www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

“COMITATI PER LA LIBERTA’ ” – AVV. VERGHINI : ” L’OBELISCO DI AXUM TORNA IN ETIOPIA GRAZIE A BERLUSCONI”

Posted by irpinianelmondo su ottobre 2, 2009

OBELISCO DI AXUM02.10.2009-Erano diversi anni che il ritorno della stele di Axum in patria era stato previsto: il trattato di pace tra Italia ed Etiopia, stipulato a Parigi il 10 Febbraio 1947, obbligava infatti il nostro Paese alla sua restituzione entro e non oltre 18 mesi dalla data della stipula.
Un tale impegno veniva poi ribadito il 5 Marzo del 1956 ad Addis Abeba attraverso una nuova intesa che regolava le questioni ancora pendenti tra le due nazioni dopo la fine della guerra. Segnatamente, l’allegato C della predetta intesa, indicava espressamente la stele di Axum come uno degli oggetti da restituire. Un altro accordo bilaterale, nel 1997, ribadiva ancora che il monumento sarebbe tornato in patria, con le scuse dell’Italia e la “benedizione” dell’allora Presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro e di Francesco Rutelli, a quel tempo Sindaco di Roma.
Tuttavia a tante belle parole, non sono seguiti i fatti ed il rischio di una rottura diplomatica tra l’Italia e la confederazione degli stati africani era tutt’altro che peregrino.
Ed ecco che anche in questo caso si è dimostrato risolutivo l’intervento di Silvio Berlusconi a favore della Pace: è stato merito del Premier italiano l’aver risolto anche questa difficile questione internazionale, ponendo rimedio agli errori altrui! In altri termini, anche per la vicenda della stele di Axum, il Cavaliere ha infatti dovuto risolvere un problema che i precedenti “inquilini” di Palazzo Chigi avevano lasciato colpevolmente da parte.
Il Consiglio dei ministri del 19 luglio 2002, in rispetto degli accordi passati e – lo si ribadisce ancora una volta – per evitare un incidente diplomatico con l’Etiopia, confermava l’impegno del nostro Paese a restituire al più presto il monumento, fugando così ogni dubbio sulla affidabilità dell’Italia a livello internazionale ed, a pochi mesi di distanza, il 7 Novembre 2002 si dava quindi inizio alle delicate operazioni di smontaggio della stele in tre parti, che è stata infine trasportata da un aereo italiano ad Axum, dove era già pronta da anni una grande fossa per l’alloggiamento della stessa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: