www.irpinianelmondo.it

politica cronaca arte cultura turismo gastronomia…. e molto altro ancora

PdL. LA RUSSA PRESENTA “LA NOSTRA DESTRA ” , MA NON E’ UNA CORRENTE

Posted by irpinianelmondo su Maggio 2, 2010

02.05.2010-Una “sciocchezza” definire, come ha fatto Carmelo Briguglio, l’evento di oggi a Milano come la “nascita di una corrente”. Lo dice Ignazio La Russa all’ADNKRONOS a proposito di ‘La nostra destra’, iniziativa presentata stamattina a Milano dal ministro della Difesa. “E’ tutto meno che una corrente perché noi – spiega – vogliamo rafforzare veramente il Pdl ed insieme rivendicare e sostenere la cultura politica da cui proveniamo. La posizione di Fini è assolutamente lecita ma non rispecchia la nostra destra. Di qui il senso dell’iniziativa”. “Il caro Briguglio – prosegue il coordinatore del Pdl – spera disperatamente chi si tratti di una corrente per poter dire ‘mal comune, mezzo gaudio’. Mi dispiace, ma si sbaglia. E’ una vera sciocchezza”.

 “E poi – aggiunge La Russa – non vorrei essere presuntuoso ma, se davvero volessi fondare una corrente, non lo farei da solo e non lo farei solo in Lombardia. Lo farei a livello nazionale e con me ci sarebbero Gasparri, Alemanno, Matteoli e tanti altri, non solo ex-An”. “Caro Ignazio, stai attento che processano anche te”, replica il vicepresidente dei deputati del Pdl Carmelo Briguglio.

 “Non so se dico sciocchezze – aggiunge Briguglio – ma so che quando qualcuno definisce tali le tesi di altri, come ha fatto la Russa con me, è un modo per esorcizzare proprie contraddizioni politiche. Sarà La Russa a spiegare ai custodi del documento politico della Direzione, che riecheggia concetti più da Fuhrerprinzip e dottrine maoiste che da un partito liberale di massa, qual è la differenza sul piano politico tra un’area, una componente e una corrente”.

 “Per parte mia – conclude l’esponente finiano – l’area o corrente promossa da La Russa è benvenuta perché arricchisce il pluralismo dentro un partito che di pluralismo e di libero dibattito ha veramente bisogno”. “L’iniziativa di La Russa è da valutare assai positivamente – ha osservato anche Italo Bocchino – perché favorisce quel partito plurale da noi chiesto in Direzione nazionale e lo struttura definitivamente per aree interne (leggasi correnti), smentendo dalla maggioranza l’assurdo editto votato che voleva vietare il pluralismo interno”.ADNK

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: