www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

LA CEI CORREGGE BERLUSCONI: IMMIGRATI DELINQUONO QUANTO GLI ITALIANI. POI L’INVITO : VOTATE CHI DIFENDE LA FAMIGLIA

Posted by irpinianelmondo su gennaio 29, 2010

29.01.2010-I vescovi italiani ‘correggono’ il premier Silvio Berlusconi sugli immigrati: gli italiani delinquono quanto e come gli stranieri. Questi sono i dati in nostro possesso, precisano a meno di 24 ore dalle parole del presidente del Consiglio, E la questione – aperta questa mattina dalle parole di Monsignor Crociata, presidente della Cei – apre un nuovo fronte di polemica politica in un clima che si sta riscaldando in vista delle regionali. Elezioni per le quali la Cei ha invitato i cattolici a votare per chi difende la vita, la famiglia e la solidarieta’. La presa di posizione della Cei non piace alla Lega che subito replica: i dati li fornisce il governo e non la Conferenza Episcopale italiana. E, comunque, gli extra comunitari delinquono piu’ dei concittadini, rimarca il Carroccio (che gia’ l’estate scorsa aveva aperto una querelle con la Cei sugli immigrati, risolta poi con un lungo incontro Bossi-Bagnasco) mentre le principali forze dell’opposizione cavalcano le parole dei vescovi.

Il Pd – per voce di Roberto Di Giovan Paolo, segretario della Commissione Affari Europei – tiene a spiegare che ”i dati dicono chiaramente che gli immigrati delinquono quanto gli italiani. Basta guardare l’annuario immigrazione della Caritas. La Lega si rassegni: la Cei ha ragione”. E l’Italia dei Valori incalza: ”anche la Cei ha smascherato le bugie del premier sugli immigrati. Un’altra brutta figura per Berlusconi ed un episodio – afferma il capogruppo dell’Idv alla Camera, Massimo Donadi – che conferma la sua subalternita’ politica nei confronti della Lega”. ”Il Carroccio in questi anni ha esasperato i toni e alimentato l’intolleranza in modo irresponsabile, con la complicita’ di tutta la maggioranza”, prosegue Donadi.

E contro la posizione del Carroccio scende anche l’Udc: ”attaccando la Cei, la Lega non e’ solo inopportuna, ma anche incoerente: prima si finge paladina del cristianesimo portando avanti una difesa ad oltranza del crocifisso, e poi attacca i vescovi appena ne ha occasione, come e’ stato con l’arcivescovo di Milano Tettamanzi”, sottolinea Dorina Bianchi, vicepresidente dei senatori Udc.

Ad aprire la ‘querelle’, dopo la presa di posizione dei vescovi italiani, e’ stato il leghista Mario Borghezio che ha puntato il dito sulla Cei parlando di disinformazione: il richiamo ”dei vescovi al Presidente del Consiglio in ordine alle sue chiare e coraggiose parole sul legame fra immigrazione clandestina e criminalita’ e’ frutto di non buona informazione”, ha stigmatizzato l’esponente della Lega Nord.

Molto critica sulle parole del premier la Comunita’ di sant’Egidio: ”siamo preoccupati per le recenti affermazioni di uomini di governo su immigrazione e sicurezza. L’irragionevole equiparazione tra immigrazione e criminalita’ non solo non corrisponde alla verita’, ma conduce alla criminalizzazione degli immigrati, non rispetta i diritti delle persone e deforma la realta”’.ANSA

Una Risposta a “LA CEI CORREGGE BERLUSCONI: IMMIGRATI DELINQUONO QUANTO GLI ITALIANI. POI L’INVITO : VOTATE CHI DIFENDE LA FAMIGLIA”

  1. alessio said

    devvono cacciarli tutti sti immigrati…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: