www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

AVELLINO . LA PROVINCIA HA DECISO : PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI LA SOCIETA’ SARA’ PUBBLICA

Posted by irpinianelmondo su novembre 28, 2009

28.11.2009-Rifiuti, la Provincia si affida al pubblico. E’ già pronto lo statuto della nuova società che dovrà gestire il servizio in Irpinia. L’amministrazione provinciale conferma la scelta presentata originariamente, il pubblico, come garanzia contro il rischio camorra. L’ente di palazzo Caracciolo stringe i tempi e oggi porta in consiglio lo statuto. “Dobbiamo assicurare – afferma l’assessore all’ambiente Domenico Gambacorta – una gestione oculata e seria del ciclo integrato dei rifiuti. Questo significa economicità del servizio, abbattimento dei costi e qualità nell’erogare le prestazioni”. Su questi temi, per Gambacorta, l’unica garanzia possibile può essere data da una società pubblica. “Siamo consapevoli – continua l’assessore all’ambiente – di assumere una posizione in controtendenza rispetto a quanto avviene a livello nazionale, ma al primo posto deve esserci la sicurezza del territorio”.

SIBILIA: UNA GESTIONE OCULATA

“Partiremo spediti con questa formula – annuncia il presidente della Provincia Cosimo Sibilia – convinti che solo attraverso un’oculata gestione del sistema rifiuti eviteremo all’Irpinia il rischio di un’altra discarica”. L’obiettivo primario dell’ente è di garantire l’organizzazione di un servizio efficiente e di qualità ai cittadini. Una capacità che dovrà in primo luogo manifestarsi nella scelta di un amministratore unico di alto profilo e capacità gestionale, il quale secondo disposizioni di legge, sarà periodicamente controllato per quanto riguarda il piano industriale.

I DUBBI DI DE MITA

Una posizione diversa, ma non conflittuale, era stata evidenziata dal vice presidente della Provincia Giuseppe De Mita, secondo cui la presenza dei privati in una seconda fase avrebbe potuto rappresentare una leva virtuosa soprattutto per ciò che concerne uno sviluppo economico ed occupazionale. “Tutti vogliamo un modello – chiarisce De Mita – che garantisca la legalità e l’efficienza. Dopo quindici anni di gestione emergenziale è tempo di voltare pagina e di aprire un nuovo capitolo per quel che concerne la gestione del ciclo integrato dei rifiuti”.
Oggi, dunque, viene presentato lo schema della nuova società che sarà controllata dal consiglio provinciale. Il 31 dicembre in Campania terminerà la lunga fase commissariale e la Provincia di Avellino intende presentarsi pronta all’appuntamento. La cosa certa è che la nascente società sarà controllata dal consiglio provinciale. La nuova struttura dovrà definire un programma operativo di raccolta e di smaltimento che sia idoneo al territorio e che eviti i vergognosi accumuli di immondizia per strada. Oggi l’assessore Gambacorta presenta al parlamentino il piano di provincializzazione che passa per una società pubblica di gestione dell’intero ciclo che, praticamente, raggrupperà tutti i lavoratori dei vari consorzi. Ma un altro obiettivo della giunta di Palazzo Caracciolo è di aumentare la comunicazione sul tema dei rifiuti. “Rispetto a venti anni fa – spiega Gambacorta – produciamo rifiuti quattro volte in più. Partiremo con una campagna di sensibilizzazione destinata soprattutto alle nuove generazioni”.

Di Filomena La Bruna

il Denaro

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: