www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

BRUNETTA CONTESTATO A NAPOLI DAGLI STUDENTI: ” MINISTRO VAI A LAVORARE”

Posted by irpinianelmondo su novembre 19, 2008

brunetta219.11.2008— Al grido di «Vai a lavorare!» e «Noi non siamo dei fannulloni!» una ventina di studenti raccolti dietro lo striscione «Assemblea permanente di sociologia» hanno accompagnato il ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta nel corso di una breve passeggiata lungo le vie del centro storico di Napoli. Brunetta ha proseguito, incurante dei contestatori, ricevendo anche qualche incitamento dai passanti. In precedenza a via S. Gregorio Armeno, dove il ministro si era recato per acquistare alcuni pastori, Brunetta era stato fermato da due studenti della facoltà di Scienze Politiche che gli hanno dato del fannullone contestandogli il fatto che fosse a passeggio. «Facile fare il ministro standosene a passeggio – gli ha detto uno dei due – lei è un fannullone. Pensi a tagliare lo stipendio dei parlamentari». Brunetta ha accettato la provocazione e dopo essersi informato sul corso di studi dei due ha replicato così: «Pensate a studiare, a laurearvi presto e a trovare un lavoro». Il fuori programma si è chiuso con una stretta di mano.

ADDIO FANNULLONI – «I fannulloni non ci sono più». Parola del ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta che della caccia agli assenteisti ha fatto il suo cavallo di battaglia. «Ormai – ha spiegato a Napoli a margine della firma di un protocollo d’intesa con il presidente della Campania Antonio Bassolino – si sono ridotti del 50% per quanto riguarda le assenze per malattia, il che mi fa dire che se toccato opportunamente il sistema della Pubblica amministrazione è reattivo». «Adesso – ha proseguito – si tratta di premiare il merito, migliorare e misurare la produttività e di misurare la soddisfazione dei cittadini che sono i clienti e i controllori». Per il ministro «il Paese ha capito e i pubblici dipendenti hanno capito». La conseguenza è che «è cambiato il clima e già dall’anno prossimo la Pubblica Amministrazione sarà più efficente anche grazie alla chiusura di un contratto non particolarmente ricco ma che, di questi tempi, è una comunque una cosa seria».corrieremezzogiorno

3 Risposte a “BRUNETTA CONTESTATO A NAPOLI DAGLI STUDENTI: ” MINISTRO VAI A LAVORARE””

  1. luciano said

    Già brunetta Bravo a criticare ma forse i Fannulloni vanno ricercati fra le persone che hanno il contratto a tempo indeterminato e NON su dei precari a livello pubblico che si fanno IL MAZZO anche anche per i FANNULLONI in quanto sono costretti a subire le angherie dei dipendenti a tempo indeterminato perchè altrimenti vengono lasciati subito a casa a scadenza del contratto

  2. emanuele said

    contestazione sacrosanta, usata la categoria dei “fannulloni” per colpire tutti i dipendenti pubblici. il classico uso di un buon argomento per raggiungere tutt’altro fine, in questo caso tagliare la spesa pubblica per perseguire lo stato “leggero”.

  3. bobbozzi said

    uahahahaha
    Dei napoletani che danno del fannullone… a qualcuno!
    ROTFL … è come una mignotta che da della troia alla propria figlia.
    Infatti quegli studenti … cosa studiavano?
    Tecniche di scippo e pizzo presso l’ateneo dei Casalesi?
    Due perfetti esempi di studenti in scienze politiche, la laurea più facile e
    inutile che ci sia.
    Poi da laureati avrenno pure il coraggio di pretendere un posto di lavoro,
    cosa ….. sa fare un laureato in scienze politiche ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: