www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

PRIMARIE PD. AFFLUENZA IN AUMENTO DEL 20% RISPETTO AL 2007. DIVERSE POLEMICHE E CONTESTAZIONI

Posted by irpinianelmondo su ottobre 25, 2009

FILA A UN SEGGIO ROMANO25.10.2009-Sono 876.570 i cittadini che hanno votato alle primarie del Pd alle 11.30. Un dato, fornito dal partito, che indica una affluenza superiore del 20% rispetto alle precedenti consultazioni per la leadership dei Democratici, nel 2007, e che suscita ottimismo nei tre candidati. Al di là delle previsioni la partecipazione in diverse regioni del Sud, come in Sicilia: a Palermo si è formata una coda di decine di cittadini presso il gazebo di piazza Politeama. File di elettori e il più alto numero di elettori in Lombardi e in Emilia-Romagna, la regione con il maggior numero di iscritti al partito, nonché patria di due dei candidati alla segreteria nazionale. Se c’é stato un ‘effetto Marrazzo’, questo ha pesato nei circa 650 seggi aperti a Roma e nel Lazio, dove, in controtendenza rispetto al dato nazionale, l’affluenza sarebbe inferiore del 30% rispetto a due anni fa. “Voglio ringraziare – ha detto Franceschini – tutte le persone che stanno votando alle primarie. So che c’é tanta gente perbene che si sta recando alle urne per esprimere il proprio voto.

E’ una grande festa della democrazia, a prescindere da chi stiano votando”. Ignazio Marino è entusiasta del dato della mattinata: “E’ il 20% in più del 2007, quando alla stessa ora avevano votato circa 600 mila persone. Un dato che dimostra il desiderio di cambiamento degli italiani”.

Pier Luigi Bersani ritiene che le primarie “abbiano risvegliato la nostra gente e consolidato la convinzione che noi siamo la normalità”. “In tutti i Paesi democratici infatti – rileva – ci sono partiti che discutono, in trasparenza, sul proprio futuro e sui propri vertici; solo noi abbiamo un partito con un padrone, ma è quella l’eccezione, noi siamo la regola. Non facciamo i congressi per risolvere le nostre ‘beghe’, ma perché pensiamo che nei partiti deve regnare la democrazia.

Qualche contestazione a provincia di Messina, a Napoli e a Massa. Nel primo caso a Brolo, davanti all’unico gazebo per le primarie, scambi di accuse fra i sostenitori delle tre mozioni: alcuni esponenti del circolo che sostiene Dario Franceschini e il candidato alla segreteria regionale Giuseppe Lupo, pagano – sostengono gli avversari – la prevista quota di due euro agli elettori. Spintoni e schede a soqquadro nel capoluogo campano, per una controversia relativa a una persona senza certificato elettorale che intendeva votare. A Massa, scambio di offese tra il sindaco Pucci e il presidente del seggio, che gli ha contestato il diritto di voto in base allo statuto del partito. Il problema è nato alle scorse amministrative, per le quali non furono fatte le primarie, quando Pucci si è candidato con una lista civica, vincendo le elezioni al ballottaggio contro il candidato ufficiale del Pd. Minacce, infine, contro la candidata alla segreteria regionale del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani. Un caricatore di pistola vuoto, con un foglietto di insulti, è stato trovato in un seggio di Trieste.ANSA

 

POLEMICHE E CONTESTAZIONI IN VARIE CITTA’

Seggi nel Lazio. Circa 650 seggi aperti a Roma e nel Lazio per le Primarie del Pd. L’affluenza, si apprende, sarebbe buona anche se non ai livelli di due anni fa: alle 12 il primo dato ufficiale. Per la segreteria regionale corrono per la mozione Franceschini il segretario uscente Roberto Morassut, per Pierluigi Bersani Alessandro Mazzoli e per Marino Ileana Argentin. Sulla consultazione nel Lazio pesa l’incubo del caso Marrazzo.

Zingaretti: la buona affluenza è un segno di speranza a roma e nel Lazio. Il presidente della Provincia di Roma, sostenitore della mozione Bersani, considera i dati sull’affluenza «un grande segnale di reazione a una situazione difficile, e di grandissima speranza per il futuro».

Franceschini: una grande festa della democrazia. «Voglio ringraziare qui tutte le persone che stanno votando alle primarie. So che c’è tanta gente perbene che si sta recando alle urne per esprimere il proprio voto. È una grande festa della democrazia, a prescindere da chi stiano votando» ha detto il segretario del Pd che ha votato alle 16 a piazza del Popolo. «Una gran bella giornata, una grande prova di democrazia per il Pd e per l’opposizione, chiunque vinca tra noi» ha aggiunto. Il segretario, di ottimo umore, scherza arrivando al gazebo: «sono indeciso su chi votare». All’uscita esibisce il tagliando numero 567, «prova che noi le cose le facciamo per bene». Accompagnato dal vicesegretario da lui indicato Jean Leonard Touadi, Franceschini fa una breve passeggiata e incontra un gruppo di suoi concittadini che da Ferrara sono in gita a Roma. «Siete qui e quindi non avete votato? Cinquanta voti in meno», scherza alludendo al fatto che si possa votare solo nel collegio elettorale di appartenenza. Ora vado a casa e dormo e poi in serata starò tra il comitato e il partito», conclude Franceschini.

Franceschini questa mattina era a Castellammare di Stabia (Napoli), a salutare dirigenti e simpatizzanti dopo le polemiche sulle infiltrazioni di esponenti di clan nel partito. Mesi fa l’omicidio del consigliere comunale del Pd, Gino Tommasino, l’arresto dei componenti del commando che lo ha assassinato, tra cui Catello Romano, iscritto al Pd così come la moglie di un boss della famiglia D’Alessandro.

Bersani: con Franceschini piena collaborazione. Cosa si aspetta da Dario Franceschini se lei sarà segretario? «Se sarò segretario mi aspetto piena collaborazione – ha risposto Bersani – come io darei piena collaborazione se vincesse lui. È una questione che non dovrebbe nemmeno porsi». Bersani ritiene che le primarie «abbiano risvegliato la nostra gente e consolidato la convinzione che noi siamo la normalità». «In tutti i Paesi democratici infatti – rileva – ci sono partiti che discutono, in trasparenza, sul proprio futuro e sui propri vertici; solo noi abbiamo un partito con un padrone, ma è quella l’eccezione, noi siamo la regola. Non facciamo i congressi per risolvere le nostre beghe, ma perché pensiamo che nei partiti deve regnare la democrazia.

Marino: più 20% rispetto alle precedenti primarie. «È il 20% in più delle precedenti primarie del 2007, quando alla stessa ora avevano votato circa 600mila persone – dice a Sky Tg24 – un dato straordinario che conferma, come mi aspettavo, la richiesta degli italiani di un profondo cambiamento, che deve passare dal rinnovamento radicale che serve al Pd per tornare a vincere e a governare il Paese».

Minacce alla Serracchiani. Un caricatore di pistola vuoto, con minacce contro l’europarlamentare Debora Serracchiani, candidata alla segreteria regionale del Pd del Friuli Venezia Giulia (mozione Franceschini), è stato trovato stamani in un seggio delle primarie del Pd a Trieste. La Digos indaga su un pregiudicato triestino che già in passato si è reso protagonista di numerosi episodi analoghi. Il caricatore è stato trovato intorno alle 10.30 nella cassetta della posta delle sede delle Acli di Campo San Giacomo, dove è stato allestito uno dei seggi delle primarie del Pd. Era contenuto in una busta bianca che è stata aperta dal personale del seggio e che conteneva la scritta «Per il Pd – stupro etnico, religioso e razziale per Debora Serracchiani».

Atti vandalici nel seggio di piazza Fiume a Roma. Nel gazebo di piazza Fiume sedie e i tavoli usati come bagni pubblici e scritte ” Fr…” su tutti i tendoni. E’ la denuncia di Fabrizio Di Staso coordinatore del Pd nel Municipio II.

Polemiche in Sicilia. Giuseppe e Francesca Natoli, padre e figlia, candidati per la lista regionale che sostiene Giuseppe Lumia e per quella nazionale che appoggia Pier Luigi Bersani denunciano che a Brolo esponenti del circolo che sostiene Dario Franseschini e il candidato alla segreteria regionale Giuseppe Lupo, pagano la prevista quota di due euro agli elettori. Alcuni avrebbero mostrato una sorta di buono. Stessa denuncia a Messina da parte del rappresentante di lista della mozione Bersani, l’ex parlamentare Francesco Barbalace. «Ho protestato ma sono stato subito circondato e minacciato da cinque persone», ha detto. Barbalace ha chiamato la Digos segnalando ai poliziotti i nomi degli aggressori.

Segnalate altre anomalie. A Caltanissetta i componenti di un seggio per le primarie del Pd sono esponenti dell’Mpa. È una delle anomalie segnalate in Sicilia dal membro della commissione regionale di garanzia per il congresso, Giovanni Ferro. Ferro segnala altre vicende poco chiare: a Partinico, in provincia di Palermo «stiamo registrando una fortissima affluenza. E questo dopo che un assessore della giunta comunale di centrodestra ha manifestato pubblicamente la volontà di andare a votare». Grandi numeri anche nel gazebo del quartiere Montegrappa, a Palermo, dove all’una le schede erano già finite, «nonostante le avessimo fornite sulla base delle precedenti primarie, quando in quella sezione l’affluenza era stata modesta». A Gela, in provincia di Caltanissetta, uno dei Gazebo non ha mai aperto, e in città, osserva l’esponente del Pd «si vota, contro il regolamento, con il solo doocumento d’identità, senza la tessera elettorale». Infine, a Palazzo Adriano (Pa), verso ora di pranzo, i componenti del gazebo hanno deciso di chiudere e hanno già scrutinato le schede.

Lite in un seggio a Napoli. Una persona senza certificato elettorale intendeva votare comunque in un seggio del quartiere di Piscinola a Napoli. Ne è nata una lite: qualche spintone e schede a soqquadro ed è dovuta intervenire la polizia.

Il sindaco di Massa: non mi hanno fatto votare. «Non mi hanno fatto votare alle primarie del Pd; è un fatto anticostituzionale» ha detto Roberto Pucci. Il sindaco e il presidente di seggio sono quasi arrivati alle mani, anche perché alcuni presenti invitavano a gran voce il sindaco a votare. Il partito aveva spiegato che «è lo statuto, all’articolo 2 comma 8, ad escludere dall’albo degli elettori le persone che siano iscritte ad altri partiti politici o che aderiscano a gruppi di altri partiti politici all’interno di organi istituzionali elettivi».

Stessa situazione per Vladimir Luxuria che non ha potuto votare perché è stata candidata alle ultime politiche ad un partito diverso di poter esprimere la sua preferenza alle primarie. Luxuria, che fa sapere che avrebbe votato per Ignazio Marino, si augura che «il regolamento sarà applicato a tutti e non solo per la mia persona e la mia visibilità».

Polemiche dal Pdl di Torino. Il Pd «occupa spazi pubblici» per il voto delle primarie a Torino accusa Agostino Ghiglia, vice coordinatore vicario del Pdl del Piemonte.

Come si vota. Nei 9.800 seggi aperti in tutta Italia gli elettori dovranno portare un documento di identità e la tessera elettorale. Potranno votare anche i sedicenni, a cui basterà la carta di identità, e gli stranieri: per loro è necessario anche il permesso di soggiorno in regola. Sono circa 70mila i volontari al lavoro. Per chi non sa dove sia il suo seggio, basterà collegarsi con il sito internet del partito o telefonare al numero verde (848.88.88.00). Un sofisticato sistema tecnologico di trasmissione dei dati consentirà di avere già nella tarda serata i risultati ufficiosi, mentre per quelli ufficiali si dovrà attendere domani pomeriggio.IL MESSAGGERO

Una Risposta a “PRIMARIE PD. AFFLUENZA IN AUMENTO DEL 20% RISPETTO AL 2007. DIVERSE POLEMICHE E CONTESTAZIONI”

  1. Possibile tutti i giorni ne combinate una?Con la candidatura premier Rosy Bindi è venuto fuori una casino,invece di parlare di premier mettetivi d’accordo,non dimenticate la Bindi viene dal mondo cattolico,certo è una novita donna premier ma ce da fare altre scelte per trovare un nuovo papa perche non pensare a Concita De gregorio una grande donna intelligente,perche non pensare a Rodota e fatela finita di parlare di Berlusconi andate nelle piazze nel dire il P.D. con chi vuole allearsi e il suo programma,altrimenti non andate da nessuna parte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: