www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

E’ DI PIETRO IL LEADER PIU’ RICCO,DOPO BERLUSCONI. TRA I MINISTRI LA RUSSA IL PIU’ RICCO , ALFANO IL PIU’ POVERO. MA IL RECORD DELLA “POVERTA'” VA A TREMONTI

Posted by irpinianelmondo su marzo 15, 2010

15.03.2010-E’ Antonio Di Pietro il leader di partito più ricco dopo, ovviamente, Silvio Berlusconi. E’ quanto emerge dalle dichiarazioni dei redditi relative al 2009, consultabili alla Camera. La maglia nera va invece a Pier Ferdinando Casini. Il leader dell’Idv dichiara infatti un reddito di 193.211 euro, mentre l’esponnete centrista si ferma a 123.005 euro. Al terzo posto c’è Umberto Bossi con 156.405 euro, mentre il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani dichiara 150.450 (in perdita di circa 13mila rispetto all’anno precedente).  APCOM

I REDDITI DEI MINISTRI

E’ il ministro della Difesa Ignazio La Russa il Paperone del governo dopo il premier: dalla sua dichiarazione dei redditi, infatti, risulta un imponibile di circa mezzo milione di euro, al contrario del ‘povero’ Angelino Alfano, che con i suoi 123.000 euro e spicci risulta essere il Paperino, di palazzo Chigi. Per il resto, tutti i ministri hanno redditi che si aggirano attorno ai 150.000 euro. Nel dettaglio, La Russa ha dichiarato un imponibile di 517.078 euro; il ministro degli Esteri, Franco Frattini, 147.831; il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, 153.470; il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, 176.897; il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, 124.338; il ministro per i, Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, 162.674; il ministro per la Semplificazione normativa, Roberto Calderoli, 183.299; il ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, 167.784; il ministro dei Beni Culturali, Sandro Bondi, 160.779; il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, 155.915; il ministro delle Riforme, Umberto Bossi, 156.405; il ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, 182.451; il ministro delle pari opportunità, Mara Carfagna, 149.146; il ministro del Turismo, Michela Brambilla, 312.389; il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Elio Vito, 153.247; il ministro per l’attuazione del Programma, Gianfranco Rotondi, 155.048; il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, 152.405; il ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, 217.000; il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, 156.064; il ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, 169.248, il ministro per i rapporti con la Ue, Andrea Ronchi, 153.072; il ministro dell’Agricoltura, Luca Zaia, 161.444.

TREMONTI

L’anno scorso era il più ricco del governo (sempre dopo Berlusconi) con 4,5 milioni di euro. Quest’anno, invece, Giulio Tremonti risulta essere il ministro con il reddito imponibile più basso: 39.672 euro. E’ quanto emerge dalle dichiarazioni dei redditi del 2009 consultabili alla Camera dei Depuati. Il ministro dell’Economia risulta avere un reddito complessivo di 176.897 euro ma con oneri deducibili per 137.225 euro e un credito di imposta di 70.376. Con tale imponibile, Tremonti risulta essere il più ‘povero’ di tutta la Camera dei deputati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: