www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

EDITORIALE DEL DIRETTORE TG1 MINZOLINI : CRAXI STATISTA. DE PIETRO : LO QUERELERO’

Posted by irpinianelmondo su gennaio 13, 2010

13.01.2010-Statista o corrotto. Sulla figura di Bettino Craxi scambio di opinioni, con pochi complimenti, tra Augusto Minzolini e Antonio Di Pietro. Ha iniziato il direttore del Tg1, che al leader socialista ha dedicato un editoriale in coda all’edizione delle 20. «Craxi è stato trasformato in un capro espiatorio», è il giudizio di Minzolini per il quale «la verità è che ad un problema politico fu dato una soluzione giudiziaria e l’unico che ebbe il coraggio di porre in questi termini la questione, cioè Craxi, fu spedito alla ghigliottina». Il direttore del Tg1 non ha nascosto le sue riserve sui magistrati di Mani Pulite ed ha concluso netto: «Craxi non ha bisogno di nessuna riabilitazione, va già ricordato oggi come uno statista». Passa qualche minuto, e arriva la replica di Antonio Di Pietro: «Craxi è stato più volte condannato non perchè era uno statista ma perchè aveva tre conti correnti all’estero», ha detto il leader dell’Idv ospite a “Otto e mezzo” confermando il suo giudizio su Craxi: «Un corrotto condannato con sentenza penale passata in giudicato». Ma Di Pietro ne ha avuto anche per Minzolini: «Non può permettersi di raccontare bugie e di diffamare coloro che hanno fatto il loro dovere. Privatamente lo querelerò». LA STAMPA

2 Risposte a “EDITORIALE DEL DIRETTORE TG1 MINZOLINI : CRAXI STATISTA. DE PIETRO : LO QUERELERO’”

  1. vito said

    Come altri uomini politici che hanno dovuto rispondere del loro operato davanti alla giustizia cosi avrebbe fatto altrettanto bene anche Craxi a difendersi e non fuggire dimostrando cosi di non saper rispondere alle accuse che gli venivano mosse. L’aspetto economico dei soldi indebitamente presi, cosi come altri politici dimostra invece lo spessore etico
    di un uomo. Uomini invece come La Pira, Lazzati, Andreotti, De Gasperi, hanno sempre mostrato un distacco dal denaro quando era destinato a fini personali. Ma purtroppo ne nasce uno ogni milione. Se si volesse riabilitarlo da subito Craxi, basterebbe poco e sarebbe semplicissimo, aldila delle parole che molti in questi giorni, figli compresi hanno detto; sarebbe sufficiente che in questo particolare contesto economico la famiglia iniziasse a restituire allo stato, cioe ai cittadini i soldi indebitamente percepiti e gli appannaggi, o pensioni di cui godono ancora oggi gli eredi. Questo sarebbe il segno di un Grande statista. Ma come loro tanti altri politici. Forse comprenderebbero meglio chi vive con 1000euro di pensione o di stipendio o cassintegrato.

  2. […] https://irpinianelmondo.wordpress.com/2010/01/13/editoriale-del-direttore-tg1-minzolini-craxi-statist… […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: