. di Nusco.

– Pasquale Iannuzzi – coordinatore del P.D. di Fontanarosa;

– Roberto Palermo – rappresentante circolo del P.D. di Paternopoli

– Michele Ferrante – coordinatore del P.D. di Luogosano;

– Raffaele Luise – coordinatore del P.D. di  S.Angelo All’Esca;

– Melina Marena – delegata provinciale  del P.D.

– Giuseppe Trunfio  –  coordinatore del P.D. di Villamaina;

– Gianvincenzo Savignano – coordinatore del P.D. di Gesualdo;

– Coordinatore del P.D. di Castelvetere;

– Mino Mastromarino  e coordinamento di Montemarano;

– Marietta Ranaudo coordinatore del P.D. di Frigento;

– Gerardina Stanco coordinatore del P.D. di Sturno

– Gruppo Consiliare  del P.D. di Sturno;

– Alfonso Cogliano  delegato provinciale del P.D.

– Maria Palumbo  coordinatore del P.D. di Grottaminarda

– Rosetta Varallo   coordinatore del P.D. di Torella dei Lombardi

– Giuseppe Trimonti  coordinatore del P.D. di Sant’Angelo dei Lombardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: