www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

PD AVELLINO . CON LA GESTIONE LENGUA UN PARTITO A PEZZI

Posted by irpinianelmondo su marzo 5, 2010

05.03.2010-Non vogliamo urtare la suscettibilità di alcuno o alcuna .Ci limitiamo , da osservatori, a registrare quanto sta accadendo da qualche settimana nel PD Irpino.  Pezzi, anche importanti , che giorno dopo giorno  si staccano per  dichiararsi  autonomi , o aderire ad altre formazioni. Ma cosa sta accadendo  a Via Tagliamento ?. La  gestione  politica  del partito da parte  della neo Segretaria avv. Caterina Lengua  non sembra   essere ottimale, anzi. Da quando e’  alla guida del PD Provinciale  e’ in atto una emorragia inarrestabile di   amministratori ed iscritti  al Partito. Catapultata   nell’agone politico provinciale  all’improvviso ,con il sostegno del Senatore D Luca , la Segretaria  Lengua  ancora non sembra orientarsi nel complesso meccanismo politico, elettorale , di mediazione ed    equilibrio,  che richiede la carica ricoperta   .

Ma  andiamo per ordine.

 Il Gruppo  Consiliare PD alla Provincia di Avellino  , ha da subito perso il  Consigliere Biazzo (  gia’ assessore al comune di Avellino dove altre lacerazioni sono in atto ). Dichiaratosi  in un  primo momento  indipendente,  al momento   sembra veleggiare verso l’UDC. Seguito immediatamente  a ruota dal Consigliere  Provinciale  Antonio  Aufiero, Sindaco di Pratola Serra , che ha abbandonato il PD dichiarandosi indipendente. Non nasconde   una certa insofferenza l’altro Consigliere  Antonio Caputo , sindaco di  Aiello Del Sabato.  E come se non bastasse  chi non se ne va da solo viene cacciato personalmente dalla Segretaria Lengua. E’ il Caso di un altro Consigliere Provinciale   Filuccio Tancredi  eletto nel collegio di Cervinara .  Filuccio e’  ” accusato” di  essersi posto alla guida di una lista  di centrosinistra per le prossime elezioni amm.ve di Cervinara , senza il placet della Segreteria Provinciale .La Lengua infatti , anch’essa di Cervinara , sostiene  la lista opposta   perche’ ,secondo i malpensanti, vi sarebbe candidato il nipote. In  conclusione il gruppo consiliare PD alla Provincia si sta disintegrando  nell’indifferenza , anzi con la complicita‘,   del PD.

  E cosa dire  delle candidature  per le Regionali ? Altro doloroso e sanguinante capitolo .

 Nella lista ufficiale del PD  viene   escluso immediatamente  Maselli. Molti dicono  addirittura  che questa ipotesi  non era mai stata minimamente considerata  . Tra i  sostenitori  della prima ora , ed in periodi non sospetti , per  De Luca candidato alla Presidenza  della Regione , Maselli ha  sempre incontrato   l’ostacolo dei bassoliniani , a cui si e’ aggiunto  poi anche il veto  di  buona parte  della dirigenza  PD.

Candidatura scontata invece  quella  di   Rosa D’Amelio (in quota Bersani) sulla quale grava una condanna  per abuso d’ufficio quando era sindaco di Lioni. Per la stessa  ragione Veltroni non volle  candidarla alle scorse Politiche nonostante le  pressioni di Bassolino.

Sempre nella lista ufficiale del PD  non viene  candidato alcun rappresentante dell’arianese  (seconda citta’  irpina) provocando  le dimissioni di Pasqualino Molinaro , Segretario  della  locale  Sezione PD .

 Nella Lista  del Presidente ( Campania Libera)  viene riservata ,inspiegabilmente  , una candidatura  a Giandonato Giordano  uomo di  Gerardo Bianco , ufficialmente   appartenente all’API di Rutelli. Risuona ancora nelle orecchie ( e nello stomaco) di molti dirigenti ed iscritti  PD la dichiarazione di Bianco : “ non sono iscritto al PD e non intendo  aderirvi “

 Alta Candidatura , molto discussa  sempre nella Lista del Presdiente , quella  di Cianciulli di  Montella.  Il PD locale e’ praticamente in subbuglio perche’ alle scorse elezioni amministrative  comunali  Cianciulli era candidato in contrapposizione alla lista ufficiale del PD

 Nel partito poi non si contano le proteste ed contrasti interni. Chieffo  oppone ricorsi a livello Regionale , praticamente sparita un’ attivista coma la Repole ,De Stefano  lamenta la sua esclusione dalle candidature , Famiglietti e Salzarulo  altrettanto .La Segreteria Lengua  , dalla sera alla mattina ,perde anche una Vice Segretaria , Mirella Giova , approdata nelle liste IdV . Insomma un bailamme  senza fine.

 Per non parlare della guerra strisciante  tra il sen. De Luca ed il sindaco  Galasso. Al momento  vi e’ una tregua armata . Ma le battaglie riprenderanno dopo le Regionali , per la cui campagna elettorale  De Luca sostiene  Pennetta   , mentre Galasso e’ per la Grassi.

 Ma in ballo c’e’ anche la Segreteria Cittadina ancora una volta contesa tra De Luca e Galasso . Il primo cittadino non molla e vuole a tutti costo un proprio uomo . De Luca  incece cerca di anestetizzare e rimandare il confronto invitando sempre  tutti  alla calma e all’unita’.

La partita e’ soltanto rinviata.

 In tutta questa confusione  la segretaria Lengua  potrebbe salvarsi sono  con un  risultato elettorale accettabile  del PD nelle prossime consultazioni Regionali  . Altrimenti ….

Una Risposta a “PD AVELLINO . CON LA GESTIONE LENGUA UN PARTITO A PEZZI”

  1. Euplio Franco Pagliarulo said

    Sono un tesserato PD del comune di Vallesaccarda, vorrei sapere come mai ancora non ho ricevuto la tessera nuova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: