www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

LE “ASSOCIAZIONI PARTIGIANE” NON HANNO GRADITO PRESENZA DELLA POLVERINI A FOSSE ARDEATINE

Posted by irpinianelmondo su marzo 24, 2010

24.03.2010-«Oggi per Roma è una giornata di dolorosa memoria, e tutte le istituzioni hanno il dovere di ricordare il barbaro eccidio delle Fosse Ardeatine insieme ai familiari delle vittime, alle associazioni, ai cittadini – ha detto oggi Maria Grazia Lancellotti, presidente Anppia Roma e Lazio (Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti) – Tra le autorità presenti stamattina alla cerimonia anche candidati alle regionali, tra i quali, però, alcuni privi di qualsiasi titolo ad assistere dal palco d’onore.

Spicca tra questi la candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio, Renata Polverini, che, se voleva partecipare alla manifestazione di oggi, avrebbe dovuto prendere posto tra la gente comune, da semplice cittadina, visto che attualmente non ricopre alcun incarico istituzionale. La sua presenza appare particolarmente inopportuna».

«Come conciliare le sue visite a Casa Pound e allo stadio, tra gli stessi tifosi che innalzarono striscioni contro l’Olocausto, la sua mancata presa di distanza rispetto ai calendari mussoliniani di Celori, l’accoglienza con il saluto romano dei suoi sostenitori de La Destra con la commemorazione di oggi alle Fosse Ardeatine? – dicono nella stessa nota Massimo Rendina (Anpi), Maria Grazia Lancellotti e Giulio Spallone (Anppia), Adolfo Perugia (Associazione Miriam Novitch), Carla Di Veroli (Aned) – Per fortuna, però, esiste una Roma che non dimentica e rappresentanti istituzionali da sempre vicini alla storia e alla memoria di questa città e per questo li ringraziamo.

Non abbiamo bisogno di passerelle, non abbiamo bisogno di chi usa la memoria in maniera strumentale, questa città e i parenti delle vittime delle tante stragi nazifasciste chiedono coerenza, verità e giustizia, miglior monito per non dimenticare».

 Polverini: sono qui per superare le divisioni. «Non mi voglio appropriare di nessuna ricorrenza che fa parte della storia del nostro Paese e della nostrà città – ha replicato Renata Polverini – Oggi sono tornata con un ruolo diverso perché bisogna trasferire il ricordo ai giovani. Sono stata qui tante volte, anche con i miei nipoti, perché è importante tramandare il ricordo. Sono contenta di vedere tante scuole romane, è importante ricordare perché non debbano più essere commessi atti come questo. La storia va tramandata. La mia presenza va nella direzione di superare le divisioni, di trasferire il ricordo alle giovani generazioni, affinché certe cose non accadano più».

La Russa: grazie ai Ris daremo il nome a 12 ignoti. «Grazie alla tecnologia di oggi – ha detto il ministro della Difesa, Ignazio La Russa -abbiamo avviato con il Ris la procedura di identificazione dei 12 martiri delle Fosse ardeatine ancora senza nome. Oggi siamo in condizione di offrire ai familiari di questi scomparsi la possibilità di piangere i propri cari». Ricordando l’evento, La Russa ha risposto a chi gli ha chiesto se quella di oggi possa rappresentare un’occasione per unire il Paese: «E’ uno dei tasselli importanti di una storia condivisa che è necessaria all’Italia».Il messaggero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: