www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

INFLUENZA A /1HN1 . ENTRO OTTOBRE PRONTI 48 MILIONI DI VACCINI. MINISTERO CONTRARIO A CHIUSURA SCUOLE

Posted by irpinianelmondo su settembre 1, 2009

VACCINO01.09.2009– ansa-“Entro la fine di ottobre noi riteniamo che sia possibile la conclusione della fase di sviluppo dei vaccini e contemporaneamente la produzione del vaccino corrispondente”. Lo afferma intervenendo alla trasmissione “Radio Anch’io” Fabrizio Oleari, Direttore generale prevenzione e sanità del ministero della Salute, sottolineando che “entro il mese di ottobre saranno disponibili 48 milioni di dosi”.

MINISTERO, NO A CHIUSURA PREVENTIVA
DELLE SCUOLE – No ad una chiusura preventiva delle scuole per fronteggiare un’eventuale emergenza pandemica, sì ad esaminare singole situazioni ove si verificassero emergenze particolari. E’ questa la posizione del Governo, riassunta questa mattina alla trasmissione “Radio Anch’io” da Fabrizio Oleari, Direttore generale prevenzione e sanità del ministero della Salute. “La posizione internazionalmente consolidata – ha spiegato Oleari – è che in questo momento la chiusura preventiva delle scuole non abbia significato dal punto di vista epidemiologico”. Avrebbe invece un senso una chiusura “reattiva”, ovvero laddove ci fosse la necessità, “valutando caso per caso e assumendo provvedimenti specifici in base ad indicazioni delle autorità locali”.

PEDIATRI, CHIUSURA DELLE SCUOLE DOVE NECESSARIO – “Non ho modificato la mia posizione, sono favorevole alla chiusura delle scuole laddove dovessero esserci le condizioni”. Lo ribadisce intervenendo alla trasmissione “Radio Anch’io” Giuseppe Mele, presidente della federazione medici pediatri. D’altronde, aggiunge Mele, “se l’Organizzazione mondiale della Sanità si sente preoccupata e dice che tra le misure ipotizzabili c’é anche quella di un eventuale chiusura degli istituti, credo che questa raccomandazione vada tenuta in considerazione”.

SEGNI DI RIPRESA PER IL GIOVANE DI MONZA
– Lievi segni di ripresa per il giovane di Parma ricoverato da alcuni giorni all’Ospedale San Gerardo di Monza a causa di una grave complicazione polmonare dovuta al virus dell’influenza A. Ad anticiparlo all’ANSA è Luciano Bresciani, assessore alla sanità della Lombardia, che comunque sottolinea come la situazione continui ad essere grave. “Il virus è sparito dalle secrezioni del giovane – spiega Bresciani – questo non vuol dire che sia scomparso dal corpo del ragazzo, ma che sta comunque diminuendo. E’ un altro segnale positivo che sta portandoci sempre più verso una speranza di successo nelle cure. Inoltre, il paziente comincia a contribuire alla respirazione per un 10% circa, quando fino all’altro ieri doveva respirare in modo completamente assistito”. “Tuttavia – precisa Bresciani – la situazione permane grave, anche se non ci sono indicazioni per ulteriori complicazioni. Il paziente è quindi ancora sottoposto a respirazione assistita e a protezione renale in dialisi continua”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: