www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ELEZIONI REGIONALI CAMPANIA . IdV: DE LUCA INDAGATO, NON POSSIAMO ACCETTARLO. DE LUCA : ECCO LE MIE “COLPE “

Posted by irpinianelmondo su gennaio 30, 2010

30.01.2010-Indagato? Non accetto lezioni caso mai le do. «Non accetto lezioni di moralità, semmai posso darle», ha detto De Luca replicando a quanti nelle ultime ore hanno ricordato il suo coinvolgimento in due inchieste giudiziarie in qualità di sindaco di Salerno. «Ritengo che la magistratura debba andare fino in fondo. Chi ha responsabilità pubbliche non deve sottrarsi al giudizio di legalità che non può non venire dalla magistratura». «Io devo rispondere per truffa perchè anni fa ho telefonato al sottosegretario al Lavoro, Pasquale Viespoli – ha ricordato De Luca – ricordando che 200 operai dell’Ideal Standard avevano la cassa integrazione in scadenza. E ho chiesto che si rinnovasse la Cig. Siccome un pm ritiene che quella Cig non era dovuta sarebbe stata una truffa all’Inps». Poi deve rispondere di concussione «nell’ambito di una variante urbanistica, adottata per un investimento sostitutivo» per la richiesta di «canoni di urbanizzazione».Il Messaggero

6 Risposte a “ELEZIONI REGIONALI CAMPANIA . IdV: DE LUCA INDAGATO, NON POSSIAMO ACCETTARLO. DE LUCA : ECCO LE MIE “COLPE “”

  1. mario said

    Caro Vincenzo De Luca, magari avessimo 10, 100, 1000 amministratori in Campania come te. Questi due rinvii a giudizio, caro Sindaco di Salerno, sono per te due medaglie d’oro da mettere al petto.

  2. Antonio said

    Caro Nichi Vendola, mi dispiace, ma le tue dichiarazioni su VINCENZO DE LUCA, candidato presidente alla regione Campania, non mi sono piaciute. Quello che mi ha disturbato non è tanto il giudizio politico negativo che hai dato sul sindaco di Salerno (che io naturalmente non condivido), ma la disinvoltura con la quale uno come te, in una sola settimana, si trasforma da vittima in carnefice.

  3. […] Vai all’articolo originale […]

  4. Francesco said

    sono d’accordo alla canditatura del sindaco di salerno x la regione, L’IDV lo deve sostenere,

  5. Non sono d’accordo. A prescindere dall’esito delle inchieste giudiziarie che lo riguardano, Vincenzo De Luca è comunque una brutta persona, proprio come Bassolino. Un esempio? Correva l’anno 2007. A quel tempo De Luca era contemporaneamente sindaco di Salerno e deputato dei DS (il deputato più assenteista di quel periodo!). Sentite in che modo si rivolgeva, per esempio, ad Alex Zanotelli:

    “Mi è capitato di sentire le dichiarazioni di tale padre Zanotelli, che sembra più un attore su un set cinematografico che un prete, parlare di questioni tecniche con un’irresponsabilità che avrebbe davvero meritato una denuncia all’autorità giudiziaria per procurato allarme. E’ come se qualcuno dicesse pubblicamente: ‘Guardate che se bevete l’acqua prendete il tumore…’. Siamo a questi livelli. Questo signore parlava di impianti per il trattamento dei rifiuti citando tumori, deformazioni per i bambini… Ma cose dell’altro mondo, di una tale idiozia e di una tale irresponsabilità che davvero noi stiamo valutando se procedere ad una denuncia per procurato allarme, perché qui si tratta veramente di essere irresponsabili. E questo atteggiamento continua, con le conseguenze che vediamo… E poi si creano situazioni di tensione. Ovviamente la gente sente qualche notizia che circola, fa fatica ad ascoltare valutazioni più meditate sul piano tecnico scientifico. E così continuiamo in questo atteggiamento di pulcinellismo a raccontare buffonate e a fare buffonate. Mentre il resto d’Europa ci guarda sconcertato, e mentre nel resto d’Italia questi problemi sono stati risolti da persone civili e ragionevoli. Senza allarmismi, deformazione dell’informazione, falsità, senza idioti autentici che ascolto in televisione dire proprio bestialità inimmaginabili. Si sta legando il problema dei termovalorizzatori a quello della salute: non c’entra assolutamente niente.”

    Vincenzo De Luca Giugno 2007

  6. maurizio carucci-negri said

    Come diceva un padre della chiesa,( citazione ingiustamente attribuita ad Andreotti)a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca. “Timeo ne” che le accuse rivolte a De Luca, siano fondate. Non vedo il motivo per cui dei giudici debbano infierire su un sindaco, ritenuto capace; non credo che passino la notte ad architettare piani per distruggere il buon nome di un pubblico amministratore.
    Ma la “persecuzione dei giudici” è un vecchio modulo, messo in atto dal “martire” Bettino Craxi e proseguito dal suo successore il cavaliere con le escort, alias bellachioma. Mi dispiace che in Campania non vi siano altre persone da opporre al candidato dei casalesi, siamo proprio malridotti.
    Maurizio Carucci Negri, nato a Salerno, medico a Milano, nipote di Carlo Carucci, storico, perseguitato dal fascismo, sepolto nel recinto degli uomini illustri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: