www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ATTENTATO A KABUL : I NOMI DEI NOSTRI MILITARI CHE HANNO PERSO LA VITA : ECCO LE PRIME FOTO

Posted by irpinianelmondo su settembre 17, 2009

cmMuredducmPistonamicmRicchiutotenFORTUNATO17.09.2009-Fonti della Difesa hanno reso noto i nomi dei sei militari italiani morti, le cui famiglie sono state avvisate.( foto ADNK)

Si tratta del tenente Antonio Fortunato, originario di Lagonegro (Potenza)classe 1974, in forza al 186 Rgt; 35 anni, era al comando della pattuglia colpita questa mattina dall’autobomba. Lascia la moglie Gianna, insegnante precaria, e un figlio piccolo, con i quali si era stabilito da alcuni anni nelle vicinanze di Siena, a Badesse. La sua famiglia è residente a Tramutola, nel potentino;

 del primo caporal maggiore Matteo Mureddu, di Oristano classe 1983, in forza al 186 Rgt; originario di Solarussa, un piccolo paese dell’Oristanese, è figlio di un allevatore di pecore, Augusto Mureddu, e di una casalinga, Greca. Ha un fratello di dieci anni più grande, Stefano, anch’egli parà nel reggimento della Folgore di stanza a Pisa, e una sorella, che l’estate scorsa l’aveva reso zio. ;

 del primo caporal maggiore Davide Ricchiuto, nativo di Glarus (Svizzera)classe 1983, in forza al 186 Rgt.;

del primo caporal maggiore Massimiliano Randino, di Pagani (Salerno)classe 1977, in forza al 183 Rgt ;

SM Valentedel sergente maggiore Roberto Valente, di Napoli,nato a Napoli, classe 1972, in forza al 187 Rgt.Il sergente Romano Valente era ripartito ieri da Napoli per Kabul al termine di una licenza di 15 giorni. 37 anni, viveva in via Consalvo, tra i quartieri del Vomero e di Fuorigrotta con la moglie e un bambino di due anni. La prima a sapere la notizia è stata la madre, vedova da anni, avvertita dalla polizia. Poi è toccato alla moglie, impegnata al lavoro. Il sergente maggiore Valente aveva partecipato a diverse missioni all’estero tra cui, precedentemente, sempre a Kabul. Era amante della vita e attaccato al suo lavoro: così gli amici ricordano Valente «una persona di gran cuore». Dall’Afghanistan avrebbe definitivamente fatto ritorno a novembre. Era riuscito ad avvicinarsi alla famiglia: gli era stato concesso un trasferimento da Livorno, dove era dislocato, a Santa Maria Capua Vetere (Caserta).

e del primo caporal maggiore Gian Domenico Pistonami, di Orvieto classe 1983, in forza al 186 Rgt;

Ansa/ la stampa

Una Risposta a “ATTENTATO A KABUL : I NOMI DEI NOSTRI MILITARI CHE HANNO PERSO LA VITA : ECCO LE PRIME FOTO”

  1. vincenzo said

    ritengo giusto il sacrificio per la pace. ma esprimo a tutte le famiglie la mia profonda commozione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: