www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ANZALONE (Pensionati Ipini ) : CONTROLLI A TAPPETO PER EVITARE ALTRE ROGHI COME L’ULTIMO NELLA CASA DI RIPOSO DI ROMA

Posted by irpinianelmondo su febbraio 1, 2010

02.01.2010-La tragedia verificatasi in una casa di riposo, nei pressi di Roma, ripropone ancora una volta, il problema delle case di riposo e dei nostri anziani, autosufficienti e non, ospitati nella tante strutture disseminate lungo la penisola. E’ inumano e raccapricciante quanto accaduto in questa struttura, dove due anziani, rinchiusi in un magazzino, sono morti per un improvviso incendio, impossibilitati a fuggire. Non vi sono parole per commentare quanto accaduto – ha dichiarato il segretario regionale del Partito Pensionati per l’Italia, Pasquale Anzalone – e giunge spontaneo chiedersi quanti e quali controlli sono stati effettuati su questa casa di riposo e se i requisiti per la sicurezza erano rispettati o meno, cosa è stato fatto sino ad oggi e in base a quali criteri si permetteva a questa struttura di operare? Ci voleva questa tragedia per accendere i riflettori su questa casa di riposo? Da tempo oramai, il Partito Pensionati per l’Italia, chiede criteri più rigidi per la concessione di autorizzazione e, soprattutto, ci vogliono controlli, frequenti ed improvvisi – ha sottolineato ANZALONE – che riguardino, in primo luogo, il trattamento riservato agli ospiti, generalmente soggetti deboli, indifesi, incapaci di far sentire le proprie ragioni, di rivendicare diritti. Gli anziani sono diventati un vero e proprio affare per tanti, una industria che non fallisce mai. Case di riposo, spesso, con rette altissime, non sempre adeguate al loro ruolo, parenti troppo spesso assenti, caratterizzano questo mondo, che molte volte, con la serenità della vecchiaia, ha molto poco a che vedere. Di ospizi-lager, le cronache sono costrette ad occuparsene periodicamente, ma dopo qualche giorno, non se ne parla più. A giudizio del Partito Pensionati per l’Italia – ha concluso ANAZLONE – il problema della tutela dei nostri anziani esiste e non ci si può limitare a controlli ordinari, ma è indispensabile la costituzioni di specifiche commissioni, nominate a livello centrale, che effettuino controlli improvvisi ed in qualsiasi ora del giorno o della notte, questo non solo per tutelare gli ospiti, ma anche per il rispetto dovuto alle tante case di riposo e operatori del settore, che si comportano correttamente e seriamente, rispettando le norme e, soprattutto l’anziano ospite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: