www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

CRISI PdL . LA VEDOVA ALMIRANTE RICHIAMA FINI : INCOMPATIBILE COL CAVALIERE , TORNI AD AN E’ LA SUA CASA

Posted by irpinianelmondo su aprile 23, 2010

23.04.2010-Tornare ad Alleanza nazionale. È questo il consiglio che Assunta Almirante, vedova del leader storico dell’Msi Giorgio, dà a Gianfranco Fini, per superare la profonda crisi apertasi dopo la direzione del Pdl di ieri. «Non so più che dire – sottolinea all’agenzia Adnkronos – la situazione è molto grave, non può reggere, litigano in continuazione. La soluzione potrebbe essere quella delle elezioni, ma con la situazione economica difficile che stiamo vivendo non mi sembra una strada percorribile». Come uscirne allora? «Le correnti fanno venire la polmonite e poi la pleurite», risponde donna Assunta, escludendo quindi una convivenza nel Pdl tra Silvio Berlusconi e il presidente della Camera. «Si riprenda An, il suo partito è a via della Scrofa, torni alla casa del padre, dove il padrone è lui, può disporre del suo popolo, che tornerebbe tra le sue braccia».

 «Fini non doveva chiudere Alleanza nazionale, questo è stato il suo errore, anche se le colpe non sono tutte sue, ma anche dei cosiddetti colonnelli, in realtà semplici soldati di fanteria, che lo hanno spinto a questo passo. Alla fine sono entrati nella casa di Forza Italia e lì era impossibile far convivere storie e identità diverse». Inevitabile quindi lo scontro durante direzione di ieri, rispetto al quale Assunta Almirante assolve entrambi i contendenti: «Non è questione di stabilire chi ha torto e chi ha ragione. La realtà è che Berlusconi e Fini hanno due diverse personalità: uno ha una storia e un carisma di imprenditore, è uomo di comando, è abituato a dire buon giorno e tutti devono rispondere buon giorno. L’altro ha un’educazione politica diversa, è abituato ai congressi, ai comitati centrali, agli esecutivi, alle riunioni dove si discute».

«Alla fine il rapporto non poteva non degenerare, con Fini che ogni mattina portava una novità, manifestando così la sua stanchezza e dicendo cose contrarie a quelle di Berlusconi, facendogli venire un vero e proprio mal di testa». Quindi, è la conclusione che ripete donna Assunta, «ognuno torni nella sua casa, ciascuno stia nel suo partito, come fa la Lega, si riapra An e poi a quel punto sarà possibile ristabilire la vecchia alleanza di centrodestra».

 «Fini e Berlusconi dovrebbero dirsi arrivederci, sono troppo diversi», aveva già detto donna Assunta in un’intervista a Repubblica. «Fini – ha spiegato – viene da un partito basato sui valori. Berlusconi, invece, sa stare con la gente, insieme non possono fare il bene del Paese. A questo punto ognuno dovrebbe tornare a casa sua e Fini una casa ce l’ha. Nessuno dei missini ha mai accettato il cedimento del nostro patrimonio. Oggi votiamo il Pdl con l’amarezza nel cuore».il messaggero

Una Risposta a “CRISI PdL . LA VEDOVA ALMIRANTE RICHIAMA FINI : INCOMPATIBILE COL CAVALIERE , TORNI AD AN E’ LA SUA CASA”

  1. ugo benetti said

    Gentile signora,
    Lei fa la sua analisi con antica saggezza contadina,mi domado io come cittadino cosa serve un divorzio ma mi auspico di lavorare tutti imsieme come in una famiglia,nel caso specialmente in momenti di crisi come questi. Cordialemente _Ugo Benetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: