www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

ELEZIONI REGIONALI . MASTELLA SI APPELLA A NAPOLITANO PER L’ESILIO DELLA MOGLIE

Posted by irpinianelmondo su marzo 5, 2010

05.03.2010– Clemente Mastella chiede l’intervento del capo dello Stato per la revoca del divieto di dimora che impedisca alla moglie Sandra, candidata alle regionali, di tornare in Campania. “Un boss che ha ammazzato una persona, condannato a 24 anni, dopo 10 mesi viene scarcerato. Mia moglie non ha ammazzato nessuno e per una segnalazione sta in esilio politico-giudiziario da quattro mesi. Credo sia giusto che Sandra possa tornare in campo per sottoporsi al giudizio degli elettori”, ha detto Mastella, a Benevento nel corso di una conferenza stampa presso la sede di piazza Bissolati del suo partito per presentare i candidati dell’Udeur alle prossime regionali. Di qui l’appello di Mastella “al capo dello Stato e alla magistratura”. “Credo ci sia stato un disegno, quasi un’ossessione, nei confronti miei, della mia famiglia, dei miei amici per distruggere il mio partito”. Ne è convinto il leader dell’Udeur Clemente Mastella il quale da Benevento ha detto: “Aspetto che si vada al processo perché dirò cose talmente eclatanti in quanto credo ci sia stato un disegno che è partito molto prima. Ho le prove di questo e lo dimostrerò al processo”.Metropolis web

5 Risposte a “ELEZIONI REGIONALI . MASTELLA SI APPELLA A NAPOLITANO PER L’ESILIO DELLA MOGLIE”

  1. in effetti quando ho letto il nome di Lady Mastella come candidata per la campagna avevo scritto un post per chiedere numi
    avendo il divieto di dimora nella regione come pensava di amministare la regione stessa se avesse vinto? inviando pizzini alla giunta?

  2. ops …ho scritto campagna …ehm campania!

  3. bruno d'Argenio said

    Non mi sembra onesto vietare ad un candidato di partecipare attivamente alla campagna elettorale per un’accusa che è tutta da dimostrare se non dopo i tre gradi di giudizio.
    Non si può lasciare alla Magistratura la facoltà di selezionare la classe politica e dirigente di un paese democratico.
    Ai coniugi Mastella la mia assoluta solidarietà.

    • gibi said

      bruno….ma che sciocchezze vai dicendo……adesso tutti garantisti solo x garantire una poltrona a lady mastella? tanto i voti li avrà comunque….si sa come funziona in campania la mastella s.p.a.

      • bruno d'Argenio said

        Le mie considerazioni sono valide per chiunque si fosse trovato nella situazione dei Mastella.
        Il garantismo, come dici tu, è un valore non soggetto a contrattazione.
        Ricordati che l’Innocenza è sacra fino a prova contraria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: