www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

CONGRESSO PD. PRIMI RISULTATI PARZIALI : BERSANI IN TESTA

Posted by irpinianelmondo su settembre 20, 2009

19.09.2009-Nella corsa ad ostacoli, che è il meccanismo congressuale del Pd, Pier Luigi Bersani si avvicina alla prima meta. Anche se, ad ora, ha votato solo il 13 per cento dei circoli, l’ex ministro è in testa con il 55,7 per cento, pari a 10.774 voti, mentre Dario Franceschini segue, con quattro mila voti di differenza, al 35,6 per cento e Ignazio Marino, con l’8,7 per cento, supera l’asticella per presentarsi alle primarie. Ma il segretario non si perde d’animo, convinto di rifarsi alle primarie dove “almeno in due milioni andranno a votare”. I dati ufficiali dei primi 587 congressi confermano la tendenza trapelata già nelle scorse settimane in via ufficiosa e la convinzione che l’ex ministro Ds fosse più forte tra gli 824.125 iscritti al partito. O, come dice malignamente Mario Adinolfi, “tra gli apparati”. Su 19.459 voti, Bersani è primo nella corsa alla leadership, staccando di quasi venti punti percentuali, pari a 4mila voti, l’attuale segretario. Il voto conferma anche che la ‘novita’ ‘ Marino piace a 1675 votanti ma per ora non sfonda le due cifre per colpa, polemizza il coordinatore della mozione Michela Meta, di ”ostracismi e dell’oscuramento mediatico”, arrivando a denunciare in Calabria la violazione delle regole congressuali.

Ma la partita è ancora lontana dalla fine. In primo luogo perché fino a fine settembre deve ancora votare, in vista del congresso dell’11 ottobre, il grosso dei circoli e, a quanto si apprende, finora hanno votato soprattutto le ‘sezioni’ piccole e periferiche e non ancora le città o i circoli dai grandi numeri. “Ma certo tra i candidati – spiegano fonti del Pd – comincia ad emergere una distanza che potrà variare con una forchetta di 2-3 punti che peserà sugli equilibri ma difficilmente stravolgerà l’esito”. Motivo che spiega perché Dario Franceschini, pur dicendosi soddisfatto dai primi dati, guarda oltre e punta sull’alta partecipazione alle primarie che, sostengono i suoi sostenitori, potrà azzerare la differenza da Bersani. “Gli iscritti – afferma il leader Pd – discutono e votano. E moltissimi elettori voteranno il 25 ottobre alle primarie: obiettivo almeno due milioni”. Franceschini si ferma qui mentre il responsabile della sua campagna elettorale Ettore Rosato arriva a dire che “vincerà nella giornata veramente importante, quella del 25 ottobre”. Marino, invece, spera ancora di alzare la sua percentuale nel voto dei circoli, lanciando un appello ad andare a votare “per dire: io voglio un Pd diverso in un’Italia diversa”. Dal canto suo, Bersani, da sempre critico verso le regole congressuali, incassa i primi verdetti ma evita, ed invita ad evitare, le polemiche. E soprattutto afferma di “non aver mai creduto nella distinzione tra circoli, iscritti e simpatizzanti”. “E’ un risultato – afferma l’ex ministro – che incoraggia a continuare quello che abbiamo fatto fin qui, cioé nessuna polemica ma una proposta chiara per come rafforzare il nostro partito e renderlo più utile al paese”.Ansa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: