www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

VOLEVA CHIAMARE LA MAMMA DAL BALCONE : CADE E MUORE BIMBO DI 5 ANNI

Posted by irpinianelmondo su luglio 9, 2009

09.07.2009-Si è sporto dal terrazzino perché voleva chiamare la mamma, che lo aveva lasciato in casa da solo per andare a comprare del pane. Ed è morto, il piccolo Gabriele, cadendo dal sesto piano, dopo un volo di oltre una quindicina di metri. La tragedia si è consumata questa mattina a Ivrea (Torino), in corso Massimo D’Azeglio, e per evitarla sarebbero bastati pochi minuti, forse addirittura pochi secondi, perché la madre del bambino ormai stava rincasando. Gabriele Maneia aveva cinque anni e, a maggio, era sopravvissuto a un altro incidente: una motocicletta gli aveva fatto perdere l’equilibrio mentre attraversava la strada in bicicletta sulle strisce pedonali. Era il figlio di Liliana Santos Ferreira, 31 anni, di origine brasiliana, e di un italiano, Alexander Maneia, operaio nella vicina Bollengo. Quando la mamma è uscita, secondo quanto è stato ricostruito, stava dormendo tranquillamente. Una normale mattinata di faccende domestiche. Niente lasciava presagire la sciagura. Ma Gabriele, al risveglio, ritrovandosi solo in casa ha deciso di affacciarsi dal terrazzo: è salito su una sedia, ha guardato di sotto ed è precipitato. “Ho visto cadere qualcosa – ha detto Davide Brocca, gestore del centro Tim che si trova sulla stessa strada – e in un primo momento mi è sembrato un bambolotto. Poi ho capito che era un bambino. Quando mi sono avvicinato mi sono accorto che respirava ancora. Ansimava. Ho preferito non toccarlo e sono corso in negozio per dare l’allarme”. Gabriele è caduto sul fianco destro senza battere la testolina. I soccorritori, però, non hanno potuto salvarlo: è morto in ospedale. Anche la mamma, sconvolta dallo choc, vi è stata portata per accertamenti; solo nel pomeriggio i medici hanno deciso di dimetterla. Sul posto, insieme ai carabinieri, è arrivata anche il procuratore di Ivrea, Elena Daloiso. E’ molto probabile l’apertura di un’inchiesta: bisognerà verificare se esistono gli estremi del reato di abbandono di incapace. ansa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: