www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

CRISI FIAT . TUTTI CHIUSI GLI STABILIMENTI PER 15 GIORNI. GLI OPERAI FMA DI AVELLINO OCCUPANO LA SALA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE

Posted by irpinianelmondo su febbraio 22, 2010

22.02.2010-È scattata la cassa integrazione di due settimane in tutti gli stabilimenti italiani del gruppo Fiat. Il provvedimento, annunciato lo scorso 26 gennaio dall’amministratore delegato, Sergio Marchionne, interessa circa 30 mila lavoratori dell’auto del gruppo Fiat. La produzione si ferma negli stabilimenti di Mirafiori, Cassino, Pomigliano d’Arco, Melfi e alla Sevel. A motivare la scelta dell’azienda, è stato il forte calo degli ordini e la conseguente necessità di adeguare i livelli produttivi alla domanda. E per il segretario provinciale della Fiom di Torino, Giorgio Airaudo, nel 2010 la cig potrebbe registrare una vera e propria impennata.

«La cig partita oggi per due settimane – afferma Airaudo – credo sia solo l’inizio di altre cig che si susseguiranno. In assenza d’incentivi in tutt’Europa il mercato si contrae e la Fiat ha già detto che adeguerà i volumi al mercato». Ecco perchè il sindacalista della Fiom avverte: «Temo che faremo più cassa integrazione quest’anno rispetto all’anno scorso». E questo avrà un impatto forte sui redditi già bassi degli operai italiani visto che «per ogni settimana di cig si calcolano 100 euro in meno di salario».

Fino al 7 marzo, comunque, si bloccherà anche l’indotto. Le tute blu riavvieranno la catena di montaggio l’8 marzo. È invece fissato per il 5 marzo il nuovo round al ministero dello Sviluppo economico sul futuro dell’impianto di Termini Imerese. Secondo il piano industriale del Lingotto, lo stabilimento siciliano dismetterà la produzione di vetture dalla fine del 2011.

 Proprio oggi, a Termini, è in programma un’iniziativa dei sindaci del comprensorio mentre sabato è previsto un presidio davanti ai cancelli della fabbrica. Ma la tensione resta alta anche negli altri stabilimento del Gruppo, a partire dalla Fma (Fabbrica Motori Avellino) di Pratola Serra. Dopo gli scontri nella notte tra sabato 20 e domenica 21, i lavoratori dell’azienda avellinese hanno organizzato un presidio fuori i cancelli della fabbrica, che durerà fino a venerdì 26 febbraio, giorno dell’incontro presso il ministero dello Sviluppo economico. E alcune tute blu hanno occupato la sala del consiglio provinciale di Avellino. Gli operai della Fma chiedono il trasferimento dei motori destinati alla Panda e un piano industriale certo dal momento che cassa integrazione e rischio di chiusura sono gli unici sbocchi che gli oltre 1500 dipendenti intravedono per il proprio futuro.

Quanto a Termini Imerese, al ministero dello Sviluppo economico sono arrivate 14 proposte, ma il sipario sulle manifestazioni d’interesse si alzerà solo la settimana prossima. Tuttavia, il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, ha sottolineato come il Lingotto «ha già cambiato atteggiamento, ora è più responsabile». Sacconi esclude anche che dovrà firmare un decreto di prepensionamenti disegnati in particolare sulle esigenze dei lavoratori dello stabilimento di Termini Imerese. «Non credo che ce ne sarà bisogno», ha assicurato. Mentre il vicepresidente del Lingotto, John Elkann, ha ribadito: sulla vicenda dello stabilimento di Termini Imerese «abbiamo già detto tutto». Ma i sindacati insistono sulla necessità di trovare una via d’uscita a breve per il sito siciliano. Il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, spera che a Termini «si possano conservare alcune produzioni legate all`auto utilizzando così le professionalità presenti sul territorio, anche nell’indotto». La  Stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: