www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

AVELLINO CALCIO. LA TRIESTINA SORPRENDE IN CASA I LUPI

Posted by irpinianelmondo su gennaio 31, 2009

avellino-calcio431.01.2009-Peccato irpino troppo grande, la Triestina soffia la posta piena. E l’Avellino, in una giornata che poteva essere favorevole, rimane a bocca asciutta, si sveglia troppo tardi, non riuscendo più a recuperare dalla sconfitta. La nona stagionale, la quarta maturata fra le mura amiche. Merito d’una Triestina che vola alto, resta in zona play off e al “Partenio” offre una partenza sprint, che matura in soldoni con il doppio vantaggio in soli 18′. Per Granoche e soci, al quarto colpaccio esterno stagionale, sognare è ancora lecito, mentre per gli irpini c’è un penultimo posto troppo brutto per esser vero. In coda il cerchio inizia a restringersi più che in testa, quindi, diventa un bel crocevia il posticipo di lunedì prossimo, quando i Lupi saranno di scena a Cittadella. Un altro passo falso potrebbe essere diabolico.

La partita. Emergenza difesa per la compagine irpina, priva per squalifica di Gragnaniello (fra i pali gioca Padelli) e Vaskò, mentre è ko per infortunio Ghomsi, il quale va ad aggiungersi all’indisponibile Doudou. Campilongo allora rispolvera Defendi e adatta Cosenza sul versante mancino. In attacco intanto rientra Sforzini, che, supportato dall’ex Brescia De Zerbi, completa il 4-4-1-1 di partenza. La Triestina di Maran non ha squalificati, ma deve invece fare a meno di Allegretti (out per un problema muscolare) e ormai anche di Piangerelli (al suo posto agisce Princivalli) partito la sua Cesena, squadra a cui è stato vendiuto nei giorni scorsi. In panca c’è Pani, l’ultimo arrivato, in avanti è Testini a far da spalla a Granoche.

Al “Partenio” (dove i tifosi di casa ricordano il tifoso Vincenzo D’Anna scomparso giovedì sera in circostanze tragiche) in una giornata fredda ma soleggiata, l’inizio è riservato allo studio, anche se, già dopo 8 giri d’orologio, l’Unione fredda il pubblico di casa, portandosi avanti nel punteggio: percussione di Antonelli, raccoglie palla Granoche il cui tiro coglie il palo, ma viene ribadito nel sacco dall’accorrente Tabbiani. Uno a zero, e merito del gol va anche all’uruguagio Granoche, intelligente nel movimento che elude l’intervento della difesa di casa. Il sudamericano, qualche minuto dopo, riesce anche a superare Defendi sul filo del fuorigioco, ma il segnalinee sbandiera senza pietà. La compagine di casa vede così andare a monte i piani iniziali, senza riuscire a trovare il bandolo della matassa: ci prova al 17′ De Zerbi, ma la bordata da fuori sorvola la trasversale. E la Triestina, spietata come non mai, un minuto dopo raddoppia, rifilando un’altra doccia gelata al team di Campilongo. Nell’occasione, decide la sassata, da 30 metri, di Princivalli che viene deviata da Di Cecco e termina nel sacco: 2-0. Veramente troppo per la compagine di casa, Campilongo allora decide di strillare i suoi, operando anche qualche cambio a livello tattico. Specialmente sul versante destro, dove gli ospiti spingono spesso e volentieri. In fase offensiva la porta è vista veramente di rado, come dimostrano le conclusioni fuori misura di Sforzini (37′) e ancora De Zerbi (40′). Prima d’andare al riposo, al 43′, Agazzi è costretto a volare per sventare il tiro di Dettori.

Nella ripresa Campilongo, a fronte della superiorità alabardata, inserisce Mesbah e Venitucci, lasciando negli spogliatoi Defendi e Dettori. Il riavvio di gara è subito scintillante: al 54Antonelli coglie la traversa, subito dopo, proprio Venitucci, sfiora l’incrocio con un bel tiro dai 25 metri. Ancora Avellino al 63′, De Zerbi costringe Agazzi al miracolo per sventare un pericolosa punizione. E’ un altro match, ora l’Avellino mostra più consistenza, tanto che, a 10′ dalla fine, Pecorari sfrutta l’assist di Mesbah, irrompe in area e accorcia le distanze. Reazione troppo tardiva, gli estremi per recuperare non ci sono più. Gli alabardati si difendono, soffrono e portano a casa un bel successo esterno: il quarto d’una stagione alquanto ricca di sorrisi.Real Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: