www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

AVELLINO . AL TEATRO “GESUALDO” SABATO 27 E DOMENICA 28 MARZO E’ DI SCENA ENRICO MONTESANO

Posted by irpinianelmondo su marzo 26, 2010

26.03.2010-Torna all’istituzione teatro “Carlo Gesualdo” uno degli interpreti più amati del nostro teatro: Enrico Montesano, con una inedita commedia con musiche dal titolo “Un sogno di Famiglia” che ha scritto insieme ad Anna Maria Carli e Francesco Asioli.

Sabato 27 alle 21 e domenica 28 alle 18,30 in programma uno spettacolo da non perdere per il gran finale della stagione “Grande Teatro”. Ironico, spumeggiante, divertente e attuale piu’ che mai. E’ un Enrico Montesano che con uno spettacolo sulla televisione mette ‘in onda’ “Un sogno di famiglia”. Una storia alla ricerca dei valori e dei veri affetti. Un turbinio di avventure affrontate dalla famiglia Torelli che, dopo essere stata risucchiata da un reality televisivo, riesce a riscoprire e rivalutare i veri affetti ed il vero senso della vita.

Uno spettacolo coinvolgente e spontaneo, un appello a non sottomettersi alla “telecrazia”, per affrontare la realta’ mediatica, in cui spesso si e’ costretti. Un invito a “dire di no” al sistema che ci circonda. Un’esibizione dedicata alla contemporaneita’, allegra ma non superficiale, spiritosa ma mai volgare, insomma, degna del suo eccezionale protagonista. Un Montesano, attore e cantante, esuberante, incontenibile, inaspettato. Che non rinuncia alle esilaranti battute sulla politica. Bravi anche tutti gli altri interpreti, tra cui Sandra Collodel, Maurizio Ajello e Goffredo Maria Bruno, di questa inedita commedia con musiche, che Montesano ha scritto con Anna Maria Carli e Francesco Asioli.

“L’dea di questa commedia – scrive Montesano – nasce dalle riflessioni sugli accesi dibattiti e le innumerevoli analisi critiche sul successo e/o la presunta crisi dei reality show in Italia. Una commedia divertente e amara sui ‘valori’ del nostro tempo.” Si tratta di una commedia molto divertente che vede accanto a lui, Sandra Collodel (la moglie Miuccia), Maurizio Aiello (il fotografo Federico), Biancamaria Lelli (la Signorina Alfonsi), Prospero Richelmy (il fratello Renato Torelli), Francesca Ceci (la figlia Sara),Goffredo Maria Bruno (Diego Mendes), Simone Finotti (Domenico), Martina Taschetta e Gianluca Grecchi (rispettivamente gli altri due figli Lella e Jejo). Nel descrivere lo spettacolo Enrico Montesano ha scritto: “ L’idea di questa commedia nasce dalle riflessioni sugli accesi dibattiti e le innumerevoli analisi critiche sul successo e/o la presunta crisi dei reality show in Italia.

Una commedia divertente e amara sui “valori” del nostro tempo. L’avventura della famiglia Torelli, in “Un sogno di famiglia”, è infatti la storia di una famiglia, (ancora) normale, che viene messa a dura prova dalla manipolazione e dalla strumentalizzazione operata dal media dominante, per fare spettacolo e per suscitare la curiosità e l’affezione di quel “certo” grande pubblico, affetto da telefagìa.

In una realtà televisiva dove non basta più apparire per essere, ma è necessario anche essere attori di se stessi, la nostra famiglia si presta al gioco, certa dei legami profondi che legano l’uno all’altro tutti i componenti, certa che il mondo dello spettacolo oggi può cambiare la vita anche della gente normale. Il people show, per dirla con un’altra parola “italiese”, dove lo spettatore diventa sempre più protagonista mettendo sulla scena la vita vera o presunta tale. Il doppio gioco di chi sacrifica parte della propria riservatezza (in italiese corrente detta “privacy”) per raggiungere il proprio scopo e di chi si appropria dell’esperienze e dell’emozioni altrui girandole e orientandole più o meno palesemente, sono il tema della nostra commedia, che non vede nella televisione in se e per se il mezzo da combattere ma nel suo strapotere ed uso infetto, nella telecrazia, nell’obbedienza alla pubblicità, nella capitolazione di fronte al potere televisivo…avversari da contrastare! I veri protagonisti rimangono però i valori veri, quelli in cui la gente si riconosce e di cui mostra di avere sempre più bisogno, il senso profondo della famiglia, l’altruismo, l’onestà dei sentimenti, che se pur messi alla prova, alla fine trionfano. Una commedia brillante con momenti di verità che non annullano il forte filo conduttore dei sentimenti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: