www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

AVELLINO . ALTO CALORE SERVIZI : LA CGIL CHIEDE CHIAREZZA SU TRASFERIMENTI , AUMENTI DI LIVELLI E MOBILITA’ DEL PERSONALE

Posted by irpinianelmondo su ottobre 21, 2009

21.10.2009-Sono mesi che sulle vicende Alto Calore Servizi e Patrimonio si dicono e si scrivono tante cose, a questo punto il comitato iscritti Filcem Cgil e come segreteria Filcem Cgil riteniamo DOVEROSO, verso i lavoratori e i cittadini porre delle questioni e cercare di far chiarezza su altre.  In premessa ricordiamo a tutti che la CGIL provinciale unitamente alla Filcem sono stati sempre contrari allo sdoppiamento della società Alto Calore in Servizi e Patrimonio, l’abbiamo detto pubblicamente in convegni pubblici e sui giornali dell’epoca.  Lo sdoppiamento della Società Alto Calore è stato un costo che è gravato sui cittadini in primis e poi sulla società Servizi che paga il fitto per l’immobile e dovrebbe pagare per le reti e altri patrimoni immobiliari.

Da questa decisione fatta allora dalla politica, avallata dai sindaci, si è giunti ai continui allarmi lanciati dai Presidenti ACS sullo stato economico della Spa ACS. Ma lanciati gli allarmi poco o nulla si è fatto per eliminare sprechi e chiarire su :

  • Assunzioni fatte senza che siano state precedute da una seria analisi delle risorse umane disponibili nelle unità produttive.
  • Personale assunto con determinata mansione (agente tecnico, letturista, operaio, ecc.) che è stato destinato ad altre mansioni, di carattere prevalentemente impiegatizio, dopo solo pochi mesi dall’entrata in servizio.
  • Il frequente ricorso a prestazioni professionali esterne, tra cui il settore legale, ha portato a dei contenziosi, alcuni risolti, con appesantimento dei bilanci essendo molte assunzioni in settori non propriamente “efficienti” e di rilievo produttivo per la missione dell’Acs.
  • Ricorso a varie tipologie di prestazioni lavorative precarie, che a distanza di anni con la mancata trasformazione del rapporto di lavoro, ha determinato altri legittimi contenziosi in itinere.
  • Lavoro straordinario ancora molto, in alcune aree dirigenziali, mentre viene limitato nelle aree operative e produttive.
  • Corresponsione di incentivi ad personam senza contrattazione e trasparenza.
  • Ricorso sistematico all’esternalizzazione di alcune attività aziendali tra cui manutenzione delle reti, nuovi allacciamenti, rilievo delle opere esistenti,letture, ecc..

Da tempo alcune Rsu dell’Acs Spa rilanciano gli allarmi sui conti economici e mai con la stessa forza chiedono chiarezza sulle questioni appena elencate. Inoltre sarebbe auspicabile, da parte della RSU, della Direzione e della Presidenza, una maggiore trasparenza verso i colleghi, dipendenti e i cittadini sui criteri adottati per definire le modalità di Mobilità del personale di cui si parla nelle stanze e nei corridori dell’azienda, ed al quale il Consiglio d’Amministrazione dovrebbe dare il via, pensateci bene.

Per quanto ci è dato sapere l’accordo prevedrebbe trasferimenti di personale, aumento livelli e creazioni di nuove aree.

Se tutto fosse trasparente e condiviso verrebbero fuori molti problemi e pochi ma reali fatti “giusti”!

Sostanzialmente si punterebbe a far passare un accordo costoso e clientelare, per una mobilità di personale, aumenti di livelli e creazione di altre aree di responsabilità, con l’unico GIUSTO riconoscimento per dipendenti che da anni lavorano nell’ACS, dando tanto umanamente e professionalmente, e che sono in procinto di andare in pensione.

Con questo tipo di accordo, si tornerebbe alle antiche e classiche pratiche clientelari nell’ambito dell’Alto Calore per cui molti si sono detti scandalizzati ma poi si sono adeguati ci sembra.

Sollecitiamo e chiediamo chiarezza al Consiglio d’Amministrazione, alla Direzione e alle Rsu, sia con questo comunicato che con l’assemblea sindacale di giovedì 29 c.m., sull’Accordo Modalità Effettuazioni della Mobilità che nello specifico dovrebbe determinare:

  1. Mobilità verticali, aumenti di livello,  per circa 37 dipendenti così divisi:

             – Pensionabili dal 2010 vengono gratificati sono circa 15;  Meritevolmente affermiamo.

             – Aumenti di livello per 2 nuove posizioni con livelli Alti da quadri;

             -Aumenti di livello per 20 dipendenti così come da un piano di riorganizzazione. Ci chiediamo e Vi chiediamo a cosa  

               sia servito pagare per un piano riorganizzativo, affidato ad un a società esterna, se si interviene così.

  1. Mobilità orizzontali per oltre 30 dipendenti, valorizzare personale da impegnare in settori di maggior “visibilità e responsabilità”, dai quali si dovrebbe sviluppare la futura struttura ACS.        Anche in questo caso a cosa è servito il piano pagato. Senza poi dimenticare l’assenza di prospettiva e coinvolgimento delle organizzazioni sindacali pur previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro.
  2. Condizioni per creare l’Area Legale, senza che vi sia stata una approfondita analisi costi benefici degli ultimi anni.

Tutto ciò  considerato riteniamo che, al di là degli interessi particolari, tutti i protagonisti devono esser chiamati a dare risposte trasparenti e nette sulla gestione aziendale dell’ACS. Le pratiche clientelari portano alla distruzione del patrimonio di professionalità e competenze cresciuto nell’ambito della gestione pubblica della risorsa idrica. Ora, più che mai, siamo convinti che per le sfide future della Gestione Idrica Integrata, distribuzione e depurazione, pubblica ci vuole trasparenza verso i cittadini e correttezza verso TUTTI i dipendenti senza “terrorismo” sul rischio del posto di lavoro o dello stipendio. Bisogna razionalizzare e riorganizzare senza clientele.

Ci aspettiamo che il Consiglio d’amministrazione e la Direzione ACS, senza clientele, tutelino il bene collettivo ed i lavoratori, con una vera, leale, efficace e democratica gestione partecipata nelle scelte dell’ACS Spa.  

Il Comitato iscritti FILCEM CGIL Alto Calore Servizi spa e   Segretario Provinciale Filcem Cgil –Franco Fiordellisi-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: