www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

“INCONTRI D’AUTORE ” 2010. L’UNIVERSITA’ PARTHENOPE E LASS. MERIDIES PRESENTANO : ” CON IL NASO ALL’INSU’ ”

Posted by irpinianelmondo su gennaio 18, 2010

18.01.2010-La Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Parthenope di Nola, l’Associazione Meridies e la Libreria Guida di Nola, comunicano che il prossimo 21 gennaio 2010, alle 10.00 presso l’Aula Magna dell’Università Parthenope di Nola in Piazza Giordano Bruno a Nola, ci sarà l’incontro-presentazione “Con il naso all’insù” Viaggio tra le meraviglie: la Festa dei Gigli, il Villaggio Preistorico di Nola e le Basiliche Paleocristiane di Cimitile di Angelo Amato de Serpis – Albus Edizioni Percorsi attraverso i beni culturali nolani All’incontro prenderanno parte, oltre all’autore Angelo Amato de Serpis, Federico Alvino (Preside Facoltà di Giurisprudenza – Università Parthenope), Giuseppe Vecchio (responsabile area nolana Soprintendenza Archeologica di Napoli e Caserta), Paola Filardi (editore rivista Eos), Geremia Biancardi (Sindaco di Nola) e Arcangelo Riccardo (Ass. BB.CC. Comune di Cimitile), modera il giornalista Antonio Russo. L’incontro, fortemente voluto dal Preside della Facoltà di Giurisprudenza di Nola dell’Università Parthenope, sarà l’occasione, oltre che di prendere conoscenza del racconto di Angelo Amato de Serpis, che sta già ottenendo un importante riscontro e gradimento di pubblico, anche di fare il punto sullo stato attuale del ricchissimo patrimonio archeologico, monumentale e folcloristico dell’area nolana tutta, con i principale “attori” istituzionali. “Questo genere di incontri – commenta il preside Federico Alvino – sono l’occasione per la nascita di un più stretto legame tra le istituzioni dedicate alla formazione culturale e professionale del territorio, e le forze che si occupano dello sviluppo delle risorse culturali del territorio stesso”. L’area nolana è un piccolo scrigno, spesso ancora inesplorato dai più, di tesori archeologici, artistici, architettonici e monumentali. Angelo Amato de Serpis, attraverso il racconto di un ragazzo attento ed entusiasta del suo piccolo viaggio a Nola e dintorni, ci porta per mano a scoprire tre perle della cultura nolana: la spettacolare Festa dei Gigli, l’incredibile Villaggio Preistorico di Nola e lo splendido Complesso Basilicale Paleocristiano di Cimitile. Con la semplicità e le emozioni, anche ingenue, di un ragazzo non nolano in visita nella terra di San Paolino e di Giordano Bruno, possiamo penetrare nello spirito e nell’essenza più vera della Festa dei Gigli e di questi meravigliosi luoghi. Il racconto stimola anche la curiosità di conoscenza e la voglia di voler vivere direttamente queste emozioni e di andare a Nola e Cimitile, non solo attraverso la lettura del racconto, ma anche e soprattutto in prima persona. La carnalità della parola di Angelo Amato de Serpis è “figlia” della sua semplicità. Che tu subito avverti, quasi toccando il leggerissimo spessore di un semplice aggettivo, il quale ti avvicina all’idea di “limitazione di peso”, la quale subito si traduce, con facilità, nei suoi concetti di “tollerabilità descrittiva”. Che non fa fatica ad alimentarsi del suo “impiego” della parola per comporre tutti i pezzi del prezioso “equipaggiamento” della narrazione, sempre ammantata di chiarissima luce. (dalla prefazione di Giuseppe Giusti) Angelo Amato de Serpis (1970), nolano, è giornalista pubblicista dal 1994. È stato corrispondente dei quotidiani il “Giornale di Napoli” e de “Il Mattino” di Napoli. Attualmente è collaboratore di diverse testate giornalistiche e curatore di programmi culturali. È inoltre autore di diversi articoli di carattere culturale su varie riviste specialistiche e non e ha curato diverse pubblicazioni di carattere storico e ambientale. È presidente dell’associazione turistico-culturale MERIDIES, che punta alla valorizzazione del patrimonio culturale dell’area nolana, in particolare del Villaggio Preistorico e del Museo Diocesano di Nola. È ideatore ed organizzatore del Certame Internazionale Bruniano, dedicato al filosofo nolano Giordano Bruno, ed è stato coordinatore ed ideatore della manifestazione turistico-culturale Apriti Sesamo organizzata dalla Provincia di Napoli e di Avellino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: